Rapporto CONTEXT 2020 focus sulla CINA

IL RAPPORTO CONTESTO RIVELA LA CRESCITA DELLE SPEDIZIONI NEI MERCATI DELLA STAMPA 3D CINESE E DESKTOP

La società di analisi di mercato CONTEXT ha pubblicato un rapporto in cui afferma che i mercati della stampa 3D cinese e desktop stanno guidando la ripresa globale dalla pandemia COVID-19.

Secondo l’analisi dell’azienda, le spedizioni di stampanti 3D industriali nazionali in Cina sono aumentate del 24% tra il primo e il secondo trimestre del 2020, mentre le spedizioni globali di sistemi desktop sono aumentate del 68% nello stesso periodo.

Al contrario, tra il secondo trimestre del 2019 e il secondo trimestre del 2020, il set di dati di CONTEXT mostra un calo del 38% dei ricavi ottenuti dalle aziende occidentali dai sistemi industriali. Queste cifre suggeriscono che almeno per ora la ripresa industriale più ampia rimane saldamente radicata in Cina, ma il mercato desktop continua a crescere in tutto il mondo.

“Quando la Cina è tornata online nel secondo trimestre del 2020, così ha fatto anche la domanda di stampanti industriali”, ha affermato Chris Connery, VP of Global Research di CONTEXT. “In effetti, molti fornitori cinesi hanno riferito di aver visto le spedizioni non solo aumentare rispetto al primo trimestre, ma hanno anche assistito a tassi di spedizione ancora più elevati rispetto a un anno fa”.

“Mentre le spedizioni complessive sono migliorate leggermente dal primo al secondo trimestre grazie soprattutto a un rimbalzo in Cina, sono rimaste molto basse nei mercati occidentali”, ha aggiunto Connery.

La ricerca di CONTEXT, che tende a concentrarsi sulle spedizioni piuttosto che sulle vendite, ha illustrato un aumento della domanda dei clienti per i sistemi desktop come un fattore chiave di recupero in tutto il settore. All’interno del rapporto dell’azienda, identifica ampiamente le macchine desktop in due categorie principali: sistemi “professionali” con prezzi da $ 2,5k a $ 20k e stampanti “personali” che valgono $ 2,5k o meno.

Nella categoria professionale, i dati dell’azienda tracciano un collegamento diretto tra il lavoro da casa reso necessario dai blocchi indotti da COVID e un aumento marginale delle spedizioni di desktop. Inoltre, poiché gli utenti professionali continuano a cercare set di funzionalità più solidi, i produttori di sistemi desktop globali sono stati in grado di aumentare i prezzi, consentendo loro di aumentare le entrate del 7% tra il secondo trimestre del 2019 e il secondo trimestre del 2020.

Sebbene Ultimaker non sia quotata in borsa e non pubblichi i suoi dati finanziari completi, la società ha registrato una crescita dei ricavi a “doppia cifra” durante il primo semestre 2020. Di conseguenza, anche se non è possibile verificare le affermazioni di Ultimaker, sembrano riflettere questa tendenza, in quanto gli ingegneri che lavorano da casa stanno diventando sempre più un mercato per queste macchine professionali.

Analogamente ai numeri di sistema professionali di CONTEXT, anche i suoi dati sulle stampanti personali mostrano un aumento della domanda, ma su base trimestrale tra il primo e il secondo trimestre del 2020 e su scala più ampia al 68%. Dato che molte macchine a basso costo vengono spedite tramite catene di approvvigionamento legate alla Cina, la rapida ripresa del paese dalla pandemia nel secondo trimestre potrebbe aver contribuito a questo aumento delle spedizioni.

È interessante notare che Connery ha identificato un mercato in crescita per i sistemi desktop che ha avuto un impatto particolare sulla crescita delle spedizioni effettuate durante il secondo trimestre: i professionisti che producono DPI . Sebbene si sia fermato prima di dire che compensava le entrate perse attraverso i mercati chiusi, Connery ha affermato che l’attività hobbistica ha rappresentato una rapida vittoria per il settore durante il trimestre.

“In genere si prevede che la necessità di DPI (e quindi degli stampatori di produrre DPI) fosse solo a breve termine”, ha spiegato Collins. “Ma l’aspettativa è che questo strano fenomeno pandemico abbia contribuito a riportare la stampa 3D sul radar di molti consumatori e hobbisti”.

Sebbene le affermazioni della società di analisi sulla produzione hobbistica di DPI siano state ampiamente riportate, la sua valutazione dei mercati industriali è meno conclusiva. Sebbene non ci sia dubbio che molte aziende industriali abbiano cessato la produzione durante il blocco, l’affermazione di CONTEXT secondo cui ciò ha portato a un calo del 27% delle entrate dei produttori di sistemi non racconta l’intera storia.

Le soluzioni SLM, ad esempio, hanno registrato una crescita dei ricavi del 90% durante il primo semestre 2020, riflettendo il forte portafoglio ordini dell’azienda e la base di clienti fedeli. Di conseguenza, si può concludere che mentre le spedizioni di desktop sono aumentate durante il secondo trimestre del 2020, non tutti i produttori di sistemi industriali sono stati influenzati allo stesso modo da COVID-19.

I dati di CONTEXT mostrano un recupero irregolare

Oltre a identificare una tendenza verso l’adozione di sistemi desktop, il rapporto di CONTEXT afferma anche che la domanda di stampa 3D non è ripresa in modo uniforme in tutto il mondo. Secondo i dati dell’azienda, i ricavi globali aggregati derivanti dalle spedizioni di nuove stampanti sono aumentati del 5% dal primo al secondo trimestre del 2020, ma la maggior parte di questa crescita ha avuto origine in Cina.

Il produttore cinese Farsoon, ad esempio, non pubblica i suoi dati finanziari completi, ma all’inizio di questo mese ha riferito che le sue entrate sono raddoppiate tra il primo e il terzo trimestre del 2020 . Dato che la pandemia si è attenuata in Cina prima che abbia fatto altrove, è possibile che le aziende cinesi siano leggermente in vantaggio in una ripresa più lunga a forma di U, ma questo potrebbe essere livellato con la diminuzione del COVID-19.

In termini di recupero della domanda di sistemi industriali nei mercati occidentali, CONTEXT ha intervistato un numero di fornitori che hanno segnalato un “rinnovato interesse” per la tecnologia di stampa 3D durante il terzo trimestre. Sebbene questa proposta di ripresa sia in qualche modo dipendente dalla pandemia, i dati dell’azienda mostrano anche che l’ultimo trimestre di solito rappresenta il 29% delle spedizioni di ogni anno.

Naturalmente, le prestazioni di vendita di alcune aziende seguono tendenze stagionali diverse rispetto ad altre, ma il quarto trimestre potrebbe configurarsi come un periodo finanziario importante per un certo numero di aziende di stampa 3D. Connery non si sarebbe impegnato a prendere una posizione definitiva sulle possibilità di una significativa ripresa occidentale nel quarto trimestre, ma ha detto che sebbene questo sia ancora “promettente”, “sembra più impegnativo visto che la pandemia si protrae più a lungo”.

Il mercato globale della stampa 3D sta attraversando, come molte industrie attualmente, un momento difficile a causa della crisi Corona. Ciò è dimostrato anche dai dati della società di ricerche di mercato IT CONTEXT. Un barlume di speranza, tuttavia, sono i dati di crescita in Cina e nel mercato della stampa 3D desktop.

Nel secondo trimestre, c’è stato un aumento del + 24% nelle spedizioni di stampanti di classe industriale in Cina e un aumento del + 68% nelle spedizioni di stampanti desktop da casa in tutto il mondo. Il mercato complessivo dell’hardware è sceso del -27% rispetto all’anno precedente.

Le consegne di stampanti 3D di fascia alta e media si sono bloccate in modo significativo poiché le aziende occidentali hanno posticipato gli investimenti e gran parte dei settori chiave è ancora in pausa. Tuttavia, la domanda di stampanti professionali ($ 2,5K- $ 20K) è rimasta forte poiché le persone hanno continuato a lavorare da casa. Stampante personale per hobby (fascia di prezzo industriale (≥ $ 100.000)

C’è stato un calo globale in questa fascia di prezzo. Nel secondo trimestre del 2020, tuttavia, la Cina ha recuperato. Mentre la maggior parte delle aziende occidentali ha sofferto della crisi della corona, le aziende sono state in grado di riaprire in Cina nel secondo trimestre. Quasi tutte le prime 20 aziende non cinesi nel settore della stampa industriale hanno registrato un calo significativo anno su anno del numero di unità spedite, con la notevole eccezione del produttore di macchine metalliche SLM Solutions . Le società cinesi UnionTech, Farsoon e HBD hanno registrato non solo un aumento sequenziale delle consegne, ma anche un aumento del numero di consegne rispetto all’anno precedente. Il tedesco SLMSolutions si è ripresa bene dal ripristino dello scorso anno, rispettando gli ordini effettuati prima dello scoppio della pandemia. Mentre alcuni fornitori hanno riportato un leggero recupero sequenziale delle consegne, la maggior parte ha registrato una diminuzione a due cifre delle consegne anno su anno.

Fascia di prezzo di design ($ 20.000- $ 100.000)
Con il 78% delle stampanti di questa classe spedite nei paesi occidentali e negli Stati Uniti e nelle economie europee messe effettivamente in attesa almeno in aprile e maggio, questo segmento ha dovuto affrontare grandi sfide. Mercati finali importanti come B. l’industria dentale, è stata in gran parte chiusa, il che ha gravemente colpito la domanda. Poiché i mercati occidentali hanno iniziato lentamente a riaprire a giugno, la domanda ha lentamente recuperato, ma i volumi di vendita erano ancora in calo del -34% a / a.

Fascia di prezzo professionale ($ 2,5K- $ 20K)
La forte domanda di questo tipo di stampante nel primo trimestre, derivante da nuovi scenari di home office, è proseguita nel secondo trimestre. Gli acquirenti sono alla ricerca di prodotti sempre più professionali con caratteristiche ancora più robuste. Ciò ha spinto verso l’alto i prezzi medi e ha visto aumentare in modo significativo i ricavi delle stampanti, anche se le consegne sono solo marginalmente migliori rispetto a un anno fa. I prezzi medi ponderati per queste stampanti sono aumentati del + 15% dall’inizio del 2019, rendendo questa l’unica classe di prezzo a registrare una crescita delle vendite anno su anno (+ 7%) nel secondo trimestre del 2020.

Fascia di prezzo del personale (≤ $ 2,5K – senza stampante per l’area del produttore)
Molti prodotti di questa classe provengono direttamente dalla Cina o dipendono fortemente dalle catene di approvvigionamento associate al paese. Mentre la domanda dei produttori in quarantena è aumentata nel primo trimestre del 2020, l’offerta è stata limitata, ostacolando in modo significativo la spedizione di nuovi prodotti. Ciò è cambiato nel secondo trimestre quando è stata riavviata la produzione cinese, con un aumento delle spedizioni del 68% rispetto al trimestre precedente. Mentre il mercato dei prodotti finiti ha perso quote negli ultimi trimestri del mercato in crescita dei kit (che è dominato da player cinesi come Creality e che ha visto anche una grande crescita sequenziale), il secondo trimestre è stato il primo periodo dall’inizio del 2018,

Sebbene il mercato delle nuove stampanti sia stato impegnativo in alcune aree chiave, i requisiti di base installati delle stampanti in tutte le fasce di prezzo sono aumentati poiché vengono utilizzati nella produzione di articoli correlati alla pandemia, dai DPI ai tamponi nasofaringei.

Sebbene ciò non abbia compensato completamente il calo della domanda nei mercati chiusi (come prodotti di consumo, istruzione, dentale e automobilistico), ha chiaramente dimostrato la flessibilità della tecnologia e come può essere utilizzata per superare le interruzioni nella catena di fornitura e potrebbe essere utilizzato in questo modo in molti settori in futuro.

Sebbene la ripresa in Occidente sia più lenta di quanto alcuni si aspettassero, i fornitori segnalano un rinnovato interesse per la tecnologia per tutto il terzo trimestre, sia da settori emergenti che da mercati noti. Sperano che questo interesse si traduca in ordini del quarto trimestre: l’ultimo trimestre rappresenta in genere il 29% + spedizioni annuali, ma ora si prevede che rappresenterà + 36% le spedizioni nel 2020. La sfida per soddisfare queste aspettative è garantire che gli eventi chiave come la fiera FORMNEXT in Germania, dove in passato sono stati conclusi molti grandi affari, rimangano virtuali.

Be the first to comment on "Rapporto CONTEXT 2020 focus sulla CINA"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi