Ultimaker Cura 4.10 con la possibilità di caricare direttamente i file CAD

Ultimaker rilascia Ultimaker Cura 4.10, con una caratteristica interessante… per alcuni

Parte CAD in SOLIDWORKS che può essere importata direttamente in Ultimaker Cura 4.10 [Fonte: Ultimaker]
Ultimaker ha rilasciato una nuova versione di Ultimaker Cura, il loro software di gestione della stampa 3D molto popolare.

Cura è uno dei vecchi strumenti di slicing disponibili, ma Ultimaker aggiorna regolarmente lo strumento open source con nuove funzionalità, molte fornite dalla community.

I cambiamenti nella versione 4.10 sono, per la maggior parte delle persone, non significativi. C’è un nuovo supporto per una serie di stampanti 3D di terze parti, numerose correzioni di bug e alcuni miglioramenti minori delle funzionalità, come:

Ora puoi aggiungere una coordinata di posizione Z allo script FilamentChange
La modalità di anteprima può mostrare il flusso di materiale
I plugin sono elencati mentre vengono caricati
Come puoi vedere, quelli non sono particolarmente sconvolgenti. Tuttavia, c’è una caratteristica importante che è ora presente in Ultimaker Cura 4.10: la possibilità di caricare direttamente i file CAD.

Questa è una bella aggiunta, perché fino ad ora il software accettava solo file mesh, come il formato file .STL, come input. La nuova versione 4.10 può interpretare file CAD 3D di diversi formati, inclusi .STEP, .IGS, .DWG, Autodesk Revit, Inventor, Parasolid, SolidEdge, SOLIDWORKS, CATIA, Rhino3D e CREO. Questo è un bel elenco e rappresenta i principali attori nello spazio CAD 3D.



La funzione di importazione è stata creata utilizzando il software Dassault Spatial ed è implementata come plug-in disponibile in Ultimaker Marketplace.

Questa funzione semplifica il flusso di lavoro saltando il passaggio “converti in STL e trasferisci quel file”. Sebbene l’esportazione STL possa non richiedere una quantità significativa di tempo, c’è anche tempo necessario per inviare i file e, se sei in un posto di lavoro occupato, ciò può aumentare nel corso della giornata.


Presumibilmente questa manovra potrebbe anche eliminare alcuni errori di mesh comuni, poiché l’esportazione, ad esempio .STL, a volte può comportare un file non valido e non stampabile.

Per aggirare il problema è necessario utilizzare programmi di “riparazione”, e questo è ancora più lavoro che potrebbe essere potenzialmente eliminato da questa nuova funzionalità.

Ma c’è un problema con questa nuova incredibile funzionalità: è disponibile solo per gli abbonati ai nuovi piani cloud di Ultimaker.

Ultimaker offre tre livelli di piano: Essential, Professional ed Enterprise. La funzionalità di importazione CAD sarà disponibile solo per gli abbonati Professional ed Enterprise.


Il livello del piano Essential viene fornito con l’acquisto di una stampante 3D Ultimaker, quindi è davvero necessario un abbonamento qui. Sono sicuro che questo sarà di grande valore per le aziende di medie e grandi dimensioni che gestiscono flotte di apparecchiature Ultimaker e lo si può dire dal modello di prezzo per gli abbonamenti.

Il livello Professional inizia con dieci utenti per una stampante (US $ 600 all’anno) e sale da lì. Questo è l’abbonamento più piccolo possibile che può utilizzare lo strumento di importazione CAD. Ma il punto è che si tratta di gruppi di lavoro; è rivolto ai gruppi di lavoro.

Questo è piuttosto interessante perché Ultimaker continua a fornire Ultimaker Cura come strumento open source. Questo stato ha portato molti produttori di stampanti 3D di terze parti a scegliere Ultimaker Cura come software di gestione delle stampanti 3D. È possibile farlo semplicemente aggiungendo una configurazione della stampante e alcuni profili di stampa.



Tuttavia, nessuna di queste implementazioni sarà in grado di utilizzare la funzione di importazione CAD, e questo perché la funzione è collegata al sistema cloud di Ultimaker. Questo è un modo affascinante per Ultimaker di fornire uno strumento open source funzionale e aggiornato alla comunità di stampa 3D e allo stesso tempo di offrire servizi proprietari per la propria attrezzatura.

Alcuni produttori di terze parti hanno iniziato a creare i propri sistemi cloud anche quando utilizzano Ultimaker Cura come software di slicing. Tuttavia, è probabile che nessuno di questi sarà mai integrato in Ultimaker Cura come il cloud di Ultimaker.

Be the first to comment on "Ultimaker Cura 4.10 con la possibilità di caricare direttamente i file CAD"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi