HP ed Evonik svelano l’elastomero termoplastico per la tecnologia di stampa 3D Jet Fusion

HP ed Evonik hanno annunciato lo sviluppo di un materiale elastomerico termoplastico che può essere elaborato sulla tecnologia di stampa 3D Multi Jet Fusion del primo.

Le aziende collaborano attraverso il programma sui materiali di HP e credono che la nuova versione consentirà applicazioni innovative nei settori automobilistico e delle attrezzature sportive. Come materiale in co-branding, sarà venduto esclusivamente tramite HP.

Una polvere speciale flessibile e ad alte prestazioni basata su un grado di ammide termoplastico (TPA), il materiale si dice sia adatto alla produzione e alla prototipazione di parti che richiedono elevata estensibilità e ritorno di energia. Vanta una bassa densità di 1,01 g / cm 3 e una durezza Shore A di 91, soddisfacendo allo stesso tempo tutti i criteri di lavorabilità richiesti per le parti di produzione sviluppate con HP Multi Jet Fusion.

In qualità di partner di produzione di HP, GoProto ha avuto accesso tempestivo al materiale e ha prodotto con successo condotti, soffietti, calzature, attrezzature sportive, indossabili e imbracature / parti di connettori, commentando che l’elevata resistenza all’usura, ritorno di energia, longevità e leggerezza del materiale “impressionare ad ogni applicazione”.

“La collaborazione aperta con i leader dei materiali come Evonik continua ad essere così importante mentre spingiamo i confini della produzione additiva e acceleriamo il settore”, ha commentato Tim Weber, responsabile globale dei materiali, HP 3D Printing and Digital Manufacturing. “Siamo entusiasti di continuare a costruire sulla nostra partnership di lunga data con Evonik per fornire un altro materiale interessante per i clienti e ci aspettiamo di vedere nuove applicazioni innovative che traggono vantaggio dalle proprietà flessibili e leggere di TPA”.

“Lo sviluppo di nuovi materiali speciali pronti all’uso su misura per le esigenze dei clienti appartiene al DNA di Evonik: l’azienda è un produttore leader di polveri, filamenti e resine liquide innovative ad alte prestazioni per tutte le importanti tecnologie di stampa 3D”, ha aggiunto Sylvia Monsheimer, capo del segmento di mercato delle nuove tecnologie di stampa 3D presso Evonik. “Il nuovo TPA è un perfetto esempio di collaborazione di successo tra Evonik e HP, ovvero tra i materiali e gli aspetti tecnologici della stampa 3D, per sviluppare i parametri di stampa perfetti in stretta collaborazione, in modo da consentire finalmente un funzionamento regolare e senza problemi. processo di stampa gratuito.

Be the first to comment on "HP ed Evonik svelano l’elastomero termoplastico per la tecnologia di stampa 3D Jet Fusion"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi