9T Labs, specialista nella produzione di massa di componenti in fibra continua digitali, automatizzati ea basso costo, aprirà il suo primo ufficio a Boston dopo la fusione ufficiale con gli Stati Uniti il ​​mese scorso.

Per realizzare l’innovativa piattaforma di soluzioni di fusione additiva Red Series di 9T Labs sono stati utilizzati componenti compositi termoplastici rinforzati con fibre (CFRTP).

La prima sede di 9T Labs negli Stati Uniti offrirà un’opportunità a nuovi pensatori e innovatori nel campo dei compositi strutturali di conoscere e sperimentare sviluppi unici nella produzione di joint venture svizzere. Il seguente staff si recherà a Zurigo per lavorare con la tecnologia presso la sede di 9T Labs, dove nelle prossime settimane verranno ingaggiati i primi membri del team statunitense.

Martin Eisenhofer, CEO di 9T Labs, ha dichiarato: “Siamo lieti di lanciare la prossima fase dell’azienda. Il nostro team è fiducioso che le nostre ultime innovazioni nella produzione ibrida avanzata avranno un forte impatto sui mercati statunitensi e non vediamo l’ora di lavorare con gli investitori statunitensi ed espandere la nostra portata ai clienti.
John Hartner, Presidente di 9T Labs, Ex CEO di ExOne (Pittsburgh,) PA USA), un manager esperto con oltre 30 anni di esperienza nei settori dell’automazione, dei semiconduttori, della tecnologia pulita e della stampa 3D.

Hartner, con sede negli Stati Uniti, ha dichiarato dopo il round finanziario della Serie A: “Sono rimasto colpito dalla soluzione unica dell’azienda e non vedo l’ora di supportare il team nel portare questa tecnologia alle aziende manifatturiere di tutto il mondo”.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi