FLASHFORGE GUIDER IIS recensione prova su strada test drive

RECENSIONE: FLASHFORGE GUIDER IIS: UN AUMENTO DELLA QUALITÀ DELLA VITA PER UN SISTEMA FFF INFERIORE A $ 3000

Progettata e prodotta dal team FlashForge di lunga data , la Guider IIS (2S) è commercializzata come stampante 3D FFF a singola estrusione di “livello industriale”. Al prezzo di $ 2.499 , il sistema è basato sul Guider II rilasciato in precedenza e porta con sé tutta una serie di aggiornamenti della qualità della vita.

Come con molte delle stampanti nel suo portafoglio, FlashForge ha fatto il possibile con l’hardware di Guider 2S. Il telaio completamente in metallo da 30 kg è più robusto che mai, con uno sportello in polimero trasparente che fornisce l’accesso alla camera di costruzione. La macchina ha un volume di costruzione rispettabile di 250 x 280 x 300 mm, completa di una piastra di costruzione riscaldata a 120 ℃ per evitare la deformazione sul lato inferiore delle stampe. Nella confezione è inclusa una copertura in acrilico opzionale che racchiude completamente la camera di costruzione, consentendo un controllo preciso della temperatura.

Il singolo estrusore ha una temperatura massima dell’ugello di 300 ℃ e una velocità di stampa massima di 150 mm / s. La macchina opera su un classico sistema di coordinate cartesiane, per cui la testina di stampa viaggia lungo gli assi X e Y e il letto lungo l’asse Z. Affermando di essere un sistema di filamenti aperto, il Guider 2S dovrebbe essere compatibile con una pletora di filamenti di terze parti, inclusi materiali come PETG, HIPS e PC.

Come un bambino stordito la mattina di Natale, eravamo più che entusiasti di tuffarci direttamente nella scatola del Guider 2S. Con nostro grande piacere, la stampante è stata fornita con tutto il necessario per iniziare e poi un po ‘. FlashForge ha gentilmente incluso un kit di ugelli completo in cinque pezzi per la macchina (0,3 mm, 0,4 mm, 0,6 mm, 0,8 mm e un ugello aggiuntivo in acciaio temprato da 0,4 mm per la stampa in fibra di carbonio). Inoltre, una bobina da 1 kg di PLA bianco, una USB da 16 GB per memorizzare i modelli e persino una colla stick per favorire l’adesione della stampa.

Guardando la stampante stessa, è certamente sul lato più grande a 550 x 490 x 570 mm, ma non così grande da non adattarsi a una scrivania standard. L’inclusione di un set di maniglie su entrambi i lati del telaio lo rende facile da trasportare e il portabobina esterno è posizionato con cura sul retro dove non sarà un fastidio per gli occhi. Ad un’ispezione più attenta della macchina, troverai una videocamera HD integrata per il monitoraggio remoto, un filtro dell’aria HEPA per un funzionamento interno più sicuro e un pratico sensore di eccentricità del filamento, nessuno dei quali era presente sul Guider II originale.

L’estrusore del FlashForge Guider IIS. Foto di 3D Printing Industry.
L’estrusore del FlashForge Guider IIS. Foto di 3D Printing Industry.
Vale la pena notare che il letto di stampa di base è realizzato in vetro, che viene coperto con una piastra magnetica in acciaio inossidabile e un foglio di plastica opaca. Sebbene il foglio fornisca una migliore adesione della stampa, non è assolutamente obbligatorio e può essere rimosso semplicemente staccando la piastra magnetica. Ciò è particolarmente utile per gli utenti che cercano basi lisce sulle loro parti, poiché ciò può essere ottenuto solo con la superficie piana del vetro sottostante. Il letto nel suo insieme è guidato da due aste per una maggiore stabilità.

Quando si tratta di livellare effettivamente il piano, il touchscreen a colori da 5 pollici sulla parte anteriore della stampante guida l’utente con grafici e animazioni utili. Ancora una volta, FlashForge ha optato per un sistema di livellamento a tre punti, per cui tre viti sotto la piastra di costruzione ne controllano l’altezza. Con il bonus di livellamento assistito a nove punti sul Guider 2S, il touchscreen dice all’utente quale delle viti deve essere girata e di quanto. Una volta che la sonda incorporata dà il via libera, l’utente è libero di iniziare a stampare.

Non sorprende che FlashForge abbia di nuovo fornito il proprio software di slicing da utilizzare con Guider 2S – FlashPrint . L’interfaccia utente elegante e minimalista è pulita come sempre, con ogni singolo elemento chiaramente etichettato e distinguibile. La finestra stessa è enorme a causa della mancanza di confusione, lasciando molto spazio per la manipolazione del modello.

Le funzioni di base di traslazione, rotazione e riscalaggio sono intuitive e reattive. Una volta che il modello è annidato sulla piastra di costruzione virtuale, all’utente viene offerta la possibilità di scegliere tra due geometrie di supporto: lineare e ad albero. Le strutture di supporto possono essere generate automaticamente per risparmiare tempo o aggiunte individualmente in modo più preciso punta e clicca, sebbene entrambe funzionino perfettamente nella maggior parte delle situazioni.

Per i veterani della stampa 3D là fuori, è disponibile anche una modalità esperto. Utilizzando la modalità esperto, gli utenti hanno accesso alla gamma completa di parametri di stampa per il massimo controllo sul lavoro di stampa, comprese velocità, riempimenti e profili di raffreddamento. Una volta che il modello è stato tagliato, può essere trasferito alla stampante tramite USB, Wi-Fi, Ethernet o utilizzando il Polar Cloud completamente remoto . Tutto sommato, FlashPrint fa il suo lavoro e lo fa bene: facile da usare e raffinato.

È ora di mettere alla prova il Guider 2S per vedere se quel tag “di livello industriale” ha qualche sostanza. Iniziamo con il modello di benchmarking del settore della stampa 3D, una parte progettata per consolidare tutti i test di stampa di base che di solito conduciamo in una stampa di 14 ore. In questo caso, abbiamo stampato il modello due volte: una in ABS (blu) e una in PETG (rosso) per affidabilità.

Osservando la parte del test di retrazione della parte, otteniamo un’ottima comprensione delle capacità di estrusione del sistema. Con estrusori di qualità inferiore, la serie di punte di forma quadrata avrebbe un sacco di corde tra i singoli elementi poiché gli estrusori non sarebbero in grado di trattenere il termoplastico fuso in tempo affinché l’hotend si sposti sulla punta successiva. Questo chiaramente non è il caso di nessuno dei test di benchmarking stampati sul Guider 2S: le stampe iniziano e si fermano esattamente dove dovrebbero, risultando in alberi puliti e punte affilate.

Passando alla porzione di sbalzo del benchmark, vediamo che la Guider 2S è riuscita a stampare sporgenze fino a 65 °. Oltre questo limite, iniziano a verificarsi artefatti e incordature, ma considerando il limite comune di 50 ° per la maggior parte delle stampanti FFF, possiamo dire che questo potente sistema FlashForge è passato a pieni voti.
Infine, la parte a ponte della parte di benchmarking è progettata per determinare il grado in cui la macchina è in grado di stampare orizzontalmente senza alcun supporto. Insieme al test di sporgenza, il test di bridging ci fornisce un’indicazione se la testina di stampa è dotata o meno di un raffreddamento adeguato. In questo caso la qualità dei ponti rimane ottima fino a 25 mm, dopodiché le strutture iniziano a curvarsi e deformarsi. Visto che qualsiasi cosa più lunga di 15 mm è generalmente considerata una prestazione superiore alla media, possiamo classificarla come un’altra grande vittoria per Guider 2S e il suo condotto della ventola a 360 ° .

Come da tradizione qui in 3D Printing Industry, siamo quindi passati alla stampa di un pezzo artistico classico sul sistema. Questa volta, abbiamo optato per una statua di Artemide e Ifigenia, due attori chiave della mitologia greca.

La stampa della scultura di Artemide e Ifigenia. Foto di 3D Printing Industry.
La stampa della scultura di Artemide e Ifigenia. Foto di 3D Printing Industry.
Come se fosse stata forgiata dallo stesso Efesto, la nostra scultura è emersa con curve morbide e linee di strato invisibili, nonostante necessitasse di un cambio di filamento a metà. Il Guider 2S ha fatto un ottimo lavoro nel preservare i dettagli e le complessità delle due figure nel modello, anche se alcune delle caratteristiche del cervo che lo accompagna non si sono concretizzate. Questo è davvero un modello molto difficile da fabbricare per qualsiasi stampante FFF a causa dell’abbondanza di sporgenze e geometrie ad incastro, ma il Guider 2S ha tenuto le sue egregiamente.

Per la corsa di prova finale, abbiamo deciso di stampare un gruppo meccanico, in particolare un sistema di trasmissione differenziale. Questo è uno dei nostri test di stampa più longevi e affidabili in quanto è ottimo per determinare la precisione dimensionale di una stampante. Il sistema del cambio differenziale si monta con facilità e funziona in modo scorrevole solo se tutti i singoli componenti mantengono tolleranze strette.

Come previsto, il FlashForge ha saltato il suo ultimo ostacolo senza intoppi. Ciascuno dei componenti aveva un’elevata qualità superficiale, con conseguente minima resistenza nell’assemblaggio. Gli ingranaggi differenziali hanno un aspetto fantastico e possono essere sicuramente utilizzati nella pratica per un’applicazione funzionale.

Il verdetto

Quando la polvere si calma, ci rimane quello che può essere descritto solo come un classico di FlashForge. Il produttore ha un track record quasi perfetto di macchine di qualità e il Guider 2S non fa eccezione. Ecco come dovrebbe essere realizzato un modello di qualità della vita: mantieni ciò che funziona e aggiungi ciò che manca. L’aggiunta della fotocamera, del sensore del filamento e del filtro HEPA rende il sistema un sogno da utilizzare, il tutto racchiuso in quella robustezza FlashForge.

In termini di problemi con la stampante, i pochi che abbiamo sono minori e possono essere trascurati. Il driver dell’asse Z è abbastanza lento e può essere rumoroso, quindi preparati a perdere 30 secondi qua e là. Vorremmo anche che le stime del tempo di stampa fossero un po ‘più vicine ai tempi di stampa effettivi (erano ~ 9% di sconto) e non siamo riusciti a trovare i file di configurazione necessari per utilizzare la macchina con un’affettatrice open source come Cura . Indipendentemente da ciò, FlashPrint calma le nostre preoccupazioni: il software proprietario è tutto ciò che potresti chiedere se questa è la tua prima stampante o la tua decima.

A meno di $ 3000, la qualità di stampa vale il prezzo e il sistema nel suo insieme è affidabile. Se l’industria della stampa 3D avesse un sigillo di approvazione, sarebbe sicuramente stampato su FlashForge Guider 2S.

Be the first to comment on "FLASHFORGE GUIDER IIS recensione prova su strada test drive"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi