3D Systems annuncia la costituzione di una nuova società biotecnologica, Systemic Bio™, per accelerare la scoperta e lo sviluppo di farmaci La nuova società sfrutterà le recenti scoperte di 3D Systems nella biostampa di organi e tessuti umani vascolarizzati per accelerare lo sviluppo di nuovi farmaci, ridurre i costi e, infine, ridurre o eliminare la necessità di test sugli animali

Esclusiva piattaforma organ-on-a-chip biostampata, h-VIOS™, creata utilizzando idrogel per produrre una vascolarizzazione complessa che supporta una vita prolungata in cellule umane sane o malate da utilizzare negli studi sui farmaci
3D Systems fornirà $ 15 milioni di finanziamenti iniziali per dimostrare l’efficacia della tecnologia e del modello di business, con ricavi mirati di Systemic Bio che si avvicinano a $ 100 milioni all’anno entro cinque anni
Taci Pereira è stato nominato amministratore delegato di Systemic Bio, portando una profonda esperienza nella bioingegneria e nella biostampa 

Oggi, 3D Systems (NYSE:DDD) ha annunciato la formazione di una nuova società interamente controllata chiamata Systemic Bio ™ , una società biotecnologica focalizzata sull’applicazione di tecnologie avanzate di bioprinting alla scoperta e allo sviluppo di farmaci farmaceutici . Systemic Bio sfrutterà la rivoluzionaria tecnologia di bioprinting a livello di produzione di 3D Systems per creare risultati estremamente precisimodelli di organi vascolarizzati utilizzando biomateriali e cellule umane. Questi organi proprietari su chip possono essere prodotti in modo riproducibile in grandi quantità e quindi perfusi con qualsiasi composto farmacologico desiderato per studiare il metabolismo dei farmaci e gli effetti sui tessuti sani o malati nelle prime fasi dello sviluppo di nuovi farmaci. La capacità di simulare accuratamente la risposta umana a un farmaco sperimentale in laboratorio, all’inizio del processo di sviluppo, offre il potenziale per ridurre significativamente sia i costi elevati che i tempi estesi necessari alle aziende farmaceutiche per immettere sul mercato un nuovo farmaco. Inoltre, questo approccio potrebbe eventualmente ridurre o addirittura eliminare la necessità della sperimentazione animale come precursore di sperimentazioni umane su vasta scala per lo sviluppo di nuovi farmaci.

 

Gli sforzi di Systemic Bio saranno supportati da un investimento iniziale di 15 milioni di dollari da parte di 3D Systems, che, data la maturità dei materiali sottostanti e della tecnologia di processo, si prevede di supportarli durante la fase di avvio, collegandoli a un livello di entrate materiali e redditività. Systemic Bio intende aprire un nuovo entusiasmante mercato in crescita per i sistemi 3D nell’arena farmaceutica, creando un flusso di entrate biotecnologiche per l’azienda che potrebbe avvicinarsi a $ 100 milioni all’anno nei prossimi cinque anni.

 
h-VIOS2 contenente due idrogel vascolarizzati perfusi. All’interno dell’impronta di questo chip, è possibile creare qualsiasi sistema vascolare.
3D Systems è un leader riconosciuto nell’uso della biostampa per accelerare l’innovazione nella medicina rigenerativa sia per gli organi umani che per le applicazioni non organiche. Nel giugno 2022, United Therapeutics Corporation (NASDAQ:UTHR) ha annunciato di aver prodotto con successo, in collaborazione con 3D Systems, l’oggetto stampato in 3D più complesso al mondo: un’impalcatura polmonare umana. Systemic Bio sfrutterà le sue innovative soluzioni di biostampa in combinazione con il processo Print to Perfusion™ di 3D Systems per biostampare tessuti vascolarizzati altamente complessi, progettati su misura per la sua piattaforma proprietaria organ-on-a-chip, chiamata h-VIOS™ . 

 
Sezione di una piastra h-VIOS32 contenente una matrice di idrogel vascolarizzati con diverse architetture.
La piattaforma organ-on-a-chip h-VIOS (sistemi di organi integrati vascolarizzati umani) comprende piastre di scaffold tridimensionali vascolarizzati cellulari o acellulari e accessori di accompagnamento necessari per i test antidroga. A differenza di altri modelli attualmente disponibili che sono creati da materiali sintetici come il silicone, h-VIOS utilizza idrogel che assomigliano molto più da vicino ai tessuti umani. La combinazione di questi idrogel con il processo Print to Perfusion di 3D Systems per la cellularizzazione, consente la stampa 3D di scaffold ad alta risoluzione che imitano molto da vicino i tessuti umani. Un elemento fondamentale di differenziazione di questa tecnologia rispetto agli approcci di ingegneria dei tessuti storici concorrenti è la precisione del processo di stampa con questi materiali idrogel unici. Questi scaffold biostampati possono esserloseminato con cellule umane provenienti da diversi organi, inclusi sia sani che malati, creando tessuti per selezionare i candidati ai farmaci per la sicurezza e l’efficacia. Questa piattaforma basata sull’uomo e fisiologicamente rilevante ha il potenziale per cambiare il modo in cui vengono sviluppate nuove terapie farmacologiche.

 

Systemic Bio produce questi chip personalizzati sulle sue biostampanti presso la sua struttura a Houston, in Texas. Queste biostampanti sono in grado di ottenere un volume di costruzione almeno 10 volte maggiore e una risoluzione fino a 10 volte superiore rispetto ad altre piattaforme disponibili, il che consente una produzione efficiente e di livello produttivo. Systemic Bio sta ora lavorando per stabilire partnership multifase con aziende farmaceutiche che potrebbero portare alla scoperta di nuovi farmaci promettenti. Oltre a fornire campioni di test organo su chip, le aziende farmaceutiche possono anche cercare di trattenere Systemic Bio per fornire servizi di ricerca a contratto oltre a procurarsi h-VIOS personalizzati per eseguire le proprie ricerche e test.

 
Taci Pereira, CEO, Biografia sistemica
Per guidare la nuova società, 3D Systems ha nominato Taci Pereira amministratore delegato di Systemic Bio. La signora Pereira è entrata a far parte di 3D Systems nel maggio 2021 da Allevi, dove era Chief Scientific Officer. Da allora, ha ricoperto il ruolo di Vice President e General Manager, Bioprinting, guidando lo sviluppo e la commercializzazione di strumenti di ricerca per applicazioni di bioprinting 3D. Ha conseguito una laurea in Bioingegneria presso l’Università di Harvard, dove ha lavorato presso il Wyss Institute for Biologically Inspired Engineering. La ricerca della signora Pereira presso il Mooney Laboratory for Cell and Tissue Engineering (Wyss) si è concentrata sui biomateriali per l’immunoterapia del cancro, sotto la consulenza di David Mooney, Ph.D.

 

“In qualità di leader della nostra attività Allevi, Taci ha portato una miscela unica di acume negli affari e competenza nella biostampa che ha consentito la nostra continua crescita nelle soluzioni di laboratorio”, ha affermato Menno Ellis, vicepresidente esecutivo, soluzioni sanitarie, 3D Systems. “La sua conoscenza, passione e posizione di leadership dimostrata Taci molto bene per il suo nuovo ruolo di CEO di Systemic Bio. Sono fiducioso che le soluzioni fornite dal suo team possano avere un impatto trasformativo nel campo della scoperta di farmaci farmaceutici e contribuire in modo significativo all’entusiasmante crescita che abbiamo immaginato per la nostra attività sanitaria”.

 

Il Dr. Jeffrey Graves, presidente e CEO di 3D Systems ha aggiunto: “Sono lieto e ispirato dai progressi che continuiamo a fare nel campo emergente della medicina rigenerativa. La complessità e la precisione che abbiamo ora dimostrato utilizzando materiali biocompatibili e la nostra tecnologia di piattaforma di bioprinting di produzione più avanzata è davvero rivoluzionaria, aprendo una serie di nuove applicazioni che vanno dal laboratorio alla sostituzione degli organi all’interno del corpo umano. Nel formare Systemic Bio stiamo applicando queste tecnologie fondamentali per affrontare in modo specifico le esigenze critiche all’interno del mercato farmaceutico. Con il nostro potenziale per la produzione finale di centinaia o addirittura migliaia di modelli di tessuti umani proprietari e personalizzati, le aziende farmaceutiche possono valutare più rapidamente e accuratamente l’efficacia dei farmaci per lo sviluppo in laboratorio, con l’obiettivo di ridurre i tempi di sviluppo ed eventualmente eliminare la necessità di test sugli animali. Sfruttando i progressi che abbiamo fatto sulle nostre tecnologie di bioprinting di base, siamo ora in una posizione unica per creare questa nuova attività, apportando valore aggiunto ai nostri azionisti, ai nostri dipendenti e, soprattutto, a coloro che necessitano di nuovi farmaci avanzati terapie per prolungare o migliorare la qualità della loro vita”.

 

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi