Muscatine considera le case stampate in 3D per lo sviluppo economico
Uno studio del 2017 ha rilevato che il 61% dei lavoratori fa il pendolare nella contea di Muscatine, Iowa, ogni giorno perché non poteva permettersi un alloggio più vicino. L’uso del cemento armato e della stampa 3D su larga scala può essere una soluzione.

(TNS) – Uno dei maggiori problemi a Muscatine, Iowa, è la mancanza di alloggi che influisce su fattori tra cui l’occupazione e l’istruzione. Uno studio del 2017 di RDG Planning and Design ha mostrato che il 61% delle persone si sposta quotidianamente nella contea di Muscatine perché non riesce a trovare un posto dove vivere più vicino al proprio posto di lavoro.

Con nuovi piani e alcune tecnologie all’avanguardia, i leader di Muscatine sperano di risolvere il problema degli alloggi con la sua ultima strategia. Martedì, la Community Foundation of Greater Muscatine ha tenuto una conferenza stampa presso l’edificio dei servizi agli studenti del Muscatine Community College.

La presidente della Fondazione Charla Schafer e la presidente del Muscatine Community College, la dott.ssa Naomi DeWinter, hanno discusso di come loro, le organizzazioni locali e statali lavoreranno insieme per stampare nuove case Muscatine utilizzando cemento armato e tecnologia di stampa 3D su larga scala.

“L’alloggio è fondamentale e intersezionale”, ha affermato Schafer sull’importanza di progetti come questi. “Quando si verifica un fallimento dell’offerta nella propria comunità, alloggi inaccessibili o irraggiungibili hanno un effetto a cascata sull’economia, l’istruzione e la salute dei nostri vicini e dei nostri figli”.

Con almeno 10 case stampate in 3D pianificate per vari lotti intorno a Muscatine e sei di queste case che fanno parte del progetto di rivitalizzazione del quartiere del Muscatine Center for Social Action, la prima di queste nuove case dovrebbe essere stampata entro marzo 2023, con Hagerty Earthworks come appaltatore generale e la società Alquist 3D con sede in Iowa come subappaltatore.

Secondo DeWinter, la contea di Muscatine dovrebbe essere una delle prime località in Iowa a utilizzare la stampa 3D come soluzione abitativa. Con la collaborazione della Iowa State University, l’ultimo programma di MCC formerà gli studenti a ottenere la certificazione nella stampa 3D, dando vita a una forte forza lavoro edile locale che può crescere nel tempo. “Questa è innovazione, formazione pratica e sostenibilità tutto in uno”, ha affermato.
 

Schafer ha aggiunto che con l’approvazione da parte del Consiglio di amministrazione della Community Foundation di queste prime 10 case stampate in 3D per il 2023, è stata presa in considerazione la possibilità di stampare un numero simile o maggiore di case in ciascuno dei due anni consecutivi successivi.

“Sappiamo che queste case possono ridurre i costi iniziali della proprietà della casa e ridurranno i relativi costi energetici domestici in corso”, ha continuato Schafer, affermando che la prima di queste case sarà di circa 1.300 piedi quadrati e sarà un 3 camere da letto , modello a 2 bagni.

Alla conferenza stampa erano presenti anche il senatore Mark Lofgren, il supervisore della contea di Muscatine Santos Saucedo, Scott Dahlke, il centro per l’azione sociale di Muscatine, il sindaco di Muscatine Brad Bark, il direttore dello sviluppo comunitario Jodi Royal-Goodwin, il sovrintendente delle scuole di Muscatine Clint Christopher, l’habitat della contea di Muscatine per Il presidente di Humanity Don Lampe, l’assistente professore di design industriale Pete Evans della Iowa State University e Zach Mannheimer, fondatore e CEO di Alquist 3D.

Ciascuno di questi ospiti ha rilasciato le proprie dichiarazioni in merito al progetto abitativo, costituendo quello che DeWinter ha definito un “power team” in grado di fornire preziose competenze, ricerche, sforzi di collaborazione, formazione e altre risorse per la prossima serie di case stampate in 3D .

“In qualità di ambasciatore della città di Muscatine e ambasciatore delle imprese di Muscatine, sono estremamente favorevole all’aumento del nostro patrimonio abitativo”, ha affermato Bark.

“Nessuno stato in America ha rivendicato il movimento della stampa 3D”, ha detto Mannheimer. “C’è solo una manciata di stati che hanno case stampate in 3D, meno di una dozzina. L’Iowa è sulla buona strada per farlo, e (Alquist 3D) sono felice di essere una piccola parte nel contribuire a rendere l’Iowa il base di partenza per la stampa 3D.”

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi