Sakuu Corporation ex KeraCel presenta la piattaforma Alpha la stampante 3D industriale per la produzione di batterie per veicoli

Sakuu introduce le stampanti 3D per la produzione in serie di batterie di trazione
 

Lo specialista della stampa 3D Sakuu Corporation (ex KeraCel Inc.) annuncia l’introduzione di una stampante 3D industriale per la produzione di batterie per veicoli. Secondo l’azienda, la nuova tecnologia dovrebbe risolvere problemi in termini di costi, prestazioni, sostenibilità e autonomia e dovrebbe promuovere l’introduzione di massa della mobilità elettrica.

La stampante 3D è stata sviluppata con il supporto del principale fornitore automobilistico giapponese Musashi Seimitsu e ha lo scopo di consentire una rapida produzione di massa di batterie allo stato solido, che offrono la stessa densità di energia delle batterie agli ioni di litio. Allo stesso tempo, tuttavia, dovrebbero essere solo la metà delle dimensioni e un terzo più leggero. La produzione di batterie allo stato solido con il marchio KeraCel richiede inoltre circa il 30-50% di materiale in meno (disponibile localmente) per ottenere la stessa produzione di energia delle batterie agli ioni di litio ed è quindi notevolmente più economica. Inoltre, le batterie allo stato solido di Sakuu sono ancora più sicure e sostenibili.

La produzione è resa possibile dalla stampante 3D multi-processo multi-materiale, che è stata completamente sviluppata internamente da Sakuu. Con la sua capacità di produrre in serie componenti funzionali complessi, è anche adatto per l’uso in molti altri rami dell’industria senza problemi, secondo Sakuu.

“Abbiamo posto una pietra miliare qui per l’elettromobilità, con la quale i veicoli elettrici dovrebbero diventare più attraenti per i consumatori”, spiega Robert Bagheri, fondatore e CEO di Sakuu. “Le batterie allo stato solido sono una sorta di Sacro Graal della tecnologia, ma difficili e costose da produrre. Con i guadagni di flessibilità ed efficienza del nostro processo di stampa 3D unico e scalabile, i produttori di batterie e veicoli elettrici possono superare questi ostacoli fondamentali “. Secondo Bagheri, altri vantaggi della soluzione sono i guadagni di efficienza e le catene di fornitura più brevi associate a esigenze e produzione locale.

Processo efficiente con tecnologia unica
La nuova soluzione di Sakuu raggiunge una svolta fondamentale attraverso la combinazione di processi di produzione additiva. Materiali completamente diversi vengono spruzzati sul letto di polvere in un unico strato. Il processo utilizza ceramica e metalli, nonché il materiale di supporto PoraLyte sviluppato da Sakuu. Quest’ultimo risolve i problemi di sbalzi e consente la produzione più semplice e veloce di componenti con cavità.

La soluzione supera le carenze delle alternative esistenti, che tipicamente producono batterie con bassa densità di energia, strati ceramici spessi e fragili e interfacce scadenti, e che sono anche inadatte per la produzione di massa. La stampante 3D di Sakuu produce batterie con una maggiore densità di energia, strati sottili e monolitici e un’interfaccia perfetta.

Inoltre, le batterie KeraCel ottengono punteggi in termini di sostenibilità. Il costo dei materiali viene dimezzato e il processo da polvere a polvere consente di riciclare più facilmente ceramiche e metalli utilizzando processi convenzionali. Non è necessario rimuovere la grafite e le batterie non contengono polimeri. Ciò significa che non ci sono incenerimento o rifiuti in discarica.

L’offerta di Sakuu si rivolge inizialmente a veicoli elettrici a due, tre e più piccoli a quattro ruote, per i quali il fattore di forma ridotto, il peso ridotto e le prestazioni della batteria migliorate sono ideali. Grazie alla flessibilità del processo di produzione additiva di Sakuu, la produzione può essere facilmente trasferita ad altri tipi e dimensioni di batterie, se necessario, ad esempio per ottenere il doppio della densità di energia con le stesse dimensioni o la stessa densità di energia con la metà delle dimensioni.

Altri usi illimitati
Oltre allo stoccaggio di energia, il processo sviluppato da Sakuu per strati multimateriale apre il mercato a componenti che in precedenza non potevano essere prodotti utilizzando la stampa 3D. Ciò include componenti attivi come sensori e motori elettrici per automobili, aerospaziale, power bank e dissipatori di calore per l’elettronica di consumo, sensori di pH, temperatura e pressione per l’Internet degli oggetti, rilevatori di patogeni e dispositivi microfluidici per la medicina e molto altro ancora.

“La nostra nuova soluzione produce batterie allo stato solido a livello locale, in modo flessibile, più economico, più veloce e più sostenibile con un livello di prestazioni significativamente più alto rispetto alle alternative attualmente disponibili. Offre un enorme potenziale per i clienti del settore energetico e di molti altri settori ”, è la conclusione di Bagheri.

La piattaforma Alpha per la prima offerta hardware di Sakuu dovrebbe essere disponibile nel quarto trimestre del 2021.

Be the first to comment on "Sakuu Corporation ex KeraCel presenta la piattaforma Alpha la stampante 3D industriale per la produzione di batterie per veicoli"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi