VOXELJET RAGGIUNGE I LIVELLI DI ENTRATE PRE-PANDEMIA NEL TERZO TRIMESTRE DEL 2021 CON UNA CRESCITA PREVISTA DI BETA E RICERCA E SVILUPPO
 
 
Il produttore tedesco di stampanti 3D voxeljet (VJET) è tornato ai livelli di fatturato pre-Covid-19 durante il terzo trimestre del 2021.

Nel terzo trimestre, la società ha guadagnato 4,94 milioni di euro, un marginale 0,6% in più rispetto ai 4,9 milioni di euro generati nel terzo trimestre del 2020 e l’11% in più rispetto ai 4,44 milioni di euro riportati nel terzo trimestre del 2019. 

Secondo voxeljet, il suo aumento delle entrate è il risultato della continua ripresa nei suoi mercati chiave, in particolare la sua filiale voxeljet America che ha visto un “sostanziale aumento” della domanda in linea con il ritorno economico del paese da Covid-19.

“È un momento entusiasmante per essere un leader tecnologico nel settore della stampa 3D”, ha affermato il dott. Ingo Ederer, CEO di voxeljet. “Impegnandoci in una partnership strategica con GE Renewables, stiamo ora lavorando a tre principali progetti di ricerca e sviluppo. Crediamo fermamente che ciò ci aiuterà a entrare in una fase di crescita significativa negli anni a venire”.

 
Risultati del terzo trimestre 2021 di Voxeljet

Mentre voxeljet offre anche servizi di produzione su richiesta in Germania, Stati Uniti, Regno Unito, Cina e India, l’azienda genera la maggior parte dei suoi ricavi dalle vendite delle sue stampanti 3D a getto di legante e sinterizzazione ad alta velocità (HSS). La società riporta questo reddito in due segmenti nei suoi risultati finanziari: Sistemi e Servizi, con il primo che include qualsiasi macchina, parti o entrate relative alla manutenzione.

Durante tutto il terzo trimestre del 2021, tuttavia, le entrate di Systems hanno subito un leggero calo a 2,5 milioni di euro, in calo del 7% rispetto ai 2,7 milioni di euro registrati nel terzo trimestre del 2020 a causa di un minor numero di vendite di stampanti. Durante il trimestre, la società ha venduto una stampante 3D usata e ricondizionata rispetto alle due vendute nello stesso periodo nel 2020.

Tuttavia, i ricavi relativi ai sistemi da materiali di consumo, pezzi di ricambio e manutenzione hanno registrato un leggero aumento dei ricavi anno su anno, che secondo l’azienda conferma il trend positivo di ripresa dalla pandemia. Quando i clienti di voxeljet hanno ricominciato ad aumentare le loro attività di produzione, è aumentata anche la domanda di materiali di consumo, servizio di manutenzione e pezzi di ricambio.

Nel frattempo, i ricavi del segmento Servizi dell’azienda, che si concentra sulla stampa 3D di parti on-demand per i suoi clienti, sono aumentati del 9,9% a 2,4 milioni di euro nel terzo trimestre del 2021 rispetto ai 2,2 milioni di euro registrati nel terzo trimestre del 2020. Gli aumenti dei ricavi sono stati principalmente a causa di maggiori contributi dalla sua controllata voxeljet America in mezzo alla crescente domanda da parte dei suoi clienti nordamericani. 

I contributi alle entrate della sua attività tedesca e della sua filiale cinese sono rimasti stabili, tuttavia, allo stesso livello del terzo trimestre del 2020. 

Entrate (M€)
Q3 2020
Q3 2021
Differenza (%)
3° trimestre 2019
Q3 2021
Differenza (%)
Sistemi
2.7
2.5
-7
1.6
2.5
+56
Servizi
2.2
2.4
+9.9
2.8
2.4
-16
Totale
4.94
4.9
+0.6
4.4
4.9
+11
 
L’utile lordo e il margine di profitto lordo dell’azienda sono stati rispettivamente di 1,94 milioni di euro e del 39,3% nel terzo trimestre del 2021, rispetto a 1,6 milioni di euro e al 32,7% nel terzo trimestre del 2020. In particolare, il margine di profitto lordo per il suo segmento Sistemi è aumentato dal 39,5% nel terzo trimestre del 2020 al 44,1 percento nel terzo trimestre del 2021, a seguito della vendita di una piattaforma su scala più ampia durante il periodo rispetto all’anno precedente.

Nel frattempo, l’utile lordo per il segmento Servizi dell’azienda è aumentato significativamente di più al 34,4 percento nel terzo trimestre del 2021 dal 24,6 percento nel terzo trimestre del 2020. Il principale fattore alla base dell’aumento è stato, ancora una volta, i contributi della filiale statunitense di voxeljet grazie al maggiore utilizzo del suo servizio americano. centro. 

Alla fine del trimestre, l’azienda aveva 8,8 milioni di euro in contanti ed equivalenti, in parte grazie alle vendite di azioni da 10 milioni di euro e all’offerta di 12 milioni di euro annunciate nel primo trimestre del 2021. 

 
Successi di ricerca e sviluppo e beta

Secondo Ederer, il programma beta di voxeljet è stato fondamentale per la crescita dei ricavi raggiunta dal suo segmento Sistemi nel secondo trimestre del 2021 , e questo è stato riportato nella performance del terzo trimestre. 

“Stiamo facendo progressi costanti con VJET X, probabilmente la soluzione di stampa 3D più potente attualmente disponibile”, ha affermato. “Il nostro primo cliente è una casa automobilistica tedesca premium. In HSS, stiamo sviluppando la più grande stampante 3D per la sinterizzazione di polimeri del settore. Di recente, abbiamo firmato con Brose, una grande multinazionale, come nostra prima società beta”.

La partnership di ricerca e sviluppo recentemente annunciata dall’azienda con GE Renewable Energy e Fraunhofer IGCV offre anche una significativa opportunità di mercato per l’azienda in futuro. Voxeljet svilupperà la più grande stampante 3D per turbine eoliche fino ad oggi , che verrà utilizzata per stampare gli stampi necessari per fondere le parti per la turbina Haliade-X di GE .

“Si prevede che questa nuova stampante 3D semplificherà la produzione di componenti chiave delle turbine eoliche offshore Haliade-X di GE Renewables, che sono tra le unità più grandi ed efficienti del suo genere al mondo”, ha continuato Ederer. “Siamo orgogliosi di far parte di questo progetto innovativo nel campo delle energie rinnovabili e vediamo una significativa opportunità di mercato per noi: ad esempio, l’Agenzia Internazionale per l’Energia ha previsto che la capacità eolica offshore globale aumenterà di 15 volte entro il 2040, diventando un un’industria da un trilione di dollari”.

Al momento, il portafoglio ordini della società è di 10 ordini inevasi per un valore di 7,6 milioni di euro, circa il 10% in più rispetto allo stesso punto dell’anno scorso. Poiché i suoi tempi di consegna generalmente variano da tre a nove mesi a seconda del processo di equipaggiamento per ciascuna stampante 3D e dei tempi delle consegne richieste dai clienti, la società non ha rivelato quando questo arretrato verrà convertito in entrate. 

 
Riaffermando le linee guida per l’anno fiscale 2021

In vista della sua richiesta di guadagni, l’azienda ha emesso una guida ai ricavi compresa tra € 9,3 e € 10,8 milioni per il quarto trimestre del 2021, che potrebbe rappresentare un aumento tra il 5-21 percento. Inoltre, la società ha riaffermato la sua guida per l’esercizio 2021 di 22,5-27,5 milioni di euro e un margine lordo superiore al 32,5%. 

Voxeljet ha anche definito le sue aspettative per le sue spese operative per l’anno fiscale 2021. Si prevede che le spese di vendita e amministrative saranno comprese tra 11,4 e 11,9 milioni di euro, mentre le spese di ricerca e sviluppo dovrebbero essere comprese tra 6 e 6,25 milioni di euro.

L’azienda prevede che il suo EBITDA sarà “da neutro a positivo” per il resto dell’anno, ma non ha fornito una stima esatta.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi