MTC installa la stampante 3D in ceramica XJet

Il Manufacturing Technology Centre (MTC) del Regno Unito è pronto a prendere in consegna un nuovo sistema di produzione additiva da XJet , portando internamente la stampa 3D di ceramiche “ad alta domanda”.

Il 1400C Carmel si basa sul produttore israeliano stampante 3D della tecnologia delle nanoparticelle getto ed è in grado di produrre parti di ceramica complesso di uso finale con dettagli raffinati, alta precisione e una finitura superficiale liscia. Il dott. Tom Wasley, ingegnere di ricerca senior dell’MTC, ha notato che l’ampio volume di costruzione della macchina, la densità del materiale, le cartucce dei materiali e l’eliminazione di ulteriori passaggi di deceraggio sono elementi chiave per la decisione del centro di investire, aggiungendo che l’aumento della produzione in serie sarebbe “facilmente realizzabile” con tempo e lavoro marginali.

Ha detto: “La finitura superficiale che può essere ottenuta con XJet è probabilmente molto difficile da replicare con qualsiasi altro tipo di processo additivo. Fornisce anche un mezzo per realizzare parti piccole, complesse ed estremamente dettagliate. “

Il centro di ricerca di Coventry, che ospita il National Center for Additive Manufacturing (NCAM) e dispone già di macchine del calibro di Trumpf , Renishaw, Nano Dimension , Digital Metal e Stratasys , vede la ceramica come un’area di interesse chiave come evidenziato in un recente white paper che esplora le sfide, gli sviluppi e le opportunità per mettere il Regno Unito in prima linea nel settore della ceramica AM.

“C’è una forte richiesta di componenti come questo nei settori aerospaziale, medico, dentale e della difesa, alcune aziende sono interessate agli utensili di alta precisione, ma in gran parte cercano parti per uso finale”, ha continuato Wasley. “Lavoriamo nel settore della ceramica da oltre sei anni e ora non vediamo l’ora di aumentare la nostra capacità AM interna. Molte delle organizzazioni interessate alla produzione di ceramica sono alla ricerca di un mezzo per produrre in batch prodotti personalizzati e personalizzati e la capacità di volume della stampante XJet aiuterà a realizzare questa esigenza “.

XJet CBO, Dror Danai, ha aggiunto: “Sviluppiamo la nostra tecnologia in modo che le aziende possano passare facilmente da un progetto all’altro, in qualsiasi momento del processo di produzione, con vera libertà di progettazione e complessità a costo zero. Tuttavia, sono organizzazioni come MTC che spingeranno la tecnologia al limite e vedranno cosa può realmente fare, rendendo possibile ciò che prima era impossibile. Siamo molto entusiasti di lavorare insieme e vedere come MTC applica la tecnologia “.

La tecnologia ceramica di XJet si è già trovata una casa con un numero di clienti nel mercato sanitario, tra cui l’ Università KU Leuven in Belgio, che utilizza Carmel 1400C sia per la ricerca che per lo sviluppo di applicazioni mediche, e l’azienda dentale Straumann Group che inizia a utilizzare la piattaforma all’inizio di quest’anno per la produzione di componenti per uso finale.

Be the first to comment on "MTC installa la stampante 3D in ceramica XJet"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi