Vestamid eCo sostituisce il 50% di materia prima con pneumatici usati ed è prodotto con energia rinnovabile
Essen, Germania – Evonik Industries AG sta portando avanti il ​​suo portafoglio di elastomeri sostenibili con l’introduzione di un nuovo elastomero di poliammide 12 (PEBA) composto per il 50% da pneumatici riciclati.

Vestamid eCO E40 sostituisce il 50% delle materie prime fossili con “materiali ottenuti dal riciclaggio chimico di pneumatici usati”, ha affermato Evonik in una nota.

Inoltre, Evonik ha affermato di consumare solo energia rinnovabile nella produzione del materiale, aiutandola a ridurre la propria impronta di carbonio di un totale del 42%.

Come la sua controparte di produzione classica Vestamid E40, il materiale è un elastomero termoplastico della famiglia dell’ammide a blocchi di polietere e può sostituire immediatamente i tradizionali composti per stampaggio “senza alcuna restrizione”.

Le mescole per stampaggio PEBA sono particolarmente utilizzate per la produzione di articoli sportivi, comprese le suole delle scarpe.

Le suole, secondo Evonik, mostrano “un’eccellente resistenza all’urto alle basse temperature, resistenza chimica ed elevata elasticità e sono facili da colorare, lavorare e sovrastampare”.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi