Dopo l’ annuncio della collaborazione tra Anisoprint e la Jacobs University, il team di startup ha trasferito le proprie attività di ricerca e sviluppo a Brema all’inizio di settembre. Partendo in pieno slancio, il gruppo Anisoprint ha già preso parte alla Giornata della ricerca presso la Jacobs University: un’iniziativa che presenta la vasta gamma di ricerche in corso presso l’università, evidenziando in particolare le opportunità di ricerca per gli studenti.

Tra gli obiettivi fissati con la Jacobs University c’è lo sviluppo di progetti di collaborazione volti a migliorare la tecnologia proprietaria di Coestrusione continua di fibre ( CFC), i metodi di controllo della stratificazione delle fibre e l’analisi del processo di stampa di Anisoprint. I progetti si concentreranno anche sulla modifica chimica dei materiali utilizzati nella tecnologia CFC.

Nel 2023, Anisoprint prevede di istituire un programma di stage per studenti universitari per sviluppare attività educative in tecnologia additiva, fisica e chimica dei polimeri e meccanica dei compositi. I piani prevedono anche il coinvolgimento degli studenti in progetti di ricerca internazionali ed europei, creando opportunità completamente nuove per gli studenti della Jacobs University.

“Nell’ambito di questa cooperazione, prevediamo di sviluppare ulteriormente le tecniche di stratificazione delle fibre e creare formulazioni adesive per un aggiornamento della tecnologia CFC di qualità”, ha affermato Alexander Kochetkov, responsabile della ricerca e sviluppo

L’agenda di ricerca e sviluppo commerciale di Anisoprint comprende:

Migliorare e attrezzare il laboratorio di stampa 3D per un corretto studio delle proprietà dei materiali compositi;
Esplorazione di nuovi metodi di impregnazione della fibra di carbonio con resine e polimeri termoplastici;
Miglioramento della formulazione del legante utilizzato nella tecnologia CFC.
Inoltre, la ricerca sulle proprietà fisico-chimiche e meccaniche delle materie plastiche utilizzate nella stampa e nei materiali compositi include l’esecuzione di prove con vari tipi di materie plastiche e fibre applicabili nella tecnologia CFC per il loro successivo successo commerciale.

Il progetto di collaborazione complessivo è molto completo, con l’obiettivo di migliorare l’attuale qualità di stampa e la modernizzazione del processo, lo sviluppo di nuove tecnologie e il lavoro sui brevetti; consentirà inoltre la partecipazione a programmi, sovvenzioni e progetti di avvio dell’UE.

“Siamo entusiasti di accogliere nel campus il team di ricerca e sviluppo di Anisoprint. Oltre allo sviluppo di nuovi materiali, al miglioramento dei processi e dei metodi di progettazione, il team fornirà anche eccellenti opportunità di ricerca e formazione per i nostri studenti,” – Fabio Pammolli, Presidente della Jacobs University.

 

Informazioni su Anisoprint
Anisoprint è una start-up hardware con sede in Lussemburgo che produce stampanti 3D che consentono di produrre parti continue in plastica rinforzata con fibre che possono sostituire quelle metalliche nel settore aerospaziale, ingegneristico e in molte altre aree, riducendo i costi e aumentando la produttività.

La tecnologia Continuous Fiber Coextrusion (CFC), sviluppata e brevettata dall’azienda, permette di realizzare strutture reticolari, la chiave per l’ottimizzazione e la produzione multimateriale. Tali parti sono più leggere, più resistenti ed economiche dei loro analoghi in metallo.
Per maggiori informazioni: https://anisoprint.com/
LinkedIn | Twitter | Youtube | Instagram | Facebook

 

Informazioni su Schaffhausen Institute of Technology (SIT) e Jacobs University Brema (JUB)
SIT è un’istituzione globale dedicata alla promozione della scienza, dell’istruzione e della tecnologia. Con sede a Sciaffusa, in Svizzera, SIT è un ecosistema in crescita di istruzione e ricerca, spin-off di tecnologia commerciale, servizi di consulenza e fondi di investimento.

Grazie ai suoi due campus in lingua inglese – a Brema, in Germania e a Sciaffusa, in Svizzera – SIT offre programmi universitari interdisciplinari a studenti di tutto il mondo con modelli di apprendimento flessibili, sia online che in loco. Con la ricerca e la mentalità imprenditoriale al centro, l’ecosistema educativo SIT è una porta d’accesso alle carriere più richieste nel campo della tecnologia e delle scienze.

La Jacobs University di Brema è un’università che offre una gamma completa di corsi di laurea, laurea magistrale e dottorato di ricerca che garantiscono le qualifiche necessarie per lavorare in qualsiasi paese nelle tanto necessarie carriere del nostro mondo digitalizzato. Ogni studente beneficia di una vita universitaria ben organizzata e di sinergie con l’ecosistema di ricerca e business di SIT.

Fondata nel 2001 come campus universitario privato in lingua inglese, ottiene ripetutamente risultati di prim’ordine nelle classifiche universitarie nazionali e internazionali. I suoi oltre 1.600 studenti provengono da oltre 110 paesi e circa l’80% si è trasferito in Germania per studiare. I progetti di ricerca presso la Jacobs University sono finanziati dalla Fondazione tedesca per la ricerca o dal Programma quadro dell’Unione europea per la ricerca e l’innovazione, nonché da aziende leader a livello mondiale.

Il team di ricerca e sviluppo di Anisoprint nel loro spazio di laboratorio nel campus della Jacobs University di Brema. 
(Fonte: Jacobs University)
CREDITO
Jacobs University di Brema

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi