CRP Meccanica distribuisce in esclusiva in Italia la stampante 3D OEM VELO3D

CRP MECCANICA DIVENTA DISTRIBUTORE ESCLUSIVO DELLE STAMPANTI 3D IN METALLO VELO3D PER IL MERCATO ITALIANO

L’ufficio di servizi di produzione con sede in Italia CRP Meccanica ha firmato un accordo di distribuzione esclusiva con la stampante 3D OEM VELO3D per fornire al mercato italiano le stampanti 3D in metallo di VELO.

Essendo diventato anche un distributore conto per la più ampia regione europea, CRP è pronta a fornire ai propri clienti supporto commerciale e post-vendita, servizi di manutenzione e persino supporto tecnico diretto durante la fase di produzione.

Franco Cevolini, Presidente e CTO di CRP Meccanica, afferma: “Stiamo creando una rivoluzione nella tecnologia di produzione. L’esperienza e la credibilità che il mondo intero riconosce in CRP Meccanica aiuterà VELO a trasformare il mercato italiano ed europeo della stampa 3D in metallo. Siamo pronti ad abbracciare questa nuova tecnologia all’avanguardia, unendola all’esperienza maturata in 50 anni di attività al servizio dei settori industriali più esigenti e ottenendo risultati straordinari “.

I sistemi di fusione laser a letto di polvere di VELO, come la stampante Sapphire 3D di punta , sono unici in quanto dispongono della tecnologia proprietaria SupportFree dell’azienda. La tecnica consente a ingegneri e progettisti di sfuggire ai vincoli delle pratiche di progettazione per la produzione additiva (DfAM), consentendo la progettazione di parti con sporgenze orizzontali e cavità senza supporto. Al contrario, la maggior parte delle stampanti 3D industriali in metallo comparabili richiedono strutture di supporto su sporgenze inferiori a circa 45 °, ponendo un limite alla vera libertà geometrica.

I partner ritengono che la tecnologia potrebbe avere importanti implicazioni in settori come quello aerospaziale, del petrolio e del gas e persino degli sport motoristici, con componenti come giranti protette, scambiatori di calore e collettori per citarne alcuni. Le giranti, in particolare, dovrebbero essere i principali beneficiari in quanto in genere non possono essere stampate economicamente senza alcune importanti modifiche di progettazione per consentire la rimozione del supporto in post-elaborazione.

Cevolini aggiunge: “Credo fortemente in questo progetto. La soluzione di produzione additiva in metallo zaffiro di VELO è la prossima generazione di fusione a letto di polvere laser in metallo, è un vero punto di svolta e può fare la differenza in molti settori industriali di alto livello. I sistemi Metal AM devono affrontare la sfida delle strutture di supporto che vengono aggiunte alle parti. Questo è un vincolo: questi supporti devono essere rimossi, quindi questo requisito aggiunge passaggi in tutto il flusso di lavoro che influiscono negativamente su tempo, costi e qualità. VELO ha risolto il problema. “

Con oltre 20 anni di esperienza nella lavorazione di sistemi di produzione additiva in metallo, CRP Meccanica fungerà da ponte che collega l’Italia alla produzione di metallo senza supporto. La società ha anche annunciato l’intenzione di lanciare un’area di produzione di stampa 3D dedicata per i clienti che non sono ancora pronti a investire in una macchina VELO3D. Soprannominato il “tecnopolo”, l’impianto consentirà ai clienti di sfruttare le capacità di stampa 3D di VELO con l’aiuto del team di produzione interno di CRP.

Alcuni di questi clienti potrebbero benissimo provenire dal settore aerospaziale, poiché il produttore di aeromobili Boom Supersonic ha recentemente lanciato per la prima volta il suo aereo XB-1 , con una serie di componenti critici stampati in 3D su un sistema Sapphire. Svelato nell’hangar dell’azienda a Centennial, Colorado, il jet supersonico sfoggia un totale di 21 parti prodotte in modo additivo, la maggior parte delle quali può essere trovata nel motore.

Altrove, nel settore dei semiconduttori, VELO ha precedentemente annunciato un accordo di sviluppo congiunto con lo specialista di semiconduttori Lam Research per far avanzare la stampa 3D in metallo per applicazioni elettroniche . Sviluppando per la prima volta nuove nuove leghe metalliche da utilizzare con lo zaffiro, Lam sarà in grado di utilizzare il sistema per stampare in 3D strumenti di fabbricazione di wafer proprietari.

L’ufficio di servizi di produzione con sede in Italia CRP Meccanica ha firmato un accordo di distribuzione esclusiva con la stampante 3D OEM VELO3D per fornire al mercato italiano le stampanti 3D in metallo di VELO.

Essendo diventato anche un distributore conto per la più ampia regione europea, CRP è pronta a fornire ai propri clienti supporto commerciale e post-vendita, servizi di manutenzione e persino supporto tecnico diretto durante la fase di produzione.

Franco Cevolini, Presidente e CTO di CRP Meccanica, afferma: “Stiamo creando una rivoluzione nella tecnologia di produzione. L’esperienza e la credibilità che il mondo intero riconosce in CRP Meccanica aiuterà VELO a trasformare il mercato italiano ed europeo della stampa 3D in metallo. Siamo pronti ad abbracciare questa nuova tecnologia all’avanguardia, unendola all’esperienza maturata in 50 anni di attività al servizio dei settori industriali più esigenti e ottenendo risultati straordinari “.

I sistemi di fusione laser a letto di polvere di VELO, come la stampante Sapphire 3D di punta , sono unici in quanto dispongono della tecnologia proprietaria SupportFree dell’azienda. La tecnica consente a ingegneri e progettisti di sfuggire ai vincoli delle pratiche di progettazione per la produzione additiva (DfAM), consentendo la progettazione di parti con sporgenze orizzontali e cavità senza supporto. Al contrario, la maggior parte delle stampanti 3D industriali in metallo comparabili richiedono strutture di supporto su sporgenze inferiori a circa 45 °, ponendo un limite alla vera libertà geometrica.

I partner ritengono che la tecnologia potrebbe avere importanti implicazioni in settori come quello aerospaziale, del petrolio e del gas e persino degli sport motoristici, con componenti come giranti protette, scambiatori di calore e collettori per citarne alcuni. Le giranti, in particolare, dovrebbero essere i principali beneficiari in quanto in genere non possono essere stampate economicamente senza alcune importanti modifiche di progettazione per consentire la rimozione del supporto in post-elaborazione.

Cevolini aggiunge: “Credo fortemente in questo progetto. La soluzione di produzione additiva in metallo zaffiro di VELO è la prossima generazione di fusione a letto di polvere laser in metallo, è un vero punto di svolta e può fare la differenza in molti settori industriali di alto livello. I sistemi Metal AM devono affrontare la sfida delle strutture di supporto che vengono aggiunte alle parti. Questo è un vincolo: questi supporti devono essere rimossi, quindi questo requisito aggiunge passaggi in tutto il flusso di lavoro che influiscono negativamente su tempo, costi e qualità. VELO ha risolto il problema. “

Con oltre 20 anni di esperienza nella lavorazione di sistemi di produzione additiva in metallo, CRP Meccanica fungerà da ponte che collega l’Italia alla produzione di metallo senza supporto. La società ha anche annunciato l’intenzione di lanciare un’area di produzione di stampa 3D dedicata per i clienti che non sono ancora pronti a investire in una macchina VELO3D. Soprannominato il “tecnopolo”, l’impianto consentirà ai clienti di sfruttare le capacità di stampa 3D di VELO con l’aiuto del team di produzione interno di CRP.

Alcuni di questi clienti potrebbero benissimo provenire dal settore aerospaziale, poiché il produttore di aeromobili Boom Supersonic ha recentemente lanciato per la prima volta il suo aereo XB-1 , con una serie di componenti critici stampati in 3D su un sistema Sapphire. Svelato nell’hangar dell’azienda a Centennial, Colorado, il jet supersonico sfoggia un totale di 21 parti prodotte in modo additivo, la maggior parte delle quali può essere trovata nel motore.

Altrove, nel settore dei semiconduttori, VELO ha precedentemente annunciato un accordo di sviluppo congiunto con lo specialista di semiconduttori Lam Research per far avanzare la stampa 3D in metallo per applicazioni elettroniche . Sviluppando per la prima volta nuove nuove leghe metalliche da utilizzare con lo zaffiro, Lam sarà in grado di utilizzare il sistema per stampare in 3D strumenti di fabbricazione di wafer proprietari.

Be the first to comment on "CRP Meccanica distribuisce in esclusiva in Italia la stampante 3D OEM VELO3D"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi