MakerBot BASF Ultrafuse materiale metallico 316L

MakerBot qualifica il filamento BASF Ultrafuse in acciaio inossidabile 316L per le stampanti 3D METHOD

MakerBot BASF Ultrafuse materiale metallico 316L

MakerBot ha qualificato il filamento in acciaio inossidabile 316L Ultrafuse di BASF per il suo estrusore sperimentale MakerBot LABS e le stampanti 3D MakerBot METHOD.

L’azienda di stampa 3D desktop lavora con BASF da poco meno di un anno per espandere la capacità dei materiali dei suoi sistemi di stampa 3D METHOD. Ritiene che l’aggiunta del materiale Ultrafuse in acciaio inossidabile 316L consentirà agli utenti di sfruttare METHOD per produrre ausili per la produzione, pinze robotiche e componenti per uso finale come alloggiamenti ad alta resistenza.

Si dice che l’Ultrafuse 316L di BASF vanta un’elevata resistenza, rigidità e durata e può essere elaborato sulle stampanti METHOD utilizzando l’estrusore sperimentale MakerBot LABS GEN 2. Una volta che la parte verde è stata costruita, gli utenti possono quindi inviare il componente a un fornitore di servizi autorizzato, come Matterhackers, dove verrà decerato e sinterizzato in un’atmosfera di idrogeno puro a calore elevato, prima di essere rispedito entro cinque giorni.

MakerBot sta lanciando la disponibilità del filamento Ultrafuse 316 come un modo per gli utenti di METHOD di sperimentare con la stampa 3D in metallo prima di investire in attrezzature più industriali, notando la camera di costruzione riscaldata del METHOD e la capacità di controllare la velocità con cui le parti si raffreddano. contribuire a ridurre il rischio di delaminazione e aumentare la qualità della finitura superficiale.

“I filamenti metallici Ultrafuse hanno rimosso le barriere tra la stampa 3D in metallo e gli utenti per rendere la tecnologia più accessibile a un pubblico più ampio”, ha commentato Firat Hizal, capo del gruppo Metal Systems, BASF 3D Printing Solutions. “Siamo molto entusiasti di avere il nostro Ultrafuse 316L parte del programma MakerBot LABS. Il nostro obiettivo è aggiungere il nostro filamento Ultrafuse 17-4PH lanciato di recente, con Ultrafuse 316L, per rendere il nostro intero portafoglio accessibile agli utenti MakerBot “.

“I nostri clienti hanno espresso interesse nell’esplorazione della stampa 3D in metallo, ma sono stati scoraggiati dai costi elevati e dai processi estesi delle tradizionali soluzioni di stampa 3D in metallo”, ha aggiunto Johan-Till Broer, Vicepresidente dello sviluppo prodotto di MakerBot. “Supportando un filamento di metallo come parte del programma MakerBot LABS, i clienti ora hanno un modo più semplice ed economico per sperimentare con la stampa 3D del metallo prima di investire in una soluzione completa di stampa, deceraggio e sinterizzazione”.

Oltre a offrire servizi di deceraggio e sinterizzazione, i rivenditori autorizzati del materiale Ultrafuse 316L forniranno anche servizi per gli adesivi per piastre di costruzione necessari per stampare il materiale e la consulenza sulla progettazione, consigliata a causa dei requisiti speciali per Ultrafuse 316L.

“Siamo entusiasti che le stampanti 3D MakerBot METHOD si uniscano all’ecosistema di stampa 3D in metallo che abbiamo costruito insieme a BASF Forward AM”, ha dichiarato Dave Gaylord, Vice President of Product and Technology di MatterHackers. “Rendere la stampa 3D più accessibile è sempre stato uno degli obiettivi principali di MatterHackers e disporre di stampanti desktop affidabili come METHOD e METHOD X in grado di stampare parti metalliche reali in modo economico è un enorme passo avanti”.

Be the first to comment on "MakerBot BASF Ultrafuse materiale metallico 316L"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi