Levigatura e omogeneizzazione automatica della superficie di componenti in plastica e metallo stampati in 3D

Quando ha iniziato a offrire ai propri clienti componenti in plastica e metallo stampati in 3D pronti per l’installazione, l’officina di lavorazione dei metalli Klaus Stöcker ha inizialmente utilizzato metodi di post-elaborazione manuale. A causa della domanda in rapida crescita e dei requisiti più severi per la stabilità del processo e la coerenza delle operazioni di post-elaborazione, l’azienda ha adottato un nuovo approccio: ha acquistato i sistemi automatizzati S1 per la depolverizzazione e M1 per l’efficace levigatura e omogeneizzazione della superficie da AM Solutions – Tecnologia di post-elaborazione 3D. Sulla base degli ottimi risultati, è stato recentemente commissionato presso l’officina un secondo sistema M1, che rappresenta un’alternativa economica alla levigatura chimica.

Con circa 40 dipendenti la lavorazione dei metalli Klaus Stöcker fondata nel 1990, offre una vasta gamma di servizi nel campo della lavorazione meccanica. Ciò include tornitura, fresatura, elettroerosione a tuffo e a filo, rettifica frontale e circolare, assemblaggio e misurazione con macchinari all’avanguardia. L’azienda produce anche i propri utensili, infissi, calibri e macchinari speciali. Serve clienti dell’industria automobilistica, farmaceutica, alimentare e della costruzione di macchinari. Nel 2016 Stöcker ha iniziato a offrire parti in plastica e metallo stampate in 3D e da allora ha installato 16 stampanti. L’azienda sta producendo componenti realizzati con diversi tipi di plastica, tra cui PA 6 e PA 12, ma anche materiali rinforzati con fibra di vetro, carbonio e Kevlar con i metodi di stampa FDM/FFF e SLS. Il sistema stereolitografico (SLA/PJM) viene utilizzato principalmente per la stampa di componenti ottici con caratteristiche tecniche diverse e in diversi colori. La fusione laser selettiva (SLM) e la produzione additiva per diffusione atomica (ADAM) vengono utilizzate per realizzare componenti metallici da leghe di alluminio, diversi tipi di acciaio inossidabile e vari acciai per utensili.

Post-elaborazione automatizzata: una parte importante del processo di produzione
Stöcker si è presto reso conto che come job shop può avere successo solo se offre servizi all’interno dell’intera catena di processo, non solo l’operazione di stampa. Il responsabile della produzione additiva di Stöcker, Arnd Meller, spiega: „Da un lato, ciò include una consultazione completa con i nostri clienti per determinare se un componente può essere realizzato con la produzione additiva e, in caso affermativo, quali modifiche di progettazione sono necessarie, e quale tecnologia e materiale di stampa è più adatto. D’altra parte, la post-elaborazione è un’operazione importante che ci consente di fornire ai nostri clienti componenti pronti per l’installazione”. All’inizio l’operazione di post-elaborazione avveniva manualmente con strumenti disponibili internamente. Ad esempio, le parti in plastica sinterizzate al laser sono state pulite in una cabina di granigliatura manuale. Tuttavia, la domanda in rapida crescita e i requisiti più severi per la stabilità del processo e la coerenza dell’operazione di post-elaborazione non potevano più essere gestiti con metodi convenzionali. Pertanto, l’azienda ha iniziato a cercare soluzioni automatizzate. Considerazioni importanti sono state la qualità del prodotto, la sicurezza operativa, il costo totale di proprietà (TCO) e la facilità d’uso. Arnd Meller continua: „Alla fine è stata l’eccellente consulenza di esperti e la vasta esperienza nel trattamento delle superfici che ci hanno fatto decidere di acquistare la nostra attrezzatura di post-elaborazione da AM Solutions – tecnologia di post-elaborazione 3D. Inoltre, sono rimasto davvero colpito dalla profondità produttiva di AM Solutions/Rösler nel loro sito di Untermerzbach“. Inizialmente, la pulizia dei componenti con il sistema S1 era l’unico oggetto delle discussioni.
Finitura di massa: un’alternativa economica alla levigatura chimica
Tuttavia, durante una visita al Customer Experience Center di AM Solutions – tecnologia di post-elaborazione 3D, Arnd Meller è rimasto davvero sorpreso nell’apprendere che M1 Basic produce risultati eccellenti in tempi di ciclo relativamente brevi. La levigatura superficiale e l’omogeneizzazione dei componenti in plastica, comprese le letture di rugosità superficiale inferiore, sono richieste da molti clienti. Con M1 Basic AM Solutions è in grado di offrire un sistema che soddisfa rapidamente queste esigenze con risultati assolutamente ripetibili e con un elevato grado di stabilità del processo. Arnd Meller conclude: „Per molti componenti la tecnologia di finitura in massa rappresenta un’ottima alternativa alla levigatura chimica. Il processo di levigatura è significativamente più conveniente e ci fornisce un notevole vantaggio competitivo. Senza dubbio, la conoscenza esperta di AM Solutions, gioca un ruolo importante anche sulla base della vasta esperienza di Rösler nelle tecnologie di finitura di massa e nello sviluppo e nella produzione di supporti adeguati”. M1 Basic è un sistema di finitura plug-and-play compatto con controlli di processo integrati che consente la molatura superficiale, la levigatura e la lucidatura di componenti in plastica e metallo stampati in 3D. Dotato di un sistema integrato di pulizia e riciclaggio dell’acqua di processo e di una connessione a 230 Volt, M1 Basic può essere facilmente integrato praticamente in qualsiasi ambiente di produzione come unità autonoma. Consente la finitura di interi lotti di pezzi o singoli componenti con dimensioni fino a 550 x 150 x 130 mm (LXWXH) e con forme diverse. Questo sistema innovativo può essere facilmente adattato a tutti i tipi di attività di finitura. I programmi specifici del pezzo da lavorare possono essere memorizzati nei comandi dell’attrezzatura. La vasca di lavorazione standard può essere suddivisa in due camere separate. Ciò consente la finitura simultanea di diversi pezzi con diversi processi di finitura.

L’utilizzo della M1 Basic nel reparto AM di Stöcker si è rivelato un tale successo che l’azienda ha acquistato una seconda macchina per la finitura superficiale del metallo.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi