Launcher adotta la tecnologia Solukon per completare le parti di razzi stampate in 3D

La nuova società spaziale Launcher finirà presto le sue parti di razzi stampate in 3D con la tecnologia di post-elaborazione automatizzata di Solukon , secondo una nuova partnership che sarà annunciata ufficialmente al RAPID + TCT di quest’anno .

L’azienda, che sviluppa razzi efficienti e veicoli di trasferimento per inviare piccoli satelliti in orbita, utilizzerà l’SFM-AT1000-S di Solukon per automatizzare la rimozione della polvere metallica in eccesso da parti di razzi su larga scala fino a 600 x 600 x 1.000 mm con un peso fino a 800 kg.

Tim Berry, Head of Manufacturing di Launcher, ha dichiarato: “Vediamo che la rimozione automatizzata della polvere è un passaggio essenziale nel processo di produzione. Per il trattamento termico finale e la pressatura isostatica a caldo tutte le parti devono essere prive di polvere, una sfida speciale per le parti grandi e pesanti con canali interni di difficile accesso. L’SFM-AT1000-S aiuterà ad automatizzare ulteriormente il nostro processo di produzione mentre otteniamo risultati di pulizia affidabili e ripetibili. Inoltre, beneficiamo dell’esperienza e del supporto di Solukon nell’ottimizzazione delle nostre linee di produzione veloci e lungimiranti”.


Launcher attualmente utilizza una gamma di sistemi di produzione additiva in metallo di VELO3D , EOS e AMCM (Additive Manufacturing Customized Machines). La macchina M4K su larga scala di quest’ultimo è stata utilizzata per produrre il motore E-2 dell’azienda, presentato per la prima volta nel 2019. Solukon afferma che la partnership rappresenta un momento di chiusura del cerchio per la sua tecnologia poiché la sua macchina SFM-AT1000-S è stata inizialmente sviluppata su richiesta di AMCM di EOS, la stampante M4K. Solukon afferma che la sua tecnologia SPR (Smart Powder Recuperation) sarà particolarmente vantaggiosa per le parti pesanti stampate in 3D in rame CuCrZr, il materiale scelto da Launcher, a causa delle difficoltà di intasamento e adesione che i residui di polvere di rame rappresentano per la spolveratura.

Andreas Hartmann, CEO e CTO di Solukon, ha aggiunto: “Ancora una volta, è un onore supportare un’azienda leader nel New Space con la nostra tecnologia SPR. Poco dopo che è emersa la richiesta di una macchina compatibile con la stampante AMCM M4K, abbiamo risposto direttamente sviluppando la SFM-AT1000-S. Sono sicuro che pionieri come Launcher continueranno a spingere i confini di ciò che è possibile nella produzione additiva. Allo stesso modo, sono sicuro che saremo sempre al loro fianco con la soluzione di depolverazione ideale”.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi