L’Università dell’Idaho riceve una sovvenzione NSF di 4 milioni di dollari per studiare il legno riciclato per la costruzione 3D

L’ Università dell’Idaho ha annunciato di aver ricevuto 4 milioni di dollari dalla National Science Foundation per ricercare il riutilizzo dei materiali di scarto delle costruzioni domestiche, in particolare il legno, nella stampa 3D. Parte del programma di miglioramento delle infrastrutture di ricerca EPSCoR della NSF , il finanziamento sarà utilizzato da un team guidato da Michael Maughan , Ph.D, PE, assistente professore di ingegneria meccanica presso il College of Engineering dell’università . Ricercatori della Auburn University lavorerà anche con il team di Maughan al progetto, che riceverà finanziamenti per poco meno di un milione di dollari all’anno fino al 2025. Il team si concentrerà sulla stampa di parti per case costruite in 3D, dai pannelli del pavimento ai tetti, e il progetto si concentrerà non solo sulla sostenibilità ecologica della stampa 3D con il legno, ma anche pesantemente sulle considerazioni di valutazione del ciclo di vita tipiche della costruzione domestica in generale.In un comunicato stampa universitario , Maughan ha riassunto il progetto: “Stiamo sviluppando un nuovo materiale composito, utilizzando risorse completamente a base biologica su una scala veramente ampia. Con questa tecnologia, le case e gli edifici commerciali possono essere realizzati in modo completamente diverso. Possiamo superare i cambiamenti climatici, mitigare l’impatto sul nostro ambiente e fare un uso migliore delle risorse naturali che abbiamo”.
Il processo di ingegneria su cui Maughan e il suo team hanno lavorato prevede il prelievo di legno di scarto e segatura da mulini e impianti di lavorazione del legno, la combinazione del materiale con un agente legante e quindi l’utilizzo di software 3D e stampanti per progettare e produrre il filamento di legno secondo le specifiche per la costruzione . L’università ha fatto dell’innovazione con il legno un obiettivo primario negli ultimi anni, non solo per sottolineare l’inventiva manifatturiera dei suoi docenti e studenti, ma anche per evidenziare ugualmente l’importanza dell’industria del legno per l’economia dello stato. L’ Idaho Central Credit Union Arena della scuola , che ha aperto questo mese , ha attirato l’attenzione sulle stesse priorità, poiché l’università afferma che è la prima struttura del suo genere ad essere interamente realizzata in legno ingegnerizzato.

Parlando dell’arena, Jennifer Okerlund, direttrice esecutiva della Idaho Forest Products Commission, ha dichiarato: “Quando la guardiamo, vediamo l’incredibile creatività di come possiamo utilizzare il legname di massa”.
Con la borsa di ricerca della NSF, l’Università dell’Idaho porterà concetti simili utilizzati nella progettazione della sua nuova arena con legno ingegnerizzato nel campo delle case di stampa 3D (Immagine per gentile concessione dell’Università dell’Idaho Athletics)

 

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi