COMUNICATO STAMPA

9T Labs ha chiuso unround di finanziamento della serie A e ha raccolto 17 milioni di dollari per contribuire a commercializzare ulteriormente l’innovativa piattaforma Red Series® Additive Fusion Solution™ dell’azienda per la produzione di materiali termoplastici avanzati rinforzati con fibra di carbonio (CFRTP ) parti composite.

Gli investitori chiave includono la società di stampa 3D leader nel mondo, Stratasys, il ramo di venture capital del fornitore di compositi termoplastici ad alte prestazioni Solvay SA (Solvay Ventures) e gli investitori di VC Verve Ventures, ACE & Company, Zürcher Kantonalbank e Wingman Ventures.

9T Labs è stata una Venture Leader Technology nel 2019 e una delle 100 TOP 100 startup svizzere dal 2018 al 2021, classificandosi terza nel 2021. 

La piattaforma tecnologica di 9T Labs consente di produrre parti strutturali ad alte prestazioni di dimensioni desktop in compositi CFRTP con volumi di produzione che vanno da 100 a oltre 100.000 parti/anno. 9T Labs combina software, stampa 3D, offrendo libertà di progettazione, complessità delle parti e controllo dell’orientamento delle fibre senza precedenti, con lo stampaggio a compressione in stampi di metallo abbinati. Questo processo fornisce tempi ciclo rapidi, alti tassi di produzione, eccellenti finiture superficiali e bassi vuoti, oltre a un’elevata ripetibilità e riproducibilità (R&R). 

L’azienda con sede a Zurigo è stata fondata nel 2018 da Martin Eichenhofer (CEO, a sinistra), Chester Houwink (COO, al centro) e Giovanni Cavolina (CCO, a destra). La piattaforma Red Series di 9T Labs offre il meglio della produzione additiva e esistente per creare un’alternativa più sostenibile e ad alte prestazioni alle tradizionali tecnologie di produzione di metallo e plastica. Viene utilizzato dalle società aerospaziali Fortune 500 per alleggerire i suoi futuri programmi di mobilità, dalle società mediche per ridurre lo spreco di materiale per la produzione di strumenti medici e dall’industria del tempo libero e del lusso per fornire ai prodotti di consumo una maggiore funzionalità. Si prevede che il mercato globale della stampa 3D crescerà a un tasso di crescita annuale composto (CAGR) del 25% per superare un valore di 100 miliardi di dollari entro il 2030 nel segmento di produzione di componenti globale da 2 trilioni di dollari.

“9T Labs ha combinato la semplicità della stampa 3D con la forza dei compositi continui in fibra di carbonio, e questo è uno sviluppo entusiasmante per il nostro settore”, ha affermato Adam Pawloski, VP Manufacturing Solutions di Stratasys. “La loro tecnologia di fusione additiva sfrutta i vantaggi della stampa, della posa automatizzata del nastro e dello stampaggio a compressione per fornire parti completamente dense con rinforzo multidirezionale. Inoltre, questa tecnologia si adatta ai volumi di parti di produzione necessarie ai produttori seriali. Il risultato finale è una soluzione con il potenziale per spostare drasticamente il settore dal metallo alle parti composite”.

“In qualità di fornitore leader di tecnologie per i compositi termoplastici, siamo entusiasti di contribuire con la nostra esperienza sui materiali per aiutare ad accelerare gli sviluppi di 9T Labs nello spazio di stampa 3D per produrre parti in composito strutturale”, ha aggiunto Fabrizio Ponte, responsabile della piattaforma per compositi termoplastici, Solvay SA.

Dopo il round di investimento, John Hartner, ex amministratore delegato di ExOne (Pittsburgh, Pennsylvania, USA), entrerà a far parte del consiglio di amministrazione di 9T Labs come presidente. Hartner è un leader esperto con oltre 30 anni di coinvolgimento nei settori dell’automazione, dei semiconduttori, della tecnologia pulita e della stampa 3D. “Sono rimasto colpito dalla soluzione unica dell’azienda e sono molto entusiasta di aiutare il team a portare questa tecnologia alle aziende manifatturiere di tutto il mondo”, ha osservato Hartner. 
 
Il denaro raccolto durante il round di investimento di serie A verrà utilizzato per finanziare la prossima fase di crescita presso 9T Labs per aiutare i suoi clienti a portare le loro applicazioni a volumi massicci, integrare l’attuale portafoglio di materiali e sviluppare piattaforme tecnologiche future.

“Questo round di investimenti e l’esperienza combinata con i nostri partner ci consentiranno di fare il prossimo grande salto nella commercializzazione e di adempiere alla nostra missione di consentire la sostituzione diffusa di parti metalliche con materiali compositi di carbonio ad alte prestazioni completamente riciclabili”, ha aggiunto Martin Eichenhofer, 9T Co-fondatore e CEO di Labs. “Attraverso questo supporto, saremo in grado di dimostrare cose che non avremmo potuto immaginare 10 anni fa”.

 

9t labs

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi