Good Meat costruisce i più grandi bioreattori del mondo per la produzione di carne coltivata
  Good Meat sta scalando quelli che sono acclamati come i più grandi bioreattori conosciuti del settore per la produzione di carne a base di cellule di uccelli e mammiferi, da integrare nelle strutture con sede negli Stati Uniti e a Singapore. A regime, l’azienda avrà la capacità di produrre fino a 30 milioni di libbre di carne senza la necessità di macellare un solo animale.

L’azienda, che opera come divisione della carne coltivata del pioniere delle alternative a base di carne e uova, Eat Just, ha siglato un accordo pluriennale esclusivo con il fornitore di soluzioni ingegneristiche ABEC per progettare, produrre, installare e commissionare la nuova struttura su scala commerciale.

“Il nostro primo passo è stato ricevere l’approvazione normativa e il lancio a Singapore. Il nostro secondo passo è stato vendere ai clienti attraverso ristoranti, venditori ambulanti e piattaforme di consegna”, osserva Josh Tetrick, co-fondatore e CEO di Eat Just.

“Abbiamo appreso che i consumatori lo vogliono e siamo pronti a fare il passo successivo per renderlo possibile su scala commerciale”.

GOOD Meat è attualmente in collaborazione con ADM per migliorare fattori come il sapore e la consistenza dei suoi prodotti a base di carne a base di cellule (Credit: GOOD Meat) .Verso il 100% senza macellazione 
“Molti materiali sono già ordinati per bioreattori da 250.000 litri. A causa delle dimensioni dei sistemi, saranno costruiti in più fasi e i materiali continueranno ad essere acquisiti in linea con il piano di produzione”, spiega Scott Pickering, CEO e presidente di ABEC.

Good Meat ha in programma di finalizzare la selezione del sito nei prossimi tre mesi e continua a impegnarsi con la Food and Drug Administration e il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti su un percorso normativo per il mercato.

ABEC sta inoltre progettando e producendo bioreattori per la sede centrale di Good Meat ad Alameda, in California, che dovrebbe essere operativa nel quarto trimestre del 2022. Con stabilimenti di produzione nordamericani nel Missouri e in Pennsylvania, detiene una quota considerevole del mercato della tecnologia dei bioreattori. 

L’azienda ha sviluppato i primi bioreattori su scala di produzione negli anni ’80 e i primi bioreattori di dimensioni superiori a 10.000 litri negli anni ’90.

Nutrire la carne pulita della città giardino
Good Meat rimane il primo e unico produttore di carne coltivata al mondo a ottenere l’approvazione normativa, con la sua carne coltivata autorizzata alla vendita a Singapore come ingrediente dei bocconcini di pollo nel dicembre 2020.

Dopo l’inaugurazione della sua fabbrica con sede negli Stati Uniti, è prevista l’apertura di una struttura con sede a Singapore nel primo trimestre del 2023.

La costruzione di Singapore aiuterà a soddisfare la domanda dei consumatori locali per i prodotti GOOD Meat, che sono disponibili per l’acquisto da dicembre 2020.

Nel maggio del 2021, il pioniere della tecnologia alimentare ha collaborato con Madame Fan del JW Marriott Singapore South Beach . Il ristorante cantonese è tra i primi ristoranti al mondo a sostituire il pollo convenzionale con il pollo coltivato.

Bioreattori progettati da ABEC (Credit: GOOD Meat) .La “città giardino” ha guidato la carica nello sviluppo di proteine ​​alternative in Asia. Il mese scorso, il produttore di gamberetti CellMEAT ha rivelato la sua ambizione di portare il suo fiore all’occhiello di gamberetti Dokdo a Singapore entro il 2024.

Tra gli altri sviluppi degni di nota, l’azienda di Singapore dell’agricoltura cellulare Shiok Meats ha annunciato il suo round di finanziamento di serie A da 12,6 milioni di dollari per l’aumento della carne di gamberetti a base cellulare, introdotta in dim sum.

In altri sviluppi, la società di venture capital e acceleratore di affari con sede a Singapore Big Idea Ventures ha attirato l’interesse per il suo fondo proteico alternativo da importanti colossi del settore proteico, tra cui Bühler e Tyson .

Unendo le forze con ADM
All’inizio di questo mese, Good Meat ha stipulato un accordo di sviluppo congiunto con il titano agroalimentare ADM. Questa è la prima partnership strategica di ADM nel settore della carne coltivata, che secondo gli analisti potrebbe diventare un’industria globale da 25 miliardi di dollari entro il 2030.

Come parte dell’accordo, ADM si baserà sul lavoro fondamentale di GOOD Meat per ottimizzare i nutrienti necessari per consentire la crescita delle cellule. 

Allo stesso modo, un pollo o una mucca assorbe aminoacidi, vitamine e grasso attraverso il consumo di soia e mais, le cellule di Good Meat richiedono un mezzo di crescita ottimale per qualità, costo e volume. 

“È un’estensione del 21° secolo di ciò che ADM ha fatto per decenni nell’agricoltura animale convenzionale fornendo all’industria mangimi, integratori e altri ingredienti per il bestiame di qualità superiore per la salute e il benessere”, afferma ADM.

Le aziende collaboreranno anche a progetti di sviluppo prodotto per i prodotti a base di carne coltivata da GOOD Meat, a cominciare dal pollo. L’esperienza e le capacità di ADM per la formulazione degli alimenti verranno utilizzate per migliorare il sapore, la consistenza e altri attributi sensoriali di queste offerte di carne a base di cellule.

Good Meat cita i risultati di un sondaggio, che ha rilevato che due terzi dei consumatori intervistati sono disposti a sostituire la carne convenzionale con carne coltivata. Nel frattempo, oltre l’80% degli operatori di ristoranti ha rivelato di prevedere che la carne coltivata sostituirà tutta la carne convenzionale nel prossimo decennio.

Questi risultati confermano un’analisi simile recentemente pubblicata sulla rivista Foods , che arriva al punto di suggerire che la carne a base di cellule costituirà probabilmente una “parte importante” dei pasti futuri dei consumatori. 

La ricerca suggerisce che la carne coltivata potrebbe raggiungere parametri di costo e competitivi entro il 2030.La prossima rinascita alimentare dopo quella vegetale?
Facendo eco all’inizio della rivoluzione alimentare a base vegetale, il movimento della carne a base cellulare sembra essere in pieno svolgimento, poiché iniziano ad aprirsi percorsi di luce verde per il nuovo tipo di cibo. Una recente analisi dell’organizzazione di ricerca olandese CE Delft ha rilevato che la carne coltivata potrebbe raggiungere costi competitivi e parametri ambientali entro il 2030. 

Mentre questo nuovo segmento industriale inizia a inondare i primi operatori, le opportunità commerciali si presentano a coloro abbastanza in fretta da saltare gli ostacoli dell’approvazione normativa e raggiungere una scala commerciale.

Accanto a Good Meat, il pioniere delle cellule Aleph Farms si sta preparando per la commercializzazione globale con una nuova struttura pilota di 65.000 piedi quadrati, come ha rivelato il CEO dell’azienda a FoodIngredientsFirst  in un’intervista esclusiva .

Upside Foods, precedentemente noto come Memphis Meats, ha recentemente chiuso un round di finanziamento di serie C da 400 milioni di dollari, che ora pone la valutazione dell’azienda a oltre 1 miliardo di dollari.

Nella categoria dei frutti di mare alternativi, Pearlita Foods, un’azienda di molluschi a base cellulare, ha recentemente annunciato che presto produrrà le prime ostriche coltivate “senza oceano” al mondo . La start-up Wanda Fish ha anche affermato di essere sulla buona strada per fare un tuffo nel pesce coltivato nel mezzo della collaborazione di ricerca con la Tufts University, negli Stati Uniti.

Nel frattempo, in Sud Africa, Mogale Meat Co. ha creato il primo prodotto di petto di pollo a base di cellule sul mercato . Il prodotto, composto da vero muscolo di pollo e cellule adipose mescolate con una matrice di funghi, è il primo di molti prototipi che Mogale ha in programma di lanciare.

Altri nuovi progressi includono la scoperta che le piante di tabacco possono essere sfruttate come fonte conveniente di fattori di crescita per la coltivazione delle proteine. Ciò potrebbe potenzialmente sostituire il siero bovino fetale utilizzato nella produzione cellulare, che i grandi attori del settore come Aleph Farms e Wacker hanno fatto delle mosse per eliminare .

Di Benjamin Ferrer da foodingredientsfirst.com

Di Good Meat

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi