TRUMPF rafforza la sua divisione di produzione additiva in Italia
 
L’azienda tedesca TRUMPF sta rafforzando la sua divisione di produzione additiva in Italia e ampliando le sue attività dentistiche e mediche.

Come annunciato lo scorso anno , la società con sede a Ditzingen ha rilevato la joint venture TRUMPF SISMA srl dal suo partner italiano SISMA spa alla fine del 2021. Finora TRUMPF deteneva il 55 percento delle azioni. Inoltre, TRUMPF proseguirà l’attività LMF (Laser Metal Fusion) di SISMA nell’industria e nel mercato della tecnologia dentale e medica.

La precedente joint venture sarà ribattezzata TRUMPF Additive Manufacturing Italia srl ​​e manterrà la sua sede a Schio, nel nord Italia. Circa 60 dipendenti lavorano lì nello sviluppo e nella produzione di macchine per la stampa 3D in metallo con tecnologia laser metal fusion.

Contestualmente alla vendita della joint venture e della propria divisione LMF, SISMA prevede di concentrarsi sull’industria della gioielleria e della moda e di vendere macchine TRUMPF LMF per questi mercati.

Le due società non hanno fornito ulteriori dettagli.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi