A Princeton fanno ricrescere i capelli ….. ma solo ai polimeri elastici

I ricercatori di Princeton utilizzano un processo simile alla stampa 3D per far crescere i capelli artificiali da polimeri elastici

I ricercatori dell’Università di Princeton hanno creato capelli artificiali da polimeri elastici utilizzando un processo basato sulla produzione additiva. I capelli vengono creati passo dopo passo quando un disco gira. I possibili usi includono lo sviluppo delle capacità di riconoscimento dei robot e anche l’imitazione di modelli biologici che abilitano importanti funzioni vitali.

Secondo un rapporto , i ricercatori di Princeton hanno scoperto che possono far girare polimeri elastici liquidi su un disco e creare forme complesse simili a capelli in un processo simile alla stampa 3D . Con questo, le superfici biometriche potrebbero essere imitate e prodotte con un processo di fabbricazione additiva. Le aree di applicazione sono diverse e vanno dallo sviluppo delle capacità di riconoscimento dei robot all’imitazione di modelli biologici che abilitano importanti funzioni vitali. Un video collegato di seguito mostra i dettagli del processo.

Applicazioni industriali
Un elastico liquido viene applicato all’esterno del disco e il disco viene ruotato per creare motivi complessi e utili su di esso. Se le rotazioni vengono eseguite correttamente, piccoli fusi fuoriescono dal materiale durante la polimerizzazione. Man mano che il disco accelera, i fusi crescono e formano un solido morbido simile a un capello.

Razionalizzato con precisione matematica e ispirato a costruzioni biologiche, il nuovo metodo potrebbe essere utilizzato per la produzione con metalli, vetri, plastica e materiali intelligenti su scala industriale. I risultati della ricerca sono stati pubblicati sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences il 22 febbraio 2021.

Capelli elastici

I vecchi problemi tecnici si trasformano in nuove soluzioni di produzione
La tecnica dei ricercatori di Princeton si basa su un semplice trucco della fisica. Ciò consente di convertire una moltitudine di vecchi problemi tecnici in nuove soluzioni di produzione. Il processo è molto semplice, ma ancora più sofisticato delle forme convenzionali. Inoltre, questa soluzione di produzione fa parte della produzione additiva e quindi più economica di altri processi di produzione.

Inoltre, la soluzione di produzione dei ricercatori di Princeton potrebbe anche svolgere un ruolo chiave nello sviluppo delle capacità di riconoscimento dei robot e nell’imitazione dei modelli biologici. Queste strutture apparentemente semplici, come B. i peli sulla zampa di un ragno – consentono importanti funzioni vitali. Modelli simili e simili sono onnipresenti, ma solo ora i ricercatori di Princeton hanno trovato un modo per imitare questi modelli. Sul nostro sito web troverai una panoramica di tutti i processi di stampa 3D .

Be the first to comment on "A Princeton fanno ricrescere i capelli ….. ma solo ai polimeri elastici"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi