Stratasys ha annunciato una partnership con nTopology per semplificare la stampa 3d per maschere, fissaggi e altri strumenti

STRATASYS E NTOPOLOGY COLLABORANO PER SVILUPPARE SOFTWARE DFAM PER MASCHERE E DISPOSITIVI

Il produttore di stampanti 3D Stratasys ha annunciato una partnership con lo sviluppatore di software di ingegneria nTopology per semplificare il processo di progettazione per la produzione additiva (DfAM) per maschere, fissaggi e altri strumenti.

Nello specifico, i partner lavoreranno insieme per lanciare una serie di programmi DfAM accessibili e personalizzabili per i loro utenti, a partire da FDM Assembly Fixture Generator .

Pat Carey, Senior Vice President of Products and Solutions di Stratasys, afferma: “Il software di nTopology per la progettazione additiva è un potente abbinamento con i nostri sistemi di produzione additiva, quindi era chiaro che dovevamo lavorare insieme. La nostra analisi mostra che le applicazioni di produzione stanno attualmente registrando la crescita maggiore nel nostro settore, da $ 2,8 miliardi nel 2015 a $ 25 miliardi nel 2025, quindi abbiamo concentrato la nostra prima collaborazione sul servizio di quel segmento “.

La tecnologia FDM di Stratasys è abbastanza diffusa a questo punto, poiché è stata impiegata in settori come quello automobilistico e aerospaziale ed è in grado di stampare materiali avanzati come il nylon 12 in fibra di carbonio. Tuttavia, la società ritiene che il tasso di adozione della tecnologia sia ancora limitato dalla sua dipendenza dai tradizionali programmi CAD, che si traducono in tempi di consegna relativamente lunghi e nell’incapacità di sfruttare la libertà di progettazione per cui è nota la stampa 3D. La partnership nTopology ha lo scopo di alleviare questo problema, consentendo agli utenti di prendere la corsia preferenziale per la produzione in un modo orientato al DfAM.

Bradley Rothenberg, fondatore e CEO di nTopology, aggiunge: “Non vediamo l’ora di potenziare la comunità degli additivi di Stratasys con la piattaforma nTop combinando l’esperienza di Stratasys con la nostra potente piattaforma, offrendo a entrambi i nostri utenti progetti migliorati con tempi di produzione più rapidi. La produzione sta attraversando il cambiamento più profondo che abbia mai visto in 100 anni e Stratasys | La collaborazione con nTopology porta questa innovazione combinata unica per accelerare questo cambiamento. “

Il primo dei flussi di lavoro DfAM pianificati è destinato in ultima analisi a migliorare l’efficienza della produzione proprio nella fase di progettazione. È costruito per automatizzare la progettazione di maschere e fissaggi per il processo FDM, consentendo agli ingegneri di preparare le parti degli utensili con un semplice trascinamento della selezione. Lo fa attraverso l’uso del motore software di ottimizzazione della topologia ben consolidato di nTopology, che opera su una premessa generativa e mirata per ottimizzare i progetti delle parti tenendo presente l’applicazione per l’uso finale.

nTopology afferma che un caso d’uso principale sarebbe un dispositivo antirotazione, ad esempio, che può sollevare e posizionare le ruote della catena per il montaggio. La stampa 3D della parte consentirebbe agli utenti di cullare con precisione componenti di grandi dimensioni per l’assemblaggio, indipendentemente dalle loro geometrie. Un modello di riempimento frattale può anche essere utilizzato qui per risparmiare materiale e tempo.

Disponibile ora attraverso la piattaforma nTop con una prova gratuita, Fixture Generator consente una rapida personalizzazione e iterazione senza l’uso di risorse intensive. Oltre al programma, i partner forniranno anche una serie di video di formazione e risorse aggiuntive come materiale supplementare.


All’inizio di quest’anno, il produttore automobilistico Continental AG ha installato una stampante 3D Stratasys Fortus 450mc FDM presso il suo centro di competenza Additive Design and Manufacturing (ADaM) a Karben, in Germania. L’azienda cita l’efficacia dei costi, l’elevata produttività e la sicurezza elettrica come fattori chiave per il suo successo di produzione, che secondo quanto riferito vede nella tecnologia di stampa 3D di Stratasys.

Altrove, il produttore aerospaziale Boeing ha recentemente qualificato il filamento termoplastico Antero 800NA di Stratasys per le parti di volo. In quanto tale, il polimero a base di PEKK può ora essere utilizzato per produrre in modo additivo componenti per uso finale a bordo degli aerei Boeing, promettendo bene il futuro dei sistemi FDM dell’azienda nel settore aerospaziale.

Be the first to comment on "Stratasys ha annunciato una partnership con nTopology per semplificare la stampa 3d per maschere, fissaggi e altri strumenti"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi