Additive Industries e Makino Partner nella post-elaborazione della stampa 3D metal

Analisi: Additive Industries e Makino Partner per la post-elaborazione della stampa 3D in metallo

A Formnext Connect , il produttore di stampanti 3D in metallo Additive Industries ha annunciato una partnership con Makino per sviluppare catene di processo per l’integrazione delle operazioni di fresatura in un flusso di lavoro di stampa 3D in metallo. Per me, questo riflette un cambiamento nella visione della startup della stampa 3D.

Additivi Industries ‘ ingresso sul mercato in stampa 3D è stato meteora veloce e altamente impattante. Combinando le operazioni di stampa 3D che di solito venivano eseguite in macchine separate e le fasi di processo nella loro macchina integrata, le parti potevano essere realizzate a costi inferiori. Rimuovendo il trasporto e molti passaggi diversi, le loro macchine potrebbero anche dare maggiore affidabilità e ripetibilità durante il processo.

In modo univoco, Additive Industries si è concentrata sulla produzione in serie, che le ha dato un vantaggio. L’azienda ebbe presto clienti prestigiosi, come Airbus, F1 e compagnie spaziali. Tuttavia, stiamo assistendo al formarsi di alcune nuvole in Additive Industries, poiché il carismatico cofondatore e CEO Daan Kersten ha lasciato l’azienda ed è stata sostanzialmente presa per lo più privata dal suo maggiore azionista. Ora, anche una visione precedentemente nitida del ridimensionamento per le serie attraverso le macchine delle industrie additive sembra confusa.

L’azienda aveva una piccola macchina che si poteva usare per qualificare i materiali e sperimentare e poi un grande sistema modulare che si poteva usare per stampare in modo altamente automatizzato. Avevano anche una partnership con SMS Group, una gigantesca azienda che potrebbe costruirti un’intera fabbrica di stampa 3D piena di impianti di atomizzazione del gas. All’epoca, questo era stato annunciato come ” Additive Industries e SMS Group si uniscono per la produzione di serie della produzione industriale “. SMS farebbe l’integrazione, l’atomizzazione e il trattamento termico. Questo, insieme a software e partnership software, sembrava un percorso cristallino verso l’industrializzazione.

Ora, tuttavia, l’azienda ha stretto una partnership con il produttore di fresatrici Makino per aiutare a “sviluppare catene di processo integrate anticipando l’upscaling della produzione additiva industrializzata” firmando una lettera di intenti in tal senso. Quindi, invece di essere visto come un gioco di ecosistema integrato o “come un partner in più che si unisce a noi”, viene presentato come un percorso separato verso l’industrializzazione.

Il comunicato prosegue affermando che:

“Invece di trattare la produzione additiva di parti metalliche e la post-elaborazione come processi separati, le due società mirano a sviluppare una catena di processo in cui le loro tecnologie lavorino insieme senza problemi. Additive Industries e Makino lavoreranno allo sviluppo e alla commercializzazione di catene di processi ibridi supportate dal profondo know-how di processo e dall’esperienza nella progettazione di macchine di entrambe le società “.

Neo Eng Chong, CEO e Presidente di Makino Asia, ha dichiarato:

‘I nostri team di ingegneri hanno stabilito capacità in complesse applicazioni di lavorazione a 5 assi che coinvolgono lavorazione adattiva, scansione di componenti e lavorazione ad alta precisione. Siamo molto lieti di lavorare con un leader del settore come Additive Industries per accelerare l’industrializzazione della stampa 3D in metallo. MetalFAB1 è un prodotto progettato per il ridimensionamento ed è un privilegio lavorare con Additive Industries per il futuro della produzione additiva di metalli industriali. ‘

Mark Vaes, CTO di Additive Industries, ha aggiunto:

“Lavorando insieme a Makino in qualità di leader globale nelle fresatrici di fascia alta, lavoreremo insieme a soluzioni di processo complete per mercati esigenti e di fascia alta. Siamo molto soddisfatti della forte partnership con Makino e orgogliosi di lavorare con le loro soluzioni di lavorazione leader del settore. ‘

Makino è un’azienda di macchine utensili con un fatturato di 1 miliardo di dollari che produce, per noi, fresatrici molto importanti. E ‘anche una delle poche aziende che fanno piuttosto elettroerosione sistemi (EDM). L’EDM è un processo di finitura ampiamente utilizzato per le parti metalliche stampate in 3D. La levigatezza e la qualità della superficie sono un problema enorme e quasi tutte le parti in metallo stampate in 3D richiedono una qualche forma di post-elaborazione. La macinazione e la macinazione di Makino è un modo per arrivarci. L’azienda dispone anche di lavello per elettroerosione, filo per elettroerosione e foratura con elettroerosione, che è un netto vantaggio. Insieme all’esperienza nello sviluppo di software e applicazioni, nonché al focus sul titanio , sembrano un partner ideale.

Sembrerebbe essere una mossa simile a quella che 3D Systems ha intrapreso alcuni anni fa con una partnership con GF Machining Solutions . La partnership GF offre a 3D Systems l’accesso a molte conoscenze e capacità di lavorazione e finitura superficiale. GF è anche un leader di EDM (quelle macchine Charmilles che vedi ovunque sono le loro). Ciò rende molto chiaro che l’industria dell’elettroerosione a filo ha un grande interesse per noi e considera il nostro successo rilevante per il loro.

Con Sodick che produce anche macchine per elettroerosione a filo e con un’offerta di stampa 3D , è quasi evidente che le aziende che offrono anche l’elettroerosione, come FANUC , non abbiano partner di produzione additiva. Per altre società di stampa 3D senza partner, l’elenco delle aziende EDM globali con tasche profonde non è infinito, quindi potrebbe esserci ancora una corsa per più partnership. Nel frattempo, ci sono una decina di aziende di stampa 3D che possono stampare in modo coerente il metallo, quindi anche questo potrebbe essere qualcosa da considerare.

Quindi, da un lato, questa è una buona mossa di Additive Industries. Ma vorrei che fosse più coerente. Additive Industries sta essenzialmente andando da solo, con alcuni partner di convenienza? Oppure l’azienda avrà partner che si sovrappongono per molti ruoli? O sarà uno sportello unico dove posso andare per la mia fabbrica di stampa 3D? O costruirà un unico ecosistema con partner selezionati per ruoli selezionati? O cosa esattamente?

di Joris Peels da 3dprint.com

Be the first to comment on "Additive Industries e Makino Partner nella post-elaborazione della stampa 3D metal"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi