HAMR annuncia un nuovo stabilimento di produzione nel quartiere 91
HAMR si unirà all’ecosistema di produzione additiva esistente di Neighborhood 91 che include gli inquilini Wabtec, Arencibia, Cumberland Additive e Metal Powder Works. 

HAMR Industries, uno sviluppatore di materiali avanzati e tecniche di produzione, ha annunciato di aver firmato un accordo con The Buncher Company per costruire un nuovo impianto di ricerca e sviluppo incentrato sulla produzione additiva (AM) presso ilcampus Neighborhood 91 dell’aeroporto internazionale di Pittsburgh.

“I vantaggi di Neighborhood 91 sono chiari e HAMR è entusiasta di entrare a far parte del Neighborhood”, ha affermato Michael P. Schmitt, CEO e Senior Research Scientist di HAMR Industries LLC. “HAMR ha acquisito nuove apparecchiature AM che ci consentiranno di espandere e mantenere rapidamente le nostre tecnologie e N91 fornisce l’ecosistema perfetto per promuovere l’innovazione”.

Neighborhood 91 è un campus di produzione di produzione additiva end-to-end che fornisce una varietà di elementi di produzione avanzata in un’area. Si trova nella proprietà dell’aeroporto, adiacente a quattro piste, quindi ha il potenziale per una rapida distribuzione delle parti ai clienti di tutto il mondo.

“Siamo lieti di dare il benvenuto a HAMR nella nostra crescente comunità di Neighborhood 91”, ha affermato Vince Gastgeb, Senior Vice President of Corporate and Government Relations, Pittsburgh International Airport. “Il lavoro che stanno svolgendo nello sviluppo dei materiali plasmerà il futuro della produzione avanzata e siamo entusiasti che accadrà nel campus di Neighborhood 91”.


HAMR Industries è stata avviata allo State College, in Pennsylvania, dal Dr. Michael Schmitt e dal Dr. Jeremy Schreiber per trasferire le tecnologie basate sui materiali dalle impostazioni di laboratorio all’uso commerciale. L’azienda collabora con varie istituzioni e partner, come il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti, il Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti, la NASA e la Pennsylvania State University.

Brian Goetz, vicepresidente esecutivo di The Buncher Company, il principale sviluppatore di Neighborhood 91, ha dichiarato: “In tre anni, Neighborhood 91 è passato dall’idea alla realtà grazie alla partnership con la comunità e le aziende innovative che credono nella missione generale di N91 di condensazione e accelerazione del processo di filiera AM”.

HAMR è la seconda aggiunta a N91 nel giro di poche settimane, dopo che Metal Powder Works si è unita al campus alla fine di agosto.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi