La piattaforma di fisica intelligente di TOffeeAM automatizza la progettazione di hardware aerodinamico a emissioni leggere nei settori aerospaziale, energetico e automobilistico.
 
TOffeeAM , con sede a Londra, ha raccolto 5 milioni di sterline in un round di serie A.

Fondata nel 2019 come spin off dell’Imperial College London, TOffeeAM sta commercializzando un software di progettazione di stampa 3D a basse emissioni basato sull’intelligenza artificiale per alimentare la riduzione delle emissioni nelle migliori case di ingegneria, come Boeing e Rolls-Royce.

Il round è stato guidato dalla sussidiaria di Sumitomo Corp Presidio Ventures Europe e dalla East Innovate con sede a Londra. L’investitore deeptech con sede nel Regno Unito IQ Capital è tornato dal round seed di TOffeeAM, investendo insieme al fondo statunitense Type One Ventures, Exor Seed, Excellis in Italia e angel investor assortiti. 

TOffeeAM utilizzerà la serie A capital per scalare la sua piattaforma di stampa 3D in nuovi mercati esteri; in particolare alla ricerca di strade nel vasto mercato statunitense e anche in tutta l’Asia orientale.

Viene sulla scia di un seed raise guidato da IQ Capital due anni fa che ha raccolto 1 milione di sterline, con fondi aggiuntivi dal Techcelerate dell’Imperial College London e dalla Royal Academy of Engineering del Regno Unito.

La piattaforma di “fisica intelligente” di TOffeeAM nasce da un’idea dei ricercatori della facoltà ICL Marco Pietropaoli, Francesco Montomoli e Audrey Gaymann. Funziona dal cloud per massimizzare le prestazioni strutturali e termofluide nella progettazione di getti d’aria, auto sportive e condutture del carburante, consentendo agli ingegneri umani di acquisire enormi riduzioni di CO2 e implementare profili energetici più sostenibili.

Nonostante abbia solo tre anni, TOffeeAM ha ottimizzato alcuni macchinari piuttosto complessi. Un anonimo team di Formula 1 è stato rivelato come cliente durante lo stage Techcelerate, portando TOffeeAM in un territorio redditizio proprio mentre gli ingegneri delle corse di velocità si sono sempre più rivolti alla prototipazione rapida per la fornitura di veicoli aerodinamici e leggeri a emissioni

Con i modelli di stampa 3D utilizzati per prototipare nuove parti in modo affidabile, molti altri outfit di Formula 1 sono stati in contatto dall’accordo Techcelerate per provare la tecnologia fisica intelligente di TOffeeAM.

ANNO DOMINI

Daniel Carew, principale di IQ Capital, ha dichiarato: “Dal nostro investimento iniziale nel 2019, abbiamo riconosciuto il potenziale nel team e nella tecnologia di TOffeeAM e Francesco e il suo team di esperti hanno raggiunto una crescita 100 volte superiore rispetto al nostro investimento. 

“La loro comprensione sia del cliente finale che della tecnologia è una testimonianza delle entusiasmanti innovazioni che emergono dalle università del Regno Unito”.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi