IL PROGETTO SPACE ROBOTICS, SOSTENUTO DA CREALITY, CONSENTE AGLI STUDENTI BRASILIANI DI SOGNARE LE STELLE
 
 
Il produttore cinese di stampanti 3D Creality ha annunciato l’intenzione di sostenere un programma di formazione per studenti brasiliano noto come Space Robotics Project. 

Pronta per i prossimi quattro mesi, l’ iniziativa di Robótica Espacial vedrà caricare un camion con macchine Creality e attraversare il Brasile, insegnando agli studenti la stampa 3D e la robotica in tutto il paese. Come parte del programma, Creality si è impegnata a donare 250 stampanti alle scuole locali e, andando avanti, l’azienda afferma che il progetto potrebbe dimostrare il potenziale della tecnologia per “cambiare il mondo intero”.

“Crea la realtà, realizza i sogni”, ha affermato Danjun Ao, CEO di Creality. “Questa è la filosofia che è stata profondamente radicata in Creality. Al lancio di Space Robotics, vorrei cogliere l’occasione per condividere questa filosofia con i nostri partner e con tutti i bambini brasiliani: solo realizzando i nostri sogni, possiamo davvero creare il futuro di tutta l’umanità”. 

 

In qualità di specialista nella produzione di stampanti 3D di facile utilizzo, il portafoglio di Creality lo rende un sostenitore ideale per l’iniziativa di Robotica Espacial. Oltre alla serie CR e alla serie CP di macchine FDM, l’azienda offre anche i suoi sistemi di punta Ender , tra cui diverse iterazioni di Ender-3, nonché Ender-5 Pro, Ender-5 Plus e Ender-6 Core -XY. 

All’inizio di quest’anno, Creality ha aggiornato la sua offerta con il lancio della rapida Ender-7 , una macchina progettata per accelerare il ritmo della produzione hobbista e stabilire un nuovo punto di riferimento in termini di velocità per la gamma Ender. Caratterizzato da una struttura Core-XY dotata di doppio motore e posizionamento lineare della guida, l’ultimo sistema dell’azienda è in grado di stampare a velocità fino a 250 mm al secondo, senza sacrificare la precisione del modello. 

Tuttavia, come parte dello Space Robotics Project, l’azienda ha scelto di donare lotti del suo sistema Ender-3 più entry-level, grazie alla sua natura accessibile e alla migliore idoneità per i principianti, mentre più in generale vede il suo ruolo nell’iniziativa come parte del suo dovere “come evangelista, facilitando le persone a godere della comodità della stampa 3D”. 

 

Lanciato dall’Università di Brasilia con il supporto del Ministero brasiliano della Scienza, della Tecnologia e dell’Innovazione, il progetto Space Robotics è progettato per fornire un migliore accesso alla robotica agli studenti del paese. Per raggiungere al meglio questo obiettivo, la maggior parte delle attività dell’iniziativa si svolge in “spazi di apprendimento virtuali” e assume la forma di giochi educativi che sfidano gli studenti con compiti di ingegneria. 

Queste classi sono particolarmente focalizzate sull’uso di strumenti meccanici e parti come microcontrollori, LED, sistemi elettrici e moduli bluetooth, per costruire prototipi robotici. Nel processo, Robotica Espacial spera che gli studenti acquisiscano una comprensione di tali componenti, in particolare di come sono assemblati, configurati e programmati. 

Il progetto è sostenuto anche dall’Agenzia spaziale brasiliana (AEB) e si collega alla missione Artemis della NASA per il ritorno sulla Luna, dato che ha il compito di incaricare gli studenti di costruire un rover lunare. Mentre Robotica Espacial crede che il progetto fornirà agli studenti le competenze di cui hanno bisogno per diventare la prossima generazione di astronauti, l’attuale raccolto di AEB sta ora sviluppando un vero rover per il lancio nel 2023. 

Un piccolo passo per l’educazione 

Da parte sua, Creality sta contribuendo al progetto Space Robotics dotando il laboratorio di stampa 3D mobile “TECNOMOB” di Robótica Espacial, che visiterà 25 scuole da agosto a novembre 2021. Impostato per essere utilizzato in tandem con la piattaforma online dell’iniziativa, l’attrezzatura del camion dovrebbe consentire agli studenti partecipanti di mettere in pratica ciò che hanno appreso, incorporando ulteriormente le competenze acquisite per il futuro. 

Dato che molte delle aree remote del paese hanno scarso accesso a tecnologie avanzate, Creality vede anche il suo contributo come un’opportunità per continuare la sua missione di “divulgare la stampa 3D tra i giovani” e vede il progetto come un punto di partenza da cui poter collaborare con altre organizzazioni in tutto il mondo per “trasmettere uno spirito di benessere pubblico”.

Al lancio dal vivo del progetto il 9 settembre 2021, il CEO di Creality Danjun Ao ha detto all’ambasciatore cinese del Brasile Liang Tian, ​​insieme alle centinaia di insegnanti brasiliani che guardano online, che gli studenti dovrebbero usare la stampa 3D per “inseguire i loro sogni spaziali”.

“Consideriamo questo [progetto] una grande opportunità per svolgere il nostro ruolo di evangelista della stampa 3D”, ha spiegato Ao. “Grazie a [sviluppatore di giochi] Bebyte , che ha anche lo stesso obiettivo di aiutare i bambini in Brasile a riconoscere la tecnologia di stampa 3D, possiamo camminare insieme nella stessa direzione.”

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi