BASF lancia tre nuovi materiali flessibili per la stampa 3D FFF

 
BASF Forward AM ha annunciato il lancio del suo portafoglio di materiali Ultrafuse Flexible Filament per stampanti 3D polimeriche a base di estrusione.

Si dice che i materiali Ultrafuse TPU 64D, TPU 95A e TPS 90A siano caratterizzati da una sensazione tattile morbida ma resistente, elevata resistenza meccanica ed eccellente resistenza all’abrasione. Segue il lancio dei materiali flessibili Ultrafuse TPU 85A e Ultrafuse TPC 45D nel 2018.

Adatti a un’ampia gamma di applicazioni industriali, BASF ritiene che i nuovi materiali Ultrafuse Flexible Filament consentiranno la produzione “facile, rapida ed economica” di parti con “flessibilità e resistenza agli urti eccezionali”. Sviluppati sulla scia delle competenze di BASF nella fornitura di materiali flessibili per la produzione tradizionale, l’azienda è sicura che Ultrafuse TPU 64D, TPU 95A e TPS 90A saranno adatti per “le applicazioni più esigenti”.

L’Ultrafuse TPU 64D è l’elastomero più duro in questa gamma di materiali e offre un’elevata rigidità e un’eccellente flessibilità, rendendolo ideale per applicazioni che richiedono parti altamente resistenti agli urti, mentre l’Ultrafuse TPU 95A mostra un’eccezionale resistenza all’abrasione, rendendolo adatto per usura e – applicazioni di strappo. L’Ultrafuse TPS 90A, nel frattempo, ha “un tocco morbido al tatto senza precedenti” che conferisce alle parti stampate un tocco e una sensazione antiscivolo, nonché un basso assorbimento di umidità e un’adesione convincente dello strato. Queste caratteristiche rendono il materiale ideale per parti bicomponenti e impugnature per elettrodomestici.

“I materiali flessibili ci circondano nella nostra vita quotidiana, nella produzione automobilistica e negli strumenti di produzione, così come negli elettrodomestici e nei beni di consumo. Nello sviluppo del nostro portafoglio di filamenti flessibili, abbiamo sfruttato l’esperienza decennale che BASF ha accumulato in materiali flessibili come Elastollan per la produzione tradizionale”, ha commentato Roger Sijlbing, Head of Sales and Marketing, Additive Extrusion Solutions presso BASF 3D Printing Solutions GmbH. “Ora stiamo trasferendo questa esperienza ad AM per supportare i nostri clienti nella realizzazione di applicazioni di stampa 3D industriale di livello superiore con i migliori filamenti flessibili sul mercato”.

Ciascuno dei materiali è compatibile con tutte le comuni stampanti 3D Fused Filament Fabrication open source. Negli ultimi anni, BASF è stata sempre più attiva in quest’area del mercato della stampa 3D, allineandosi con artisti del calibro di Ultimaker , MakerBot , Essentium e BCN3D per rendere i suoi materiali compatibili con i loro sistemi basati sull’estrusione . 

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi