IperionX vince la US Air Force Titanium Recycling Challenge
IperionX ha vinto l’Air Force Research Laboratory Grand Challenge, ospitato dal National Security Innovation Network
L’AFRL Grand Challenge ha comportato la selezione della tecnologia più promettente dal punto di vista commerciale per la produzione di polveri metalliche di titanio da rottami di titanio e il ringiovanimento di polveri di titanio fuori specifica da utilizzare nella produzione additiva
La vittoria della prestigiosa AFRL Grand Challenge convalida la superiorità commerciale e tecnica delle tecnologie brevettate di IperionX per produrre polveri metalliche di titanio circolari, a basso tenore di carbonio e a basso costo
La produzione additiva, o stampa 3D, è una tecnologia fondamentale per la US Air Force per la produzione di parti in lega di titanio a geometria nuova e complessa, anche per applicazioni aerospaziali e missilistiche ipersoniche
IperionX Limited (“IperionX”) (NASDAQ: IPX, ASX: IPX) è lieta di annunciare di essere il vincitore del National Security Innovation Network (“NSIN”) del Dipartimento della difesa degli Stati Uniti Air Force Research Laboratory (“AFRL”) Grand Contratto di sfida. Di conseguenza, IperionX potrà produrre polveri metalliche di titanio da materiali di scarto e ringiovanire la polvere di titanio usata o fuori specifica per l’AFRL. The Grand Challenge è un programma di sfida competitivo ospitato dal National Security Innovation Network del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti.

Vincere questa Grand Challenge, contro un campo di partecipanti leader nel settore del titanio, è un’importante convalida delle tecnologie brevettate di IperionX per produrre titanio metallico circolare, a basso tenore di carbonio e a basso costo da rottami di titanio riciclati al 100% o materie prime in polvere di titanio fuori specifica.

La US Air Force e il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti stanno accelerando l’uso della produzione additiva per ridurre i lunghi tempi di ciclo e produrre grandi volumi di parti complesse per sistemi d’arma avanzati.

Solo il 20%-40% della polvere di titanio utilizzata nella produzione additiva finisce in parti fabbricate. Le polveri metalliche di titanio vengono generalmente riutilizzate solo un numero limitato di volte prima che la qualità venga compromessa da livelli elevati di contaminanti o da una morfologia inferiore delle polveri. Le polveri di titanio fuori specifica aumentano la probabilità di difetti e compromettono l’integrità strutturale dei componenti prodotti in modo additivo.

Il titanio metallico prodotto dall’attuale “processo Kroll” è ad alto tenore di carbonio, ad alta intensità energetica e costoso. Le aziende leader nei settori della difesa, automobilistico, dell’elettronica di consumo e dei beni di lusso vogliono procurarsi titanio a basse emissioni di carbonio ea basso costo da fonti riciclate tracciabili. Le tecnologie brevettate di IperionX offrono un percorso per ridurre significativamente i costi e ridurre il carbonio delle polveri metalliche di titanio per i componenti in titanio in questi settori.

Le tecnologie brevettate sono state sviluppate dal Dr. Zak Fang , un professore americano di ingegneria metallurgica presso l’Università dello Utah, e posizionano in modo univoco IperionX per riciclare un’ampia varietà di scarti di titanio di bassa qualità e ad alto contenuto di ossigeno che sono stati storicamente riciclati a un valore inferiore mercati. IperionX è in grado di ottenere rese maggiori di quasi il 100% da rottami di bassa qualità senza la necessità di miscelare il rottame con metallo primario di alta qualità.

Vincere la Grand Challenge integra anche il progetto di IperionX con Materials Resources, LLC per qualificare le polveri di leghe di titanio per la Marina degli Stati Uniti e testare i componenti di sostituzione dei metalli critici per il volo in titanio per il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti.

Il vincitore della Grand Challenge ha diritto a un contratto fino a $ 500.000 in quattro fasi, con IperionX che completa con successo la Fase 1 e completerà le Fasi 2-4 come parte delle operazioni di produzione di routine presso il suo Titanium Pilot Facility nello Utah.

Anastasios (Taso) Arima, CEO di IperionX, ha dichiarato:

“Vincere la Grand Challenge è un’eccezionale approvazione delle tecnologie al titanio brevettate di IperionX.

Le nostre tecnologie leader possono riciclare in modo efficiente i rottami di titanio e le polveri metalliche a un costo inferiore rispetto ai processi esistenti e non vediamo l’ora di lavorare a stretto contatto con NSIN, AFRL e altre agenzie del Dipartimento della Difesa per qualificare e implementare rapidamente l’uso del metallo di titanio circolare nella difesa chiave piattaforme”.

Il Dr. Calvin Mikler, ingegnere dei materiali, AFRL ha dichiarato:

“Il team AFRL è entusiasta di lavorare con IperionX alla prossima fase della Grand Challenge sulla riciclabilità del titanio. IperionX sembrava comprendere davvero lo scopo della Grand Challenge e ha lanciato una strategia unica per deossigenare e ringiovanire polveri di titanio usate e materiali di scarto in polvere adatta alla produzione additiva di parti di qualità aerospaziale. Non vediamo l’ora di vedere i risultati di tutto il duro lavoro che ci aspetta!”

Dettagli del contratto

Il vincitore della Grand Challenge può aggiudicarsi un contratto fino a $ 500.000 in quattro fasi:

Fase 1 ($ 125.000): invio di white paper e giornata di presentazione
Fase 2 ($ 125.000): generazione di una materia prima in titanio precursore
Fase 3 ($ 225.000): produzione di polvere di titanio
Fase 4 ($ 25.000): costruire, testare e analizzare i risparmi sui costi per il concetto generale
IperionX ha completato con successo i requisiti per la Fase 1 e attualmente intraprende le Fasi da 2 a 4 presso la sua struttura pilota operativa in titanio a Salt Lake City, Utah.

A proposito di NSIN

Il National Security Innovation Network è un’impareggiabile rete di risoluzione dei problemi nel Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti che si adatta alle esigenze emergenti di coloro che servono nella difesa della nostra sicurezza nazionale. L’NSIN è un’organizzazione dell’Unità per l’innovazione della difesa ed è dedicata al lavoro di riunire innovatori della difesa, accademici e imprenditoriali per risolvere i problemi di sicurezza nazionale in modi nuovi.

A proposito dell’AFRL

L’Air Force Research Laboratory è il principale centro di ricerca e sviluppo scientifico per il Dipartimento dell’Aeronautica Militare. L’AFRL svolge un ruolo fondamentale nel guidare la scoperta, lo sviluppo e l’integrazione di tecnologie di combattimento a prezzi accessibili per la nostra forza aerea, spaziale e ciberspaziale. Con una forza lavoro di oltre 11.000 persone in nove aree tecnologiche e altre 40 operazioni in tutto il mondo, AFRL offre un portafoglio diversificato di scienza e tecnologia che va dalla ricerca fondamentale a quella avanzata e allo sviluppo tecnologico.

A proposito di IperionX

La missione di IperionX è quella di essere lo sviluppatore leader di titanio a basso tenore di carbonio per industrie avanzate tra cui spazio, aerospaziale, veicoli elettrici e stampa 3D. Le rivoluzionarie tecnologie del titanio di IperionX possono produrre prodotti in titanio a basso tenore di carbonio e completamente circolari, e sono state sviluppate dal Dr. Zak Fang, un professore americano di ingegneria metallurgica presso l’Università dello Utah. IperionX sta producendo polveri metalliche di titanio da rottami di titanio presso il suo impianto pilota operativo nello Utah e intende scalare la produzione presso un impianto dimostrativo di titanio in Virginia. IperionX detiene una partecipazione del 100% nel progetto Titan per i minerali critici, che possiede la più grande risorsa JORC di sabbie minerali ricche di titanio, terre rare e zirconi negli Stati Uniti

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi