La Virginia del Sud aprirà un centro di produzione da 25,5 milioni di dollari con la stampa 3D

Il terreno era appena stato aperto per una nuova struttura nel sud della Virginia. Il Center for Manufacturing Advancement (CMA) sarà un sito di 51.250 piedi quadrati destinato a consentire alle aziende manifatturiere di crescere e portare affari nella regione. Finanziato dallo stato della Virginia e dalla Danville Regional Foundation, il progetto da 25,5 milioni di dollari sarà situato nel campus dell’Istituto per l’apprendimento e la ricerca avanzati (IALR) e sarà caratterizzato dalla stampa 3D, tra le altre tecnologie di produzione.

Con il comunicato stampa che annuncia l’inizio del progetto, numerosi rappresentanti hanno parlato della necessità di sviluppare economicamente la Virginia del Sud, incoraggiando lo sviluppo di nuove tecnologie di produzione. Il CMA rappresenta il desiderio dello stato di migliorare l’ecosistema manifatturiero della Virginia meridionale utilizzando strutture che consentiranno a nuove imprese di iniziare ad operare mentre stabiliscono fabbriche più estese.

“La Virginia del Sud è una posizione privilegiata per i produttori avanzati di tutto il mondo e il Center for Manufacturing Advancement contribuirà indubbiamente ad attirarne un numero maggiore nella regione”, ha affermato il governatore Ralph Northam. “Questa struttura all’avanguardia svolgerà un ruolo importante nel guidare lo sviluppo economico e l’innovazione in Virginia, aiutando anche la comunità imprenditoriale esistente di Danville-Pittsylvania a crescere e prosperare”.

Con questo in mente, il sito includerà un laboratorio di ispezione certificato ISO che consentirà di eseguire il controllo di qualità, riducendo così la fase di avvio di quattro-sei mesi per le nuove aziende che certificano i loro prodotti. Comprenderà anche laboratori di miglioramento dei processi per aziende nuove e consolidate per migliorare la loro produzione più rapidamente in modo che possano competere meglio a livello globale.

Un laboratorio dedicato all’integrazione e alla formazione dell’industria 4.0 consentirà di applicare le filosofie dell’industria 4.0 anche alle aziende. Il sito ospiterà una piattaforma che consente la collaborazione tra varie aziende e studenti di ingegneria al fine di sviluppare, incorporare e mostrare nuove tecnologie. Un servizio di portineria fornirà anche supporto generale per le aziende nuove negli Stati Uniti durante la loro fase di configurazione iniziale.

“Poiché la tecnologia avanza in modo esponenziale, è fondamentale che rimaniamo in prima linea nell’integrazione di queste innovazioni nei processi di formazione e produzione”, ha affermato Troy Simpson, Direttore della produzione avanzata presso IALR. “Il nostro nuovo Center for Manufacturing Advancement farà proprio questo: consentirà alle aziende di interfacciarsi tra loro, ai fornitori di tecnologia e agli studenti di sfruttare lo spazio, la collaborazione e le opportunità di attrezzature per la propria crescita e progresso”.

Tra gli stakeholder del progetto c’è la Phillips Corporation . Da non confondere con la multinazionale olandese Royal Philips, la Phillips Corporation con sede nel Maryland è un fornitore di tecnologia di produzione. Vanta una divisione additivi in ​​crescita che include la vendita di stampanti 3D in metallo EOS. Quest’estate , la divisione federale della Phillips Corporation , che distribuisce e fornisce servizi per macchine e altre apparecchiature ausiliarie al governo federale degli Stati Uniti e al DoD, ha stipulato un accordo di partenariato pubblico-privato con l’esercito degli Stati Uniti e ha iniziato a lavorarecon la tecnologia SPEE3D dell’Australia con la US Navy. Ora, Phillips ha annunciato che ospiterà alcune operazioni presso il nuovo sito CMA.

“Siamo entusiasti di annunciare l’impegno di Phillips a individuare il nostro prossimo centro di innovazione delle soluzioni di produzione presso il nuovo edificio CMA di IALR nel 2022”, ha affermato Alan Phillips, Presidente / CEO di Phillips Corporation. “Questo impegno è un’estensione naturale e continua delle nostre collaborazioni di lunga data di formazione e tecnologia di produzione con ILAR. Riteniamo che vi siano esigenze sostanziali e immediate per sviluppare tecnologie di produzione additiva e sottrattiva per supportare l’espansione della competitività manifatturiera degli Stati Uniti e per rafforzare la capacità e le capacità della nostra base industriale della difesa. Siamo molto lieti di continuare la nostra partnership con IALR, la comunità di Danville e la comunità accademica e imprenditoriale della Virginia meridionale, con la missione comune di sviluppare risorse tecnologiche di produzione e formazione eccezionali “.

Come parte del governo statale, la IALR vuole essere un’organizzazione dedicata a guidare la trasformazione economica nella regione attraverso la ricerca, l’istruzione, la produzione e altre operazioni. A tal fine, collabora con Virginia Tech, Danville Community College e Averett University.

Il CMA sarà situato nel campus IALR adiacente alla nuova struttura Kyocera SGS Tech Hub , un sito istituito da KYOCERA SGS Precision Tools (KSPT) per concentrarsi su utensili da taglio personalizzati e nuove tecnologie. In quanto divisione del grande conglomerato giapponese, Kyocera Corporation, che ha una capitalizzazione di mercato di $ 22,4 miliardi, dovrebbe avere il forte sostegno della sua società madre per esplorare nuovi metodi di realizzazione di utensili da taglio personalizzati.

Be the first to comment on "La Virginia del Sud aprirà un centro di produzione da 25,5 milioni di dollari con la stampa 3D"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi