PrintParts ha collaborato con lo sviluppatore di post-elaborazione automatizzata PostProcess Technologies per produrre rapidamente tamponi per test COVID-19 a New York

PRINTPARTS COLLABORA CON POSTPROCESS PER ACCELERARE LA STAMPA 3D DEI TAMPONI DI PROVA COVID-19 A NEW YORK

Il fornitore di servizi di stampa 3D PrintParts ha collaborato con lo sviluppatore di post-elaborazione automatizzata PostProcess Technologies per produrre rapidamente tamponi per test COVID-19 a New York City (NYC).

Al culmine della pandemia, PrintParts ha rapidamente ampliato le sue capacità di stampa per fabbricare tamponi nasofaringei (NP) per i kit di test COVID-19 di New York. Per aumentare la propria produzione in modo efficace, l’azienda ha aperto un nuovo laboratorio di produzione a Manhattan, ha avviato una catena di fornitura dedicata e ha iniziato a utilizzare la soluzione di rimozione della resina DEMI di PostProcess.

Sfruttando il sistema vivavoce controllato dal software, PrintParts è stata in grado di post-processare i tamponi di prova cinque volte più velocemente di quanto sarebbe stato possibile utilizzando i metodi convenzionali. Di conseguenza, finora l’azienda è riuscita a contribuire con oltre un milione di tamponi NP alla lotta contro la malattia mortale.

“Trasformare la nostra attività di produzione da parti di volume medio-basso per l’industria aerospaziale, della difesa e industriale, a un dispositivo medico ad alto volume con scadenze estremamente strette, è stata una sfida enorme”, ha affermato Robert Haleluk, fondatore di PrintParts. “Non avremmo potuto farlo senza PostProcess DEMI.”

“LAVORARE CON POSTPROCESS CI HA PERMESSO DI MUOVERCI PIÙ VELOCEMENTE E DI FORNIRE OLTRE 1 MILIONE DI TAMPONI NP A NEW YORK, IL CHE HA AIUTATO LA NOSTRA CITTÀ A COMBATTERE COVID DURANTE QUESTI TEMPI DIFFICILI”.


PrintParts e la lotta congiunta di PostProcess contro COVID-19

Nel bel mezzo della prima pandemia, l’industria della stampa 3D si è davvero fatta avanti . Da allora un certo numero di aziende di produzione additiva ha prestato le proprie strutture e risorse per la lotta contro COVID-19 e PrintParts e PostProcess non erano diversi.

Identificando una crescente necessità di tamponi per test NP a New York, PrintParts ha iniziato a collaborare con le autorità di New York e ha rapidamente ampliato la sua capacità di stampa per soddisfare la domanda di test lì. L’azienda ha aperto un nuovo laboratorio di produzione conforme alla norma ISO 13485 a Manhattan, nonché una catena di fornitura dedicata per i kit, per produrli in massa, il più rapidamente possibile.

Rafforzando le sue strutture di stampa 3D interne, PrintParts ha anche acquisito otto stampanti 3D cDLM Envision One di livello medico da EnvisionTEC e ha collaborato con PostProcess per ottimizzare i sistemi. Utilizzando i metodi di risciacquo convenzionali con alcool isopropilico (IPA) per la rimozione della resina, PrintParts avrebbe impiegato più di 20 minuti per pulire ogni lotto di tamponi.

Implementando la soluzione DEMI automatizzata di PostProcess, l’azienda è stata in grado di elaborare più lotti di tamponi NP contemporaneamente, in un processo di 90 secondi, completamente a mani libere. Lo sfruttamento della post-elaborazione DEMI ha inoltre consentito a PrintParts di semplificare il flusso di lavoro di produzione e di elaborare un numero di tamponi cinque volte superiore a quello che sarebbe stato possibile in precedenza.

Dopo il successo della loro partnership iniziale, i fondatori di PrintParts si uniranno a PostProcess per discutere le loro conclusioni dalla risposta all’emergenza in un evento virtuale dal vivo.

Il webinar dal titolo “Domande e risposte con PrintParts: lezioni apprese in Rapid Scale-Up per NYC COVID Response” farà parte del più ampio summit online Unlock AM LIVE di PostProcess . La conferenza, che si terrà dal 15 al 16 settembre, esplorerà argomenti che vanno dai potenziali vantaggi dell’adozione della stampa 3D, al prossimo futuro del settore. Le parti interessate possono registrarsi ora tramite il sito web dedicato all’evento.

L’utilizzo del metodo SVC automatizzato di PostProcess ha consentito a PrintParts di post-elaborare i suoi tamponi stampati in 3D cinque volte più rapidamente rispetto alle tecniche manuali. Immagine tramite PostProcess.
Implementando il metodo SVC automatizzato di PostProcess, PrintParts è stato in grado di post-elaborare i suoi tamponi stampati in 3D cinque volte più rapidamente rispetto all’utilizzo di tecniche manuali. Immagine tramite PostProcess.

Fondata nel 2014, PostProcess Technologies sviluppa soluzioni di post-stampa automatizzate, con l’obiettivo di ridurre significativamente il tempo necessario per applicare la finitura superficiale alle parti stampate in 3D. Il portafoglio dell’azienda include una serie di macchine, software e materiali con questo obiettivo in mente, compreso il suo sistema BASE per la rimozione automatica del supporto.

Dotata di uno spray a 360 gradi, la macchina è in grado di risciacquare e asciugare le parti garantendo al contempo una copertura del 100%. Il sistema è anche compatibile con i componenti prodotti utilizzando una gamma di tecnologie, tra cui FDM, SLA, CLIP e stampa 3D PolyJet. In termini di finitura superficiale, l’azienda offre la sua unità RADOR , in grado di fornire un alto livello di finitura a una gamma di materiali per la produzione additiva.

PostProcess fornisce anche soluzioni software tramite il suo programma proprietario AUTOMAT3D , che ottimizza i parametri di post-elaborazione, insieme alla sua tecnologia Submersed Vortex Cavitation (SVC) basata su software . PostProcess ha recentemente implementato la sua tecnica SVC brevettata come parte della sua collaborazione con PrintParts e il metodo alla fine ha consentito a PrintParts di raggiungere l’obiettivo di produzione di 100.000 tamponi a settimana.

SVC immerge una parte stampata in 3D in uno dei detergenti proprietari dell’azienda mentre la fa ruotare in un tamburo meccanico. Le onde ultrasoniche vengono quindi utilizzate per creare una pressione ad alta frequenza attorno alla parte, che indebolisce e interrompe le connessioni di supporto, lasciando intatta la parte.

Il sistema è presente nelle macchine CENTI, FORTI e DEMI di PostProcess e la sua compatibilità con un’ampia gamma di materie plastiche gli ha prestato applicazioni nel settore dentale, tra l’altro. Ora che l’azienda ha post-elaborato con successo dispositivi medici insieme a PrintParts, la sua tecnologia SVC potrebbe trovare nuove applicazioni anche nel settore medico.

Be the first to comment on "PrintParts ha collaborato con lo sviluppatore di post-elaborazione automatizzata PostProcess Technologies per produrre rapidamente tamponi per test COVID-19 a New York"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi