Nexa3D ha fatto quello che molti produttori di stampanti 3D hanno deciso di fare: aprire un centro clienti. La NEXTFACTORY a Ventura, in California, fondata con la società chimica tedesca Henkel , è il suo primo centro clienti di produzione additiva (AM) su vasta scala e consente ai clienti di comprendere e ottenere assistenza con ogni aspetto del processo di stampa 3D. Co-ubicata con la sede di Nexa3D, la struttura fungerà anche da futuro sito per partnership dedicate all’automazione, al processo e allo sviluppo dei materiali.

Insieme, Henkel e Nexa3D svilupperanno flussi di lavoro di produzione end-to-end per i clienti che desiderano aumentare la scala dello sviluppo dei processi, scegliere e ottimizzare i materiali e progettare e ottenere linee di prodotti. Le aziende suggeriscono che il sito è stato guidato dalla domanda di stampa 3D dai settori della mobilità, delle calzature, dell’industria generale e della salute.

“Il Centro è progettato per aiutare i clienti durante l’intero processo additivo e accelerare l’adozione della produzione additiva nella loro attività, indipendentemente da dove si trovino nel loro viaggio”, ha spiegato Simon Mawson, Senior Vice President e Global Head of 3D Printing di Henkel. “I clienti beneficeranno della formazione pratica e della capacità di pilotare i propri requisiti di produzione, consentendo loro di realizzare il pieno potenziale della produzione additiva e sfruttare i materiali funzionali combinati, i flussi di lavoro convalidati e l’esperienza di stampa 3D che Henkel e Nexa3D hanno da offrire. “
I clienti interessati a passare alla produzione digitale su larga scala possono visitare la struttura per comprendere e sfruttare tali strumenti di ottimizzazione della progettazione come consolidamento e alleggerimento delle parti, nonché software come sistemi di esecuzione della produzione e tecnologie di automazione post-elaborazione. I partner saranno anche in grado di indirizzare i clienti verso materiali funzionali, con proprietà specifiche del materiale in mente, e fornire opzioni di abbinamento dei colori e finitura.

Avi Reichental, co-fondatore, presidente e CEO di Nexa3D, ha elaborato il tipo di lavoro che un cliente potrebbe essere in grado di svolgere presso il centro:

“Ad esempio, i clienti possono venire al centro con un prototipo di prodotto e collaboreremo con loro per progettare e realizzare un prototipo di produzione pilota. Lavoreremo quindi con loro per sviluppare una soluzione chiavi in ​​mano con il miglior sistema, materiali su misura e attrezzature di post-elaborazione per la loro applicazione. Lavorando con noi, i clienti capiranno meglio come industrializzare i loro processi migliorando la qualità del prodotto e la sostenibilità della catena di approvvigionamento”.
Questi centri sono particolarmente utili per le nuove tecnologie come quelle sviluppate nel nostro settore. Stratasys ha recentemente aperto un nuovo sito per il suo processo PolyJet, mentre ExOne si affida da tempo a centri simili . Consentono a coloro che sono interessati ai processi di stampa 3D di apprendere sul campo e con la guida di professionisti esperti come funziona la tecnologia e i suoi vari vantaggi, nonché come, quando e dove AM ha più senso.

Nexa3D, in particolare, sta crescendo rapidamente, il che significa che NEXTFACTORY potrebbe essere l’ideale per mostrare questi processi che sono stati immessi sul mercato solo di recente. Ciò include la serie di stampanti fotopolimeriche a polimerizzazione rapida NXE, nonché la serie di fusione a letto di polvere QLS descritta come più veloce rispetto a sistemi simili. Mentre la startup continua a crescere, Nexa3D e Henkel prevedono di aprire altri due centri, un altro in Nord America e in Europa, entro la fine del 2022.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi