Alpine presenta l’opzione di stampaggio rapido di prototipi

 Alpine Advanced Materials ha introdotto il Rapid Prototype Moulding (RPM) utilizzando il sistema di resina proprietario di Addifab e le stampanti Nexa3D per offrire ai clienti una soluzione di produzione di utensili più rapida che fornisce una parte funzionale e testabile a una frazione del costo. A complemento della suite Alpine di materiali ingegnerizzati ad alte prestazioni e servizi di progettazione avanzati , lo stampaggio a iniezione a forma libera RPM fornisce parti stampate a iniezione complesse in modo più rapido ed economico rispetto a quando si utilizzano stampi in acciaio standard.

“I clienti con cui lavoriamo le cui parti devono soddisfare varie certificazioni – UL, FAA e MIL-spec, tra le altre – devono disporre di una parte ‘reale’ per testare le sfide del mondo reale. RPM facilita ciò portando rapidamente sul campo le parti testabili”, ha affermato David Brantner, amministratore delegato di Alpine Advanced Materials. “Pensa alle aziende che fanno offerte per contratti militari o aerospaziali: è potente avere dati che supportano se i tuoi componenti funzionano davvero”.

Colmando il divario tra una parte stampata in 3D, che può avvicinare un cliente in forma ma è limitata dalle prestazioni meccaniche, e una parte stampata a iniezione, che fornisce forma e funzione ma richiede investimenti in attrezzature, RPM fornisce componenti a livello di produzione a un livello relativamente basso costo ideale per test a basso volume. Dando ai progettisti di prodotti la possibilità di provare completamente una parte prima di impegnarsi in uno stampo in acciaio, RPM consente anche iterazioni di progettazione che rendono i test più dinamici.

“La libertà di progettazione che Alpine ora può offrire ai propri clienti con lo stampaggio ad iniezione a forma libera di Addifab apre la strada a uno sviluppo di prodotti più rapido, economico ed ecologico”, ha affermato Carsten Jarfelt, Chief Commercial Officer di Addifab negli Stati Uniti. “La nostra tecnologia supporta lo sviluppo del prodotto con strumenti prototipi economici, riducendo in media dell’85% il prezzo di un primo componente funzionale e può renderlo più veloce che mai”.

Utilizzando RPM, i clienti Alpine possono produrre in modo additivo uno stampo a iniezione della cavità dell’utensile, un negativo della parte progettata, quindi creare il prototipo utilizzando lo stampo notevolmente più economico. Una volta prodotto, lo stampo si dissolve, lasciando un prototipo stampato a iniezione con allineamento delle fibre per resistenza e senza i problemi di finitura superficiale della stampa 3D. Inoltre, con componenti separabili, RPM consente utensili in due parti che possono essere utilizzati ripetutamente per bassi volumi che trasmettono anche forma e funzione equivalenti a quelle di un utensile in acciaio standard. Alpine è nota sia per HX5 che per il suo design avanzato per i servizi di produzione, aiutando le aziende a evolversi per utilizzare nuovi materiali e metodi nella progettazione di parti e componenti di qualità superiore.

“Uno dei maggiori ostacoli nel passaggio a materiali avanzati è il notevole impegno in termini di costi e tempo necessari per testare le parti reali. Troppo spesso, la prospettiva di pagare per un prototipo che costerà decine di migliaia di dollari blocca l’innovazione sul suo cammino”, ha aggiunto Brantner. “Con RPM, consentiamo ai nostri clienti nei settori aerospaziale, della difesa, dei velivoli senza pilota, dello spazio e dell’outdoor di sfruttare più facilmente la potenza di nuovi materiali e tecnologie di progettazione per tempi e denaro notevolmente ridotti”.

Informazioni su Alpine Advanced Materials

Alpine Advanced Materials è uno dei massimi esperti nella progettazione e produzione di parti personalizzate per le applicazioni aerospaziali, di difesa, energetiche, spaziali ed esterne più esigenti al mondo. Con esperienza in più settori , un approccio collaborativo e una profonda esperienza nella progettazione per la produzione, Alpine offre il futuro dell’innovazione.

Il materiale nanocomposito di punta di Alpine HX5® offre la resistenza dell’alluminio a metà del peso con prestazioni ambientali e termiche per resistere agli ambienti più difficili. HX5 può essere modellato in forme complesse e rivestito facilmente senza sacrificare resistenza, prestazioni o estetica. Dai prototipi alla produzione di stampaggio a iniezione su vasta scala, HX5 è un’alternativa ideale alle sfide in termini di costi e produzione associate all’alluminio.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi