AMcubator

AMcubator: la joint venture olandese mira a far avanzare lo sviluppo della stampa 3D

I fondatori di Marketiger (Maikel de Wit) e Additive Center (Maarten van Dijk) avviano una nuova joint venture con AMcubator per accelerare lo sviluppo di prodotti stampati in 3D ad alto volume. La collaborazione dei partner fondatori Royal DSM, Hexagon, AM-flow e AMsolutions dovrebbe portare ad applicazioni scalabili nella produzione additiva.

Additive Centers and Marketers hanno annunciato la creazione di AMcubator. Un’iniziativa che riunisce le aziende attive nel campo della stampa 3D nel Brainport Industries Campus a Brainport Eindhoven.

“Solo lavorando con i partner dell’ecosistema è possibile sviluppare nuove e rivoluzionarie applicazioni di stampa 3D”, spiega Maarten van Dijk, co-fondatore di AMcubator. “Ecco perché abbiamo deciso di creare un centro con strutture per riunire fisicamente tecnologia ed esperti di aziende leader nel nostro settore”.

L’AMcubator è un centro di 1.100 m2 nel campus di Brainport Industries e offre ai membri l’opportunità di ospitare i propri esperti in un centro applicativo e le loro apparecchiature in una fabbrica pilota.

“Fin dall’inizio, abbiamo ospitato le principali società di stampa 3D in hardware, software , materiali , convalida e automazione. Tutti insieme in un’area ”, spiega van Dijk. “AMcubator assume il ruolo di intermediario tra i membri per garantire un punto di contatto centrale per tutte le industrie che desiderano la stampa 3D come tecnologia di produzione a bordo”.

“Siamo molto entusiasti di lanciare AMcubator con i leader mondiali nel nostro campo. Crediamo che la collaborazione sia la chiave per un futuro scalabile dei processi di produzione additiva “, spiega Maikel de Wit, il secondo co-fondatore di AMcubator. “Con Royal DSM, Hexagon, AM-flow, AM-solutions, Marketiger e Additive Center come membri fondatori, abbiamo l’opportunità di supportare le aziende dall’idea iniziale all’implementazione di produzioni pilota e di sviluppare applicazioni di mercato”.

“In qualità di partner iniziale di AMcubator, presenteremo la nostra ultima innovazione nel campo della post-elaborazione nella produzione additiva. Insieme ad altri partner di lancio, portiamo sul mercato applicazioni scalabili e ottimizziamo ulteriormente i processi al fine di stabilire la produzione additiva come tecnologia di produzione competitiva “, spiega Gerard Nijhof di AMsolutions – 3D Postprocessing Technology.

A parte la stampa 3D, inclusi gli abbonamenti alle strutture, AMcubator annuncia l’AMclub. Un abbonamento accessibile progettato specificamente per le aziende che desiderano utilizzare la stampa 3D nella propria organizzazione. Questa iscrizione consente alle aziende di accedere a eventi AMcubator quattro volte all’anno e di restare al passo con gli ultimi sviluppi nella produzione additiva. Per celebrare il lancio, AMcubator offrirà alle aziende che aderiranno nel 2020 uno sconto del 50%.

Be the first to comment on "AMcubator"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi