AMGTA commissiona il primo progetto di ricerca sulla valutazione del ciclo di vita della produzione additiva

L’ Additive Manufacturer Green Trade Association (AMGTA) ha annunciato che il suo primo progetto di ricerca sulla valutazione del ciclo di vita (LCA) si concentrerà sulla progettazione e produzione di un componente aerospaziale.

Il Golisano Institute for Sustainability del Rochester Institute of Technology è stato incaricato di confrontare i cicli di vita di una parte aerospaziale progettata e prodotta in modo additivo con un componente fabbricato tradizionalmente. AMGTA ha fatto l’annuncio a RAPID + TCT .

Lo studio sarà conforme alla norma ISO 14040 e confronterà gli impatti ambientali dalla culla alla tomba di un supporto per turbina a bassa pressione (LPT) di un motore a reazione attraverso il metodo di produzione tradizionale con uno che è stato prodotto in modo additivo. Sarà quindi sottoposto a revisione paritaria da un gruppo di tre esperti LCA per garantire che la metodologia, i dati, le ipotesi, i risultati e le conclusioni siano tutti accurati. Il rapporto dovrebbe essere pubblicato nella primavera del 2022 e i risultati chiave saranno annunciati al prossimo RAPID + TCT nel maggio 2022.

“Questo nuovo studio includerà fino a 18 diversi indicatori ambientali per quantificare gli impatti ambientali che una staffa LPT ottimizzata per motori a reazione ha durante l’intero ciclo di vita, dall’estrazione del materiale, alla produzione, al trasporto, all’uso e alla sua eventuale fine del ciclo di vita”, ha commentato Sherry Handel, direttore esecutivo dell’AMGTA. “Questi dati verranno quindi confrontati con una staffa LPT progettata e prodotta tradizionalmente per determinare dove esattamente la tecnologia AM con fusione a letto di polvere si traduce in un minore impatto ambientale”.

L’AMGTA è stata fondata nel 2019 e da allora è cresciuta fino a includere 28 aziende associate , tra cui Stratasys, 3D Systems, ExOne, SLM Solutions, GE Additive, HP e TRUMPF. È stato istituito per promuovere i vantaggi in termini di sostenibilità della produzione additiva attraverso una serie di progetti di ricerca, a partire da una revisione basata sulla letteratura sulla produzione additiva in metallo lo scorso anno e ampliandosi per includere le valutazioni del ciclo di vita.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi