Bar.on

La startup belga Bar.on ha sviluppato la prima stampante molecolare per birra al mondo, denominata “One Tap”. Questa innovativa tecnologia utilizza composti aromatici e tecnologie di erogazione altamente innovative per combinare composti aromatici e creare birre personalizzate che soddisfano tutti i gusti, partendo dall’acqua del rubinetto. Il prototipo One Tap può produrre vari stili di birra come bionda, marrone, IPA e tripla, comprese varianti analcoliche di alta qualità, personalizzate in termini di percentuale di alcol, amaro, fruttato, dolcezza e spezie.

I composti aromatici utilizzati sono naturali e molti di essi sono impiegati anche nei processi di fermentazione convenzionali. La stampante One Tap aggira la necessità di fermentazione e riduce l’impronta ecologica e i costi di trasporto, evitando la spedizione di prodotti finiti pesanti e minimizzando gli sprechi grazie alla riduzione degli imballaggi. La tecnologia innovativa di Bar.on preserva il gusto e il piacere senza compromettere la qualità e apre nuove possibilità per gustare la birra su misura per i gusti individuali in modo più sostenibile.

La macchina One Tap dimostra le possibilità della miscelazione molecolare della birra, una nuovissima tecnologia che può essere applicata a molti segmenti di mercato. Una versione per pub e bar, denominata One Tap Pro, è attualmente in fase di sviluppo e dovrebbe essere testata sul campo entro la fine dell’anno. La società sta attualmente avviando colloqui con i produttori di hardware per distribuire stampanti per birra in diversi mercati.

La missione di Bar.on è fornire birra istantanea, fresca, personalizzata e rispettosa del pianeta, utilizzando l’acqua del rubinetto. I fondatori dell’azienda hanno collaborato con il professore di VIB/KU Leuven Kevin Verstrepen per creare il prototipo. Bar.on ha raccolto 1,8 milioni di euro di capitale iniziale nel 2022 da Astanor Ventures, Exceptional Ventures, Thia Ventures, Food Ventures, Wolfman.one e un investitore privato. La società, con sede ad Anversa, in Belgio, sta attualmente raccogliendo finanziamenti di serie A per aumentare le proprie capacità operative e produttive.
 
L’innovativa tecnologia della stampante molecolare per birra di Bar.on rappresenta un significativo passo avanti nella produzione di birra personalizzata e sostenibile. L’azienda sta attualmente collaborando con marchi di bevande di tutte le dimensioni per offrire una soluzione più sostenibile e potenzialmente anche abbassare i costi di produzione, in particolare per le birre analcoliche. Inoltre, la tecnologia offre un’esperienza di degustazione più interattiva e coinvolgente, consentendo agli utenti di creare la propria birra su misura e personalizzata secondo i propri gusti e preferenze. Bar.on sta contribuendo in modo significativo alla trasformazione del settore della birra, dimostrando come la tecnologia possa portare nuove entusiasmanti innovazioni a settori consolidati e cambiare il modo in cui ci godiamo le nostre bevande preferite.

 

Caratteristica
Specifica
Zona di incisione
400 mm x 400 mm
Diametro punto
0,06 mm
Profondità di incisione
0-8 mm
Tensione nominale
100V-240V 50/60Hz
Potenza della testa laser
10W/20W
Tensione di uscita
12V
Potenza della macchina
40W
Materiale del prodotto
Lega di alluminio
Peso netto
6,5 kg
Dimensioni della macchina
673 mm x 660 mm x 190 mm
Metodo di connessione
Scheda TF, cavo USB, APP
Sistema di supporto
Windows/Mac/ios/Android
Massima velocità di incisione
160 mm/sec
Regolazione dell’altezza della testa laser
0-79 mm
Lingua di supporto
Cinese, inglese, tedesco, portoghese, spagnolo
Se supportare il controllo APP
Supportato
Se supportare il filtraggio del fumo
Supportato

Di Fantasy

Lascia un commento