General Motors installa ulteriori 17 piattaforme di stampa 3D Stratasys FDM


“La produzione additiva ci fornisce costantemente aiuti più rapidi ed efficienti allo sviluppo del prodotto, alle attrezzature e all’assemblaggio.”

General Motors (GM) ha rivelato di aver aggiunto 17piattaforme Stratasys Fused Deposition Modeling (FDM) alla sua capacità di stampa 3D.

L’azienda ha installato la nuova flotta di stampanti alla fine del 2019 e ha sfruttato la tecnologia di stampa 3D per produrre utensili a velocità più elevate, peso inferiore e costi ridotti.

GM ritiene che aumentando la sua capacità di stampa 3D a velocità più elevate rispetto ad altri giocatori del settore automobilistico, può ottenere un vantaggio competitivo. Ha utilizzato la tecnologia per la prototipazione dalla fine degli anni ’80 – il 75% delle parti della Chevrolet Corvette del 2020 erano stampate in 3D – ma negli ultimi anni ha sfruttato con successo la stampa 3D anche per gli utensili. Una recente applicazione ha visto General Motors implementare le sue capacità FDM Stratasys per fornire attrezzature per utensili con ingegneria inversa per un ordine di 30.000 unità di ventilatori per terapia intensiva dal Dipartimento della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti prima della fine di agosto.

Adempiendo ordini come questo durante la pandemia di COVID-19, e implementando anche una tecnologia additiva per supportare la produzione dei propri prodotti, General Motors evidenzia la ripetibilità migliorata delle macchine e materiali ad alte prestazioni come il prodotto in fibra di carbonio 12 di Stratasys come sviluppi chiave in la sua maggiore applicazione della tecnologia di stampa 3D. La società si è trasferita per installare stampanti 3D in una serie di strutture in tutto il mondo e ha formato centinaia di dipendenti per ottenere il massimo dalla tecnologia.

“Con il ritmo del cambiamento nell’industria moderna che accelera e l’incertezza del business in aumento, la tecnologia di stampa 3D ci sta aiutando a far fronte a queste sfide e diventare più agile come azienda”, ha commentato Ron Daul, direttore generale della produzione additiva di General Motors. “Siamo in questo viaggio da oltre 30 anni, ma la stampa 3D sta diventando ancora più diffusa nella nostra azienda, con oltre 700 dipendenti ora formati per utilizzare la tecnologia. La produzione additiva ci fornisce costantemente uno sviluppo del prodotto, strumenti e ausili per l’assemblaggio più rapidi ed efficienti, con ulteriori vantaggi in arrivo “.

“GM sta facendo gli investimenti intelligenti nella stampa 3D per il successo in questa nuova normalità di incertezza e disgregazione”, ha aggiunto Rich Garrity, presidente delle Americhe di Stratasys. “Di conseguenza, GM dispone di linee di produzione più adattabili e meno costose e di prodotti sviluppati più velocemente e meglio. Sono un modello chiaro per il futuro della produzione additiva nel settore automobilistico. “

Be the first to comment on "General Motors installa ulteriori 17 piattaforme di stampa 3D Stratasys FDM"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi