Relativity Space lancerà il Mars Cruise Vehicle e Mars Lander di Impulse Space nel suo veicolo di lancio Terran R stampato in 3D su un’orbita trans-Mars injection (TMI).

La finestra di lancio prevista inizia nel 2024, mentre la partnership esclusiva delle società durerà fino al 2029. Verrà lanciato da Cape Canaveral, FL.

Una volta nell’orbita di Marte, il Mars Lander equipaggiato con aeroshell atterrerà in modo propulsivo sulla superficie di Marte. Il Mars Lander avrà la propria capacità di carico utile sulla superficie marziana, supportando la ricerca e lo sviluppo necessari per “costruire verso il futuro multinetario dell’umanità”.

Aiutare a raggiungere un’esistenza multinetaria per l’umanità è ciò che ha unito Relatività e Spazio Impulsivo in questa collaborazione. Impulsive Space è una società di servizi di trasporto spaziale guidata da Tom Mueller, un membro fondatore di SpaceX. Relativity, nel frattempo, è stata co-fondata dal CEO Tim Ellis, che si diceva fosse fondamentale nella crescita della capacità di stampa 3D interna di Blue Origin. Nella creazione di Relativity, Ellis e il suo team hanno lavorato per applicare la tecnologia di stampa 3D per produrre in modo additivo un mercantile spaziale punto a punto in grado di effettuare missioni tra la Terra, la Luna e Marte.


Terran R, come il più grande razzo Terran 1, fa molto affidamento sulla stampa 3D, sull’intelligenza artificiale e sulla robotica autonoma. Il razzo è completamente riutilizzabile, compresi i motori, il primo stadio, il secondo stadio e la carenatura del carico utile. La tecnologia di stampa 3D proprietaria di Relativity alimenta i sistemi di stampa 3D Stargate dell’azienda, che ora sono vecchi di quattro generazioni: l’ultima iterazione ha affermato di migliorare la velocità di stampa del sistema di terza generazione fino a dieci volte. L’anno scorso, Relativity ha annunciato un round di finanziamento di azioni di serie E da 650 milioni di dollari  che ha contribuito a scalare la produzione di Terran R. 

 

“Riteniamo che costruire un futuro multinettario su Marte sia possibile solo se ispiriamo da decine a centinaia di aziende a lavorare verso un unico obiettivo”, ha commentato Ellis. “Questa è una sfida monumentale, ma che, se raggiunta con successo, amplierà le possibilità dell’esperienza umana nella nostra vita su due pianeti. Con le capacità di consegna di Terran R accoppiate con il trasporto nello spazio di Impulse, stiamo avvicinando l’umanità di un passo alla realizzazione di Marte. Questa è una partnership storica e di grande impatto con Tom e l’intero team di Impulse attraverso la collaborazione di due fornitori commerciali a basso costo che stabiliranno ed espanderanno la nostra presenza su Marte”.

“Questa è una pietra miliare importante sia per Impulse che per Relativity, così come per l’intera industria spaziale”, ha aggiunto Mueller, CEO di Impulse Space. “Uno degli aspetti più impegnativi dell’atterraggio su Marte è la ‘fase di planata’, che prevedeva un aeroshell per incapsulare il lander per la sopravvivenza dell’ingresso di Marte. Con la forza dei nostri team combinati, l’esperienza e la passione, sono fiducioso che questa missione storica sarà solo una delle tante a venire”.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi