Stratasys e l’ospedale di Colonia

I modelli di vasi stampati in 3D consentono una migliore preparazione per l’intervento chirurgico


Una nuova stampante 3D di Stratasys viene utilizzata nella ricerca, nell’insegnamento e nella cura dei pazienti nel campus dell’ospedale universitario di Colonia e della facoltà di medicina. Il dispositivo consente la pianificazione di interventi chirurgici vascolari complessi. Con i set di dati della tomografia computerizzata (TC) o della tomografia a risonanza magnetica (MRT), è possibile stampare modelli anatomici tridimensionali nelle dimensioni originali, che i medici possono visualizzare ed esaminare da tutti i lati. I modelli facilitano anche la spiegazione di operazioni complicate ai pazienti.

La stampante 3D è il cuore del laboratorio 3D del laboratorio scientifico centrale della facoltà di medicina. “Sono molto contento delle diverse possibilità della nostra nuova stampante 3D di fascia alta. Questa stampante può funzionare sia in modalità multicomponente che multicolore. Ciò significa che, ad esempio, parti fisse e flessibili possono essere stampate sullo stesso modello e visualizzate in diversi colori. Questo ci apre prospettive completamente nuove nella rappresentazione di strutture tridimensionali complesse in chirurgia vascolare. Ad esempio, ora è possibile creare modelli di vasi specifici per il paziente. Possono essere utilizzati per simulare ed esaminare il comportamento del flusso del sangue in malattie vascolari potenzialmente letali come la dissezione aortica (una scissione acuta – dissezione – degli strati della parete dell’aorta) “, spiega Univ.-Prof. Dott. Bernhard Dorweiler, Direttore della Clinica e Policlinico di Chirurgia Vascolare – Chirurgia Vascolare ed Endovascolare presso l’Ospedale Universitario di Colonia.

“Mi piace anche definire la stampante 3D un ‘navigatore’ per la chirurgia vascolare: con l’aiuto dei modelli è possibile operare in modo più preciso e veloce. I possibili utilizzi di questa tecnologia di stampa non si limitano alla chirurgia vascolare. Anche altre discipline come la chirurgia traumatologica, la chirurgia maxillo-facciale o l’anatomia possono beneficiare di queste nuove possibilità. Con la stampa 3D, possiamo presentare ai nostri studenti e stagisti un’importante tecnologia di trasformazione digitale in modo pratico e, inoltre, fare eseguire prima alcuni interventi sul modello “, aggiunge Univ.-Prof. Dott. Bernhard Dorweiler.

Su iniziativa del Prof.Dr. Bernhard Dorweiler, l’acquisizione è stata effettuata dalla Facoltà di Medicina come parte della sua nuova nomina. A causa dell’elevato potenziale di insegnamento, ricerca e cura del paziente, il dispositivo è disponibile per tutte le cliniche e gli istituti della facoltà di medicina e per la clinica universitaria di Colonia.

Be the first to comment on "Stratasys e l’ospedale di Colonia"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi