WAAM3D lancia la piattaforma di stampa 3D in metallo RoboWAAM al TCT 3Sixty 

WAAM3D ha lanciato ufficialmente la sua piattaforma di stampa 3D in metallo RoboWAAM al TCT 3Sixty questa settimana.

L’azienda, creata dalla Cranfield University  da un team di ricercatori, afferma che mira ad aumentare il potenziale per lo sviluppo di parti metalliche multimetro in settori come quello aerospaziale, della difesa e del petrolio e del gas con una serie di caratteristiche che si dice siano completamente nuovo per il mercato della stampa 3D in metallo di grande formato.

La Cranfield University lavora con Wire Arc Additive Manufacturing (WAAM) da quasi due decenni e, secondo Filomeno Martina, CEO e co-fondatore di WAAM3D, questa nuova stampante 3D, una combinazione di sensori hardware e sviluppi software, prende “la produzione della stampa additiva in metallo 3D di grande formato al livello successivo.’ Cementando la sua posizione, il team ha anche portato a casa il TCT Hardware Award di quest’anno – Non polimeri per la macchina ai TCT Awards mercoledì sera.

WAAM3D afferma che la macchina può lavorare praticamente qualsiasi materiale a forma di filo e presenta un ingombro massimo di 2 x 2 x 2 metri. Martina aggiunge che la macchina è “l’opzione di stampa 3D ideale per componenti metallici nuovi e riparati che richiedono un’elevata integrità strutturale, a costi contenuti”.


Il RoboWAAM utilizza un nuovo sensore interferometrico in tempo reale chiamato ShapeTech, che ricostruisce il profilo 3D della struttura depositata ed estrae il valore dell’altezza dello strato tutto intorno al componente per fornire una sicurezza immediata e in corso nella coerenza della deposizione. Altre caratteristiche includono capacità di misurazione della temperatura a doppio punto per garantire condizioni di stampa coerenti, posizionamento elettronico del filo per una maggiore stabilità del processo, telecamera di processo per imaging del bagno di fusione, sistema di filtrazione e gestione dei fumi, schermatura per materiali reattivi con spurgo completamente automatico.

La macchina è controllata dal software interno di WAAM3D che include WAAMPlanner per l’affettatura, la pianificazione del percorso utensile e la trasformazione di parti in codice eseguibile per il processo WAAM. Include anche strumenti per eliminare i difetti e controllare l’altezza del livello, il software di simulazione WAAMSim che fornisce un ambiente virtuale “ispirato al gioco” per il rilevamento delle collisioni e la convalida offline del percorso utensile e il sistema operativo WAAMCtrl con funzionalità di digital twin e registrazione completa del processo di stampa .

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi