Spare Parts 3D ha presentato la sua soluzione di produzione additiva alle principali parti interessate saudite durante il programma di accelerazione francese Fab Booster
 

Spare Parts 3D (SP3D) è una startup francese che aiuta i produttori a digitalizzare il loro inventario di pezzi di ricambio attraverso la produzione additiva. Facevano parte del primo programma di accelerazione franco-saudita French Fab Booster che si è svolto in Arabia Saudita dal 14 al 24 novembre lanciato da Business France, l’agenzia nazionale a sostegno dello sviluppo internazionale dell’economia francese, in partnership con il National Programma di sviluppo industriale e logistica (NIDLP).


Durante un programma di immersione di 10 giorni, la startup francese specializzata nella produzione additiva ha avuto l’opportunità di presentare il suo esclusivo software di apprendimento automatico DigiPART di fronte a importanti attori locali, industriali e investitori durante incontri di lavoro su misura e conferenze strategiche, per spiegare il vantaggi della manifattura additiva per una supply chain semplificata, decarbonizzata e più affidabile. 

Un programma di immersione di 10 giorni tra Riyadh, Jubail e Damam per presentare la loro soluzione AM ai principali partner 

Il French Fab Booster è un programma di scale-up dedicato alle aziende innovative francesi desiderose di stabilirsi in Arabia Saudita e diventare uno dei principali attori della Saudi Vision 2030. Il programma è iniziato in bellezza durante un simposio che ha riunito le principali parti interessate saudite come Aramco, PIF, Obeikan Investment Group, Equans, Axens, Saur.. Sono seguite visite organizzate a Riyadh al KACST (King Abdulaziz City for Science & Technology) per conoscere meglio le iniziative in Intelligenza Artificiale, Robotica, Industria 4.0 insieme a il distretto dell’innovazione rappresentato dal Garage e Obeikan Industrial City per esplorare il loro viaggio digitale. 

Sono state poi programmate sessioni intensive con Asharqia Chamber, una delle organizzazioni di servizi più antiche e consolidate dell’Arabia Saudita che fornisce supporto alle iniziative del settore privato nell’industria, nel commercio e nei servizi, situata a Dammam nella regione orientale. SPD3D insieme agli altri delegati francesi che hanno visitato l’allora Dhahran Techno Valley Holding Company (DTVC) – una consociata interamente controllata dalla King Fahd University of Petroleum and Minerals (KFUPM) – è un fattore chiave dell’ecosistema della Dhahran Techno Valley creato per promuovere una conoscenza economia basata su campioni nazionali come Saudi Aramco, SABIC e SEC, partner tecnologici e piccole e medie imprese. Si sono tenute anche sessioni di workshop con il gruppo Al Sheikh e Al Orouba Investment per istruire e guidare le startup francesi.  

In qualità di programma aziendale intensivo incentrato su aziende in rapida crescita nelle aree dell’Industria 4.0, Spare Parts 3D ha avuto accesso a un programma di atterraggio morbido composto da tutoraggio, decisori e investitori sauditi, fornendo al contempo strumenti specifici per sviluppare il business nel Regno. Il programma di accelerazione è stato suddiviso in quattro fasi della durata complessiva di nove mesi. Dalla preparazione per il go-to-market, bootcamp, coaching, a incontri di lavoro B2B con i principali partner locali e sessioni di matchmaking curate con investitori locali.

“Siamo stati onorati di essere stati selezionati da una giuria franco-saudita per prendere parte a questo meraviglioso viaggio di accelerazione del business in Arabia Saudita che fa ben sperare per lo sviluppo futuro in un Paese con una base industriale in crescita e promettente. Durante questo viaggio di immersione di 10 giorni, abbiamo incontrato e avuto discussioni fruttuose con molti potenziali partner chiave che sono desiderosi di impegnarsi in una maggiore cooperazione per contribuire alla Saudi Vision 2030 e alla trasformazione industriale in corso nel Regno per aiutare le fabbriche a diventare più operative Eccellenza. La digitalizzazione della produzione e l’integrazione della produzione additiva è un elemento chiave che può supportare la trasformazione industriale del Regno” ha commentato Paul Guillaumot, CEO di Spare Parts 3D. 

Il Medio Oriente: un eccellente trampolino di lancio per ampliare la loro soluzione di produzione additiva per localizzare le catene di approvvigionamento 

Le soluzioni Spare Parts 3D hanno dimostrato di avere successo in Medio Oriente, come dimostra la sua recente collaborazione con Petroleum Development Oman (PDO), dove per sei mesi il team ha elaborato 150.000 parti di ricambio codificate per definire una matrice di adozione della stampa 3D basata sulla fattibilità tecnica e attrattiva economica.

Ciò è stato reso possibile grazie alla metodologia di approccio a canalizzazione basata sui dati di SP3D, al suo esclusivo software DigiPART basato sull’apprendimento automatico, alla disponibilità di record di informazioni sulla codifica dei materiali e all’impegno di un team PDO multidisciplinare. 

Questo caso d’uso è stato presentato alla conferenza tecnica di produzione intelligente durante l’ultima edizione di ADIPEC ad Abu Dhabi, dove Paul Guillaumot, CEO di Spare Parts 3D, ha spiegato come il loro software DigiPART è stato utilizzato per fornire una selezione generatrice di valore di parti stampabili in 3D e una strategia strategica di 5 anni tabella di marcia per il valore del paese. 

“Questo programma è stato co-costruito per supportare le iniziative di valore nel Paese in Oman. SP3D ha raggruppato i risultati per mostrare le soluzioni di produzione additiva e le combinazioni di materiali con il maggior potenziale per aumentare il valore aggiunto locale. PDO è stata quindi in grado di fornire input alle decisioni di investimento locali e supportare la strategia di localizzazione” ha commentato Paul Guillaumot. 

Alla luce della recente Strategia Industriale Nazionale lanciata dal Ministero dell’Industria e delle Risorse Minerarie che cerca di triplicare il PIL manifatturiero entro il 2030 nel Regno, le soluzioni SP3D possono essere un punto di svolta per semplificare e digitalizzare le catene di approvvigionamento nel Regno. 

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi