Secondo il sito principale del settore sulla stampa 3D 3dprint.com, ICON avrebbe licenziato il 20% del proprio personale, similmente a quanto sta accadendo in altre aziende tecnologiche come Google, Meta, ecc.

Di Matt Kremenetsky da 3dprint.com

La startup di stampa 3D per l’edilizia ICON licenzia il 20% del personale
  
Per dare il via al 2023, le aziende tecnologiche hanno intensificato i licenziamenti a livello di settore che sono stati un fattore importante che ha scatenato i timori di recessione nel 2022 . ICON , la startup Moonshot Additive Construction (AC) con sede ad Austin, è solo uno degli esempi più recenti di questo. Venerdì scorso, gli ex dipendenti ICON si sono rivolti a LinkedIn per pubblicare post sull’abbandono dell’azienda, mentre chiedevano opportunità di lavoro altrove.

Una delle persone licenziate, James Vaughn, che ha ricoperto il ruolo di Direttore per la sicurezza e la salute di ICON, ha commentato su LinkedIn che ICON aveva licenziato “circa il 20%” dei suoi lavoratori. Vaughn aveva lavorato per l’azienda, fondata nel 2017, solo per circa otto mesi. Ciò potrebbe suggerire che ICON ha assunto troppo l’anno scorso, nel tentativo di mantenere nei tempi previsti la sua prima grande costruzione commerciale, Wolf Ranch nella periferia di Austin.


In particolare, i licenziamenti sono avvenuti nella stessa settimana in cui ICON è stata al centro di un profilo piuttosto ottimista del New Yorker sul futuro di AC. Inoltre, nel novembre 2022, ICON aveva fatto due annunci separati che indicavano i continui progressi dell’azienda.

Insieme a un aggiornamento sulla comunità di 100 case del Wolf Ranch, che includeva i dettagli secondo cui i potenziali acquirenti di case dovrebbero essere in grado di effettuare prenotazioni a partire da quest’anno, ICON ha anche ricevuto un contratto di Fase III per Small Business Innovation Research (SBIR) dalla NASA . Il contratto SBIR da 57,2 milioni di dollari sta finanziando un progetto ICON per costruire una piattaforma AC che potrebbe essere utilizzata sulla luna.


In The New Yorker , Il CEO di ICON Jason Ballard si è dipinto (come è sua abitudine) come un visionario torturato dai mali della costruzione dell’eredità. Ha anche assunto un tono piuttosto provocatorio quando l’autore del pezzo, Rachel Monroe, ha tirato fuori una versione più sobria della tecnologia da un altro membro di AC, Philip Lund-Nielsen.

Lund-Nielsen è il co-fondatore di COBOD , un’azienda danese che ha venduto più stampanti concrete rispetto al resto del settore messo insieme. The Dane ha espresso le sue preoccupazioni per le aziende americane di AC che sovrastano la tecnologia prima che sia pronta per un ampio ridimensionamento, osservando che quando “le aspettative non soddisfano la realtà”, questo può facilmente “far esplodere il potenziale”. Secondo Monroe, Ballard ha risposto: “Non ho nemmeno iniziato ad aumentare le aspettative. Saranno terrorizzati da quello che stiamo per fare”.


Questo potrebbe certamente rivelarsi il caso, nel bene e nel male. Il licenziamento del direttore della sicurezza e della salute è una mossa particolarmente sfacciata e sembrerebbe indicare che ICON è fiduciosa nella solidità strutturale di tutte le case del progetto Wolf Ranch. Se qualcosa dovesse andare storto con le build una volta che ci saranno veri esseri umani che vi abitano, l’azienda si sarà lasciata aperta a quelle che sarebbero critiche facili e meritate.

L’asporto qui è che ci sarà sempre un paradosso intrinseco tra le missioni di operazioni tecnologiche audaci e orientate al futuro e la missione di impiegare lavoratori viventi. Un responsabile tecnico recentemente licenziato da Google dopo oltre 16 anni ha affermato che l’azienda considera il personale ” usa e getta al 100% “. Personalmente, presumo che il desiderio più sincero di ogni CEO di tecnologia iper-ambizioso sia quello di assumere esattamente 0 esseri umani, non appena sarà tecnologicamente fattibile. In questo senso, i licenziamenti nel settore tecnologico sono fondamentali per tutti da tenere d’occhio, poiché ciò che accade nel settore stesso è probabilmente un indicatore anticipatore di ciò che il settore sta pianificando per il resto dell’economia nel prossimo futuro.

CONTINUA SU https://3dprint.com/297134/construction-3d-printing-startup-icon-lays-off-20-of-staff/

 

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi