Massivit3D si quota alla borsa di Tel Aviv

MASSIVIT3D SARÀ QUOTATA IN BORSA ALLA BORSA DI TEL AVIV TRAMITE IPO CON UNA VALUTAZIONE DI 200 MILIONI DI DOLLARI

L’azienda israeliana di stampa 3D di grande formato Massivit3D è pronta a diventare pubblica alla Borsa di Tel Aviv (TASE) imminente, hanno detto a Globes fonti “vicine alla questione” .

Prima che l’Offerta Pubblica Iniziale (IPO) vada avanti, fonti di mercato ritengono che Massivit3D miri a raccogliere $ 50 milioni di finanziamenti, in un accordo che valuta la società a $ 200 milioni. Anche se al momento non è chiaro da dove verrà questo investimento, la società di interior design Klil Industries e il produttore di stampanti 3D Stratasys hanno fornito finanziamenti in passato.

“In futuro, uno dei principali ostacoli all’adozione della stampa 3D sarà la velocità”, ha affermato Erez Zimerman, CEO di Massivit3D. “Ecco perché Massivit ha sviluppato la nostra tecnologia, in cui possiamo stampare almeno 30 volte più velocemente dei sistemi correlati, e questo consentirà a sempre più aziende di adottare la stampa 3D dal lato industriale”.

Fondata nel 2013 e con sede nella città israeliana di Lod, Massivit3D produce e commercializza stampanti 3D di grande formato, oltre a una vasta gamma di materiali e software. La gamma di prodotti dell’azienda è essenzialmente progettata per consentire ai clienti nei mercati dell’ingegneria e dell’architettura di creare modelli e componenti in scala uno in modo rapido ed economico.

Il nuovo sistema di Massivit3D, il “Massivit3D 10000”, sarà lanciato nell’autunno del 2021 ed è costruito per soddisfare le esigenze di attrezzaggio dei settori automobilistico e aerospaziale. La stampante funziona utilizzando la tecnologia Cast-In-Motion (CIM) dell’azienda, in cui un gel viene polimerizzato, modellato e immerso in acqua per consentire la rottura dei materiali sacrificali.

La macchina presenta un volume di costruzione elevato, che consente agli utenti di fabbricare progetti di utensili complessi in gran numero, accelerando al contempo il processo di iterazione di nuovi progetti di prodotto. Sebbene Massivit3D non abbia specificato l’esatta area di costruzione della sua prossima macchina, afferma che è “almeno 30 volte più veloce” di sistemi simili basati sul casting.

Al momento, l’azienda detiene 52 brevetti tecnologici e ha ricevuto cinque ordini di acquisto contingenti da clienti negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Francia e Taiwan. Con la sua applicazione da quotare su TASE, Massivit3D sta ora tentando di accelerare la commercializzazione della sua tecnologia e di espandersi ulteriormente nei mercati dell’architettura e delle energie rinnovabili.

Dato che Massivit3D non è ancora una società quotata in borsa, ci sono pochissime informazioni sulle sue finanze di pubblico dominio. Tuttavia, è chiaro che l’azienda ha raccolto circa $ 20- $ 30 milioni in precedenti round di finanziamento, con investitori tra cui Zvi Neta di Klil e Tzuri Daboosh e Stratasys.

Resta da vedere se l’IPO di Massivit3D sarà nuovamente finanziato da questi investitori o se la società troverà nuovi finanziatori, ma è stato confermato che la società di azioni Poalim IBI sottoscriverà l’offerta. La valutazione di Massivit3D sembra essere basata sui suoi guadagni e sul potenziale tecnologico e, secondo quanto riferito, ha fatturato oltre $ 50 milioni di entrate dal 2017 al 2019.

Sebbene sia stato anche riferito che le vendite dell’azienda nel 2020 sono state influenzate dalla pandemia, ora si capisce che si sta avviando alla ripresa dei ricavi come il resto del settore della stampa 3D. 3D Systems , ad esempio, ha recentemente pubblicato ottimi risultati iniziali del quarto trimestre 2020 , mentre la guida finanziaria di PyroGenesis prevede una crescita di oltre il 300% .

Massivit3D è stata anche co-fondata da Gershon Miller, un imprenditore esperto che ha già venduto aziende come Idanit a Scitex e più recentemente ha venduto Objet a Stratasys. Di conseguenza, l’offerta dell’azienda sembra essere in buone mani, mentre più in generale, i suoi progressi riflettono un crescente entusiasmo del settore per le IPO.

Be the first to comment on "Massivit3D si quota alla borsa di Tel Aviv"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi