Bright Machines si quota in borsa con una fusione da 1,6 miliardi di dollari con un accordo SPAC

BRIGHT MACHINES DIVENTA PUBBLICO CON UNA FUSIONE SPAC DA 1,6 MILIARDI DI DOLLARI
 
Bright Machines , leader nel software di produzione intelligente e automatizzata, è destinata a diventare pubblica sul NYSE tramite una fusione con la società di acquisizione per scopi speciali (SPAC) SCVX (NYSE: SCVX).

La transazione, che dovrebbe essere completata nella seconda metà del 2021, vedrà la neonata società valutata 1,6 miliardi di dollari e quotata al NYSE con il ticker ‘BRTM’.

L’annuncio è l’ultimo di una serie di fusioni SPAC intraprese da aziende che desiderano diventare pubbliche, con transazioni di questa natura pari a $ 11 miliardi nel solo primo trimestre del 2021. 

“In Bright Machines, la nostra missione è stata chiara fin dall’inizio: portare l’intelligenza definita dal software fino alla fabbrica e consentire ai nostri clienti di modernizzare senza sforzo le loro operazioni di produzione”, ha affermato Amar Hanspal, CEO e co-fondatore di Bright Machines. “La nostra piattaforma di automazione industriale, basata su software proprietario e soluzioni basate sull’intelligenza artificiale, consente anche alle aziende manifatturiere più tradizionali di implementare rapidamente e facilmente soluzioni di automazione flessibili su larga scala.

“RITENIAMO CHE LA NOSTRA TECNOLOGIA RAPPRESENTI UN GRANDE PASSO AVANTI NELLA TRASFORMAZIONE DELLA PRODUZIONE, POICHÉ LE AZIENDE SI ADATTANO ALLA CRESCENTE DOMANDA DEI CONSUMATORI, INTENSIFICANDO LA CONCORRENZA E IL REFACTORING DELLE CATENE DI APPROVVIGIONAMENTO GLOBALI PER MIGLIORARE LA RESILIENZA E LA SOSTENIBILITÀ”.
 

Per le aziende di stampa 3D, la fusione con uno SPAC già elencato fornisce loro un mezzo più rapido per diventare pubblico di quanto sia possibile con le IPO tradizionalmente altamente regolamentate. Le fusioni SPAC sono spesso seguite da un investimento privato in azioni pubbliche, o “PIPE”, in cui gli investitori possono acquistare azioni della nuova attività a un valore inferiore al valore di mercato, al fine di raccogliere rapidamente capitali.

Attraverso questi dispositivi, più aziende di stampa 3D sono state in grado di convertire l’interesse del mercato in notevoli opportunità di finanziamento nell’ultimo anno. 

Dalla fusione inversa SPAC di Desktop Metal nel dicembre 2020 , artisti del calibro di Rocket Lab , VELO3D , Markforged e Redwire hanno intrapreso i propri accordi SPAC per ottenere investimenti e diventare pubblici. 

Detto questo, gli analisti dell’Harvard Business Review hanno recentemente indicato che la “bolla SPAC” è pronta a scoppiare e anche alcuni dati del settore hanno messo in dubbio la loro longevità.

 

Fondata nel 2018 con l’obiettivo di portare un approccio basato sul software e sui dati alla produzione, Bright Machines è cresciuta fino a raggiungere oltre 500 dipendenti guidati da un team di gestione esperto di veterani del settore tecnologico e manifatturiero, tra cui l’ ex CEO dello sviluppatore di software di progettazione 3D Autodesk , Carl Bass.

“È chiaro che l’approccio differenziato e guidato dal software di Bright Machines all’automazione industriale ha il potenziale per ribaltare completamente i metodi di produzione tradizionali”, ha affermato a proposito della fusione. “L’azienda ha dimostrato di adattarsi al mercato del prodotto e sta assistendo a un’accelerazione dell’interesse dei clienti e a un’ampia distribuzione delle loro soluzioni. L’opportunità di fronte alla squadra è semplicemente enorme “.

Attualmente in possesso di 36 domande di brevetto, la società ha 25 clienti blue-chip globali che coprono una vasta gamma di settori, tra cui infrastrutture di rete, data center, automobilistico, prodotti di consumo, dispositivi medici e apparecchiature industriali.

Con l’ interruzione della catena di fornitura globale indotta dalla pandemia che è venuta alla ribalta nell’ultimo anno, sempre più aziende stanno cercando di produrre a terra o in riva al mare per costruire prodotti più vicini al loro utente finale. Alla luce di ciò, Bright Machines ha raddoppiato i suoi ricavi ogni anno sin dal suo inizio e prevede un tasso di crescita annuale composto (CAGR) quinquennale di oltre l’84% tra il 2020-25.

“Sono molto orgoglioso delle soluzioni che abbiamo fornito e dei vantaggi positivi che i nostri clienti hanno ottenuto di conseguenza”, ha aggiunto Hanspal. “In futuro, intendiamo accelerare notevolmente la nostra crescita e offrire un servizio migliore ai nostri clienti raddoppiando il software ed espandendo la nostra portata attraverso nuovi canali di vendita e aree geografiche,

“CREDIAMO CHE I NOSTRI FONDAMENTALI SIANO SOLIDI, STIAMO ESEGUENDO I PIANI E SIAMO BEN POSIZIONATI PER CONTINUARE A GUIDARE LA CREAZIONE DI VALORE E MIGLIORARE I RISULTATI DI PRODUZIONE”.
 

Secondo i termini della fusione, Bright Machines e SCVX dovrebbero unirsi nella seconda metà del 2021 in una società che mantiene il soprannome di “ Bright Machines ” mentre viene quotata al NYSE. La transazione è stata approvata da entrambi i consigli di amministrazione e Hanspal continuerà a guidare l’azienda come CEO. 

Alla nuova società proposta è stato assegnato un valore aziendale pro forma iniziale di 1,1 miliardi di dollari e un valore del patrimonio netto post-transazione di 1,6 miliardi di dollari.

Si stima che l’accordo fornisca fino a 435 milioni di dollari di proventi di cassa lordi, inclusi 230 milioni di dollari in contanti detenuti da SCVX. Inoltre, gli investitori XN , Hudson Bay Master Fund , SB Management Limited, Fidelity Management & Research Company e Alyeska Investment Group , investiranno $ 205 milioni sotto forma di PIPE al prezzo di $ 10 per azione di SCVX.

Bright Machines utilizzerà i fondi raccolti per accelerare la crescita dell’azienda attraverso l’espansione in nuovi mercati e lo sviluppo di software aggiuntivo in aree quali l’analisi della produzione e l’ispezione della qualità.

“L’innovativa tecnologia di automazione industriale di Bright Machines offre ai produttori un percorso cruciale per aggiornare e proteggere le proprie fabbriche per le realtà del 21 ° secolo”, ha affermato Mike Doniger, CEO e Presidente del Consiglio di SCVX. “Le tensioni geopolitiche e la crescente minaccia di attacchi informatici agli impianti di produzione stanno rendendo ancora più importante per le aziende ridurre al minimo i rischi della catena di fornitura e prepararsi per un mondo di produzione distribuita.

“Lo slancio che abbiamo riscontrato da Bright Machines nello spazio nascente ma critico della produzione definita dal software dimostra la forza della loro soluzione e strategia. Stanno migliorando notevolmente la velocità e gli aspetti economici associati all’adozione di linee di produzione intelligenti e, infine, di fabbriche completamente programmabili “.

Be the first to comment on "Bright Machines si quota in borsa con una fusione da 1,6 miliardi di dollari con un accordo SPAC"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi