Zero Waste Lab in Grecia, ricicla direttamente i rifiuti di plastica e li trasforma in mobili stampati in 3D

A Salonicco, in Grecia, è stato appena aperto uno Zero Waste Lab che ricicla direttamente la plastica nei mobili per esterni. Per il pubblico, chiudere il ciclo di rifiuti in plastica con il riciclaggio diretto è uno dei punti di vendita più convincenti della stampa 3D poiché tutti noi sentiamo il senso di colpa dei nostri rifiuti di plastica. La struttura è gestita da THE NEW RAW come parte del progetto Print Your City di Coca-Cola; lavora localmente rifiuti di plastica in filamenti per una stampante 3D di grande formato che poi produce mobili da esterno da posizionare sul lungomare.

La loro stampante 3D è un braccio robotico di grandi dimensioni dotato di un estrusore hotend, una configurazione che sta diventando sempre più popolare nello spazio di stampa 3D industriale. Le braccia robotiche possono già replicare i movimenti cartesiani delle stampanti 3D cubiche, ma i loro assi aggiuntivi consentono movimenti molto più complessi, inclusa la stampa diagonale utilizzata dal laboratorio Zero Waste. L’orientamento diagonale fornisce più forza perché il peso non verrà mai applicato perpendicolarmente alle linee di stampa, dove le stampe 3D sono più deboli.

Il sito Web Print Your City è interattivo e consente ai cittadini di scegliere la forma e il colore di un pezzo di mobili stampati in 3D . Possono anche scegliere dove preferire che siano posizionati e quali funzioni aggiuntive includere, come un vaso per gli alberi, una ciotola per l’acqua per gli animali domestici, una panca per l’allenamento, un portabici e altro ancora. Il sito indica quanti chili di plastica dovranno essere riciclati per stampare il pezzo in 3D (il mio vorrebbe 91 kg), e una placca è anche attaccata alla stampa 3D che afferma lo stesso. Oltre 3000 progetti sono stati presentati dal lancio del sito nel dicembre 2018 e THE NEW RAW prevede di riciclare quattro tonnellate di plastica per tutta la durata del progetto. Ciò equivale a circa 50 pezzi di arredamento, un obiettivo elevato.

Panos Sakkas e Foteini Setaki, fondatori di THE NEW RAW, hanno dichiarato: “La plastica ha un fallimento del design, è progettata per durare per sempre, ma spesso la usiamo una volta e poi la gettiamo via. Con Print Your City, ci sforziamo di mostrare un modo migliore di utilizzare la plastica in applicazioni di lunga durata e di alto valore. ” Questa non è la prima iniziativa di riciclaggio diretto con 3D stampato e non sarà l’ultima; le stampanti 3D di grande formato stanno diventando sempre più accessibili nel prezzo e nell’usabilità, e i mobili a prezzi accessibili sono sempre richiesti.

Be the first to comment on "Zero Waste Lab in Grecia, ricicla direttamente i rifiuti di plastica e li trasforma in mobili stampati in 3D"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi