Il Customer Experience Center di Ricoh nel Regno Unito si espande per la co-creazione di Metal Additive Manufacturing
Uno spazio di co-creazione di valore con clienti e partner nell’innovativa tecnologia di getto di leganti in alluminio

 Ricoh Company, Ltd. amplierà il suo Customer Experience Center (CEC) a Telford, nel Regno Unito, il 7 novembre per accelerare la co-creazione con clienti e partner nel settore manifatturiero. Sarà particolarmente vantaggioso per coloro che considerano l’utilizzo di stampanti 3D a getto di legante metallico (BJ) per veicoli elettrici (EV), aerei elettrici, ecc., per creare nuovo valore, come il miglioramento dell’efficienza energetica dei componenti elettrici (ad es. motori e batterie).
Parti in alluminio prodotte con tecnologia BJ in metallo
Questo CEC, dedicato alla produzione additiva, sarà istituito come luogo per le attività di co-creazione. Attraverso dimostrazioni, Ricoh aiuterà i clienti a comprendere le capacità della tecnologia Ricoh. Inoltre, Ricoh approfondirà anche la sua comprensione dei potenziali punti deboli dei clienti attraverso le attività presso CEC e proporrà soluzioni che possono contribuire a realizzare nuovo valore oltre le aspettative dei clienti fornendo stampanti 3D e una soluzione totale per il flusso di lavoro di produzione.
Ricoh ha la tecnologia per produrre parti in alluminio utilizzando una stampante 3D BJ altamente produttiva. Ricoh può utilizzare la forza delle stampanti 3D per produrre parti in alluminio con forme complesse che non possono essere realizzate utilizzando i metodi di produzione esistenti, producendo parti leggere, parti di scambio termico ad alte prestazioni e altri componenti. Ciò contribuirà a risolvere il problema del raffreddamento, che è diventato un problema significativo nell’elettrificazione di varie aree. Oltre agli scambiatori di calore, le stampanti 3D hanno molte altre possibilità. Ricoh esplorerà le applicazioni per la tecnologia BJ in alluminio con i clienti.
Ricoh ha posizionato la “realizzazione di una società a zero emissioni di carbonio” come una delle sue questioni materiali. Ricoh mira a raggiungere zero emissioni di gas serra lungo l’intera catena del valore, consentendo ai clienti di sviluppare prodotti ad alta efficienza energetica utilizzando le stampanti 3D di Ricoh, contribuendo così alla realizzazione di una società a zero emissioni di carbonio.
Tokutaro Fukushima, Direttore generale dell’Additive Manufacturing Business Center, Ricoh Futures BU, Ricoh Company, Ltd., ha affermato: “Ci sono problemi tecnici con molti prodotti per cui non possono funzionare completamente a causa di problemi di calore o limitazione della riduzione del peso. Siamo fiduciosi che l’esclusiva tecnologia BJ in alluminio di Ricoh contribuirà in modo significativo a risolvere questi problemi che i nostri clienti devono affrontare. Con l’apertura del CEC, vorremmo accelerare la co-creazione con i nostri clienti per realizzare valore aggiuntivo per i clienti dei clienti. Inoltre, vorremmo promuovere attivamente la collaborazione con partner tecnici che dispongono di tecnologie uniche. Speriamo di dare il benvenuto a partner che supportano la nostra visione di “Dare un contributo significativo a una società a zero emissioni di carbonio e portare alla realizzazione di un futuro meraviglioso per i bambini”

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi