Lithoz mostra le possibilità della stampa 3D in campo dentale
 
Lithoz  si è specializzata nella produzione additiva con la ceramica, ampliando ulteriormente le proprie competenze nel campo dentale. I risultati di questi sforzi saranno visibili all’IDS (International Dental Show) 2021 a Colonia.

Lithoz, che quest’anno festeggia il suo decimo anniversario, si è posta il compito di sviluppare ulteriormente la stampa 3D in ceramica come processo di produzione consolidato e innovativo nel settore dentale. I clienti possono ora scegliere tra cinque diversi sistemi di stampa 3D e più di 10 diversi materiali ceramici. Con la tecnologia di produzione ceramica basata sulla litografia (LCM) e le stampanti 3D di Lithoz, materiali consolidaticome l’ossido di alluminio e l’ossido di zirconio, ma anche la vetroceramica come il disilicato di litio, possono essere lavorate in restauri e impianti di alta precisione. I risultati soddisfano le più elevate esigenze in termini di estetica, traslucenza realistica e colore, nonché le fessure più realistiche possibili. Questo processo soddisfa anche gli altri requisiti rilevanti come l’elevata resistenza, la buona biocompatibilità e l’adattamento adeguato.

Secondo il produttore, l’elevata efficienza del processo LCM consente un notevole risparmio di materiale fino all’80% rispetto ai processi CAD / CAM . Lithoz terrà una conferenza all’IDS Show sull’uso della tecnologia LCM nella produzione di prodotti odontoiatrici e medici e sarà presente dal 22 al 25 settembre 2021 nel padiglione 03.1 / stand L-069.

 

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi