Database di stampa 3D dall’Aalto University finlandese

LA AALTO UNIVERSITY SVILUPPA UN DATABASE DI STAMPA 3D PER AIUTARE LA PRODUZIONE CONVENZIONALE A EFFETTUARE IL PASSAGGIO

EIT Digital , una comunità di innovazione digitale, istruzione e acceleratore dell’Istituto europeo di innovazione e tecnologia (EIT), ha supportato la creazione di un database di stampa 3D. Sviluppata per aiutare i produttori a identificare potenziali risparmi di tempo e costi, la directory mira a incoraggiare un numero maggiore di aziende a passare alla stampa 3D anziché ai metodi convenzionali.

Aalto University Finland ha creato il database, che sarà implementato come plug-in per software esperto di dati 3D dal partner industriale DeskArtes , anch’esso con sede in Finlandia. La società di produzione leader e lo sviluppatore di software 3D Siemens hanno creato grafici di conoscenza per il sistema, garantendo collegamenti logici tra tutti i dati raccolti.

Quando si sviluppa in Industry 4.0, le aziende manifatturiere convenzionali sono sfidate a ripensare il modo in cui le cose vengono fatte. Per quanto riguarda la stampa 3D, molte parti interessate stanno aiutando queste aziende in un punto di picco della transizione.

Senvol è ancora senza dubbio il più grande database di produzione additiva del settore ed è sfruttato da un’ampia varietà di settori per favorire l’integrazione dei processi. Di recente, anche l’associazione manifatturiera americana SME ha lanciato il suo portale interattivo RAPID AM (iRAMP) per aiutare i produttori a determinare “Posso farlo?” E “Dovrei farlo?” Utilizzando la produzione additiva. La ricerca, a livello accademico, viene anche intrapresa per sviluppare potenzialmente un sistema per identificare quando la produzione additiva ha senso .

Lo sviluppo del database Aalto è stato intrapreso per un’attività intitolata “Supporto all’automazione per la produzione additiva”, parte della più ampia industria operativa digitale con prodotti e servizi (OEDIPUS) High Impact Initiative (HII). Attraverso OEDIPUS HII, EIT Digital è alla ricerca di soluzioni per aiutare le PMI ad adattarsi ai requisiti del sistema cibernetico di Industry 4.0. Ci sono 10 partner internazionali che contribuiscono a questa iniziativa ( Aalto , DFKI , CEA , Océ , Cefriel , Engineering , CRF , Innovalia , Atos e Siemens) e l’attività si svolge in cinque centri centrali iCenter in Europa che offrono servizi di dimostrazione, consulenza e consulenza alle parti interessate agli sviluppi.

Il nuovo database di stampa 3D, secondo il capo del progetto dell’Università Aalto Niklas Kretzschmar, fornisce alle aziende “dati rilevanti aggiornati per la stampa 3D di componenti per uso finale”. Macchine, materiali, proprietà meccaniche, livelli di precisione di stampa e fasi di post-elaborazione sono tutti incorporati nella piattaforma. Per accedere a questi dati, gli utenti specificano le dimensioni, le caratteristiche del materiale e della superficie, o il file CAD, di un componente, quindi viene fornito un elenco di modalità adatte di stampa 3D.

Ad esempio, spiega Kretzschmar, “si desidera studiare la stampa [3D] di un componente industriale complesso da una lega metallica specifica e il sistema direbbe quale processo di produzione di additivi metallici, macchina e tipo di materiale potrebbe idealmente essere utilizzato per indirizzare l’utente richieste.”

“In questo contesto”, aggiunge Kretzschmar, “il sistema fornisce inoltre feedback su alcune fasi obbligatorie di post elaborazione e su misure opzionali che potrebbero essere utili per te”.

Al momento, il plug-in è in fase di test pilota con tre clienti di prova e dovrebbe raggiungere il mercato commerciale entro la fine del 2019.

Be the first to comment on "Database di stampa 3D dall’Aalto University finlandese"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi