EOS e Linde stanno studiando l’influenza dell’ossigeno nella camera del processo di stampa
 
La società di stampa 3D EOS e la società Linde hanno studiato congiuntamente l’influenza dell’ossigeno nella camera del processo di stampa e l’effetto sulle proprietà critiche della lega di alluminio AlSi10Mg. Per le misurazioni hanno utilizzato il sistema di precisione ADDvance® O2 di Linde. Abbiamo riassunto i risultati.
annuncio
 
In un importante studio, l’ azienda di stampa 3D EOS e l’azienda di gas industriale Linde hanno esaminato l’influenza dell’ossigeno nella camera di processo a pressione e il suo effetto sulle proprietà critiche della lega di alluminio AlSi10Mg. I risultati dello studio dovrebbero promuovere la stampa ottimale, ripetibile e affidabile della lega ampiamente utilizzata, secondo un messaggio alla rivista 3D-limitless.

La tecnologia di monitoraggio dell’ossigeno per la produzione additiva di Linde, ADDvance® O2 precision , – è riconosciuta per questo studio da entrambe le aziende come essenziale per ottenere risultati chiari e altamente precisi.

Pierre Forêt, Senior Expert Additive Manufacturing, Linde, ha dichiarato:

“EOS è uno dei principali fornitori di tecnologia al mondo nel campo della stampa 3D industriale di metalli e polimeri. La scelta di lavorare con loro per far progredire il futuro della stampa in lega di alluminio è la prova della nostra esperienza nei gas e nei materiali atmosferici. Siamo lieti che la nostra tecnologia di monitoraggio di precisione ADDvance O2 abbia dato un così grande contributo alla misurazione precisa di questi importantissimi valori di ossigeno. “

Nel processo di costruzione proprietario DMLS® di EOS, il gas ad alta purezza viene immesso nella camera di costruzione per la stampa 3D in un’atmosfera di argon o azoto. Il gas sostituisce l’aria ambiente in proporzione relativa fino a raggiungere una concentrazione di ossigeno inferiore a 1000 ppm. Piccole fluttuazioni nel contenuto di ossigeno possono influenzare le proprietà meccaniche delle leghe sensibili all’ossigeno, incluso l’invecchiamento della polvere di metallo correlato al processo.

Durante l’analisi dell’interazione del gas con la polvere EOS Aluminium AlSi10Mg, è stata selezionata la precisione di ADDvance O2 per analizzare continuamente l’analisi del gas. Se ADDvance O2 Precision rileva concentrazioni di O2 fino a 10 ppm, avvia automaticamente un processo di lavaggio in modo da mantenere le condizioni atmosferiche.

Maggiori dettagli e risultati dello studio
Sono stati eseguiti 21 contratti di costruzione del sistema EOS M290 con diverse concentrazioni di ossigeno residuo nell’atmosfera del gas di processo – da 1000 ppm a 5000 ppm. I sensori di ossigeno che sono stati calibrati a 500 ppm per misurazioni precise sono stati posizionati sulla camera di processo, nel sistema di filtri di circolazione e nel sistema di precisione ADDvance O2.

Dott. Astrid Rota, Head of Metal Process Technology presso EOS, ha dichiarato:

“Per EOS, un’atmosfera di gas coerente e affidabile e l’accuratezza delle letture dell’ossigeno sono di vitale importanza per noi, così come è di fondamentale importanza per i nostri clienti.”
Lo studio completato ha prodotto i seguenti risultati:

L’EOS M 290 con la polvere di alluminio EOS AlSi10Mg e i parametri di processo consentono di ottenere un pezzo finale riproducibile di alta qualità.
Un contenuto di ossigeno inferiore a 1000 ppm durante la lavorazione impedisce un aumento del numero e delle dimensioni dei pori e garantisce un’elevata densità del pezzo e le proprietà meccaniche richieste.
Il processo di invecchiamento della polvere si riduce se il contenuto di O2 viene mantenuto al di sotto di 1000 ppm. Ciò consente di riutilizzare la polvere più frequentemente.
La posizione del sensore di ossigeno influenza la misurazione. Il sensore vicino al letto di polvere è l’ideale.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi