Nel corso degli anni, diverse aziende hanno lanciato sul mercato materiali di stampa 3D sicuri per gli alimenti. Tuttavia, ciò che potrebbe non essere sempre immediatamente chiaro è che i materiali da soli sono sufficienti per la stampa 3D di oggetti veramente sicuri per gli alimenti. Le stesse stampanti devono inoltre essere certificate per la produzione di articoli che andranno a contatto con gli alimenti.

Forward AM, il marchio di stampa 3D del gigante chimico BASF, ha compiuto un passo importante nell’aumentare l’adozione della produzione additiva (AM) nelle industrie legate al cibo. L’azienda ha ottenuto la prima certificazione TÜV per un processo di stampa 3D per la produzione di parti terminali per il contatto alimentare.

Nonostante la loro ubiquità, dall’essere incorporati nei nostri vestiti all’essere incorporati nei corpi delle creature marine, la plastica non è necessariamente sicura per l’ingestione umana. Anche se viene scelto un materiale sicuro per gli alimenti, come il polietilene tereftalato (PET), anche il resto del processo di produzione e persino l’imballaggio devono essere certificati per il contatto con gli alimenti. Quando si tratta di stampa 3D per estrusione, ad esempio, gli estrusori attraverso i quali passa la plastica devono essere esaminati per garantire che microbi o altri pericoli non vengano trasmessi al prodotto finale.

Nel tentativo di consentire la stampa 3D sicura per gli alimenti, la società spinout di BASF Replique e il suo cliente, il produttore di elettrodomestici tedesco Miele, hanno collaborato con Forward AM. Per soddisfare le normative UE, comprese le buone pratiche di fabbricazione, i processi e le misurazioni Forward AM applicati per evitare il rischio di contaminazione incrociata. Utilizzando le stampanti 3D BCN3D, l’azienda ha stampato in 3D parti Ultrafuse PET, che sono state testate in base a LFGB e al regolamento (CE) n. 1935/2004. Con la certificazione del TÜV Rheinland, Forward AM può ora affermare che il suo processo è idoneo al contatto con gli alimenti.

“Con la certificazione TÜV Rheinland stiamo colmando una lacuna critica nella produzione additiva di parti destinate al contatto con gli alimenti. Questa soluzione olistica significa che ora siamo in grado di offrire ai nostri clienti la produzione di parti a contatto con gli alimenti ufficialmente sicure”, ha affermato Christian Reinhardt, Business Development Manager, BASF 3D Printing Solutions. “La certificazione TÜV dimostra che la stampa 3D è maturata come tecnologia di produzione ed è ora in grado di produrre parti finali di altissimo livello in un processo completamente controllato e verificato. Inoltre, questa certificazione conferma l’aspirazione di Forward AM a diventare la società di consulenza e fornitore leader dell’industria alimentare per la produzione di parti a contatto con gli alimenti stampate in 3D.

Replique lavora già con Miele per gli accessori di stampa 3D attraverso il suo progetto 3D4U, che consente ai clienti di acquistare le parti tramite il negozio online di Miele. Ciò include i componenti a contatto con gli alimenti, come una clip da caffè. Questo apre il duo alla stampa 3D di molti altri accessori a contatto con gli alimenti che potrebbero essere abbinati ai gadget Miele, che funge quindi da partnership dimostrativa che potrebbe portare Replique a eseguire AM per altri marchi, espandendo anche i tipi di parti sicure per gli alimenti che potrebbero essere stampato in 3D.

Allo stesso tempo, i marchi coinvolti stanno creando un punto di ingresso in un numero qualsiasi di verticali legati al cibo, come i ristoranti e l’industria dell’ospitalità, dove è possibile stampare articoli personalizzati per eventi speciali. La mancanza di processi di stampa 3D sicuri per gli alimenti ha finora ostacolato lo sviluppo in quest’area, ma, data l’influenza di BASF come la più grande azienda chimica al mondo, potrebbe essere in grado di aprire quest’area, causando un afflusso di aziende di stampa 3D a seguire completo da uomo. Fortunatamente per BASF, ciò significa una maggiore produzione petrolchimica mentre il mondo tenta di allontanarsi dai combustibili fossili.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi