AddiFab raccoglie finanziamenti per 6,3 milioni di dollari

AddiFab aumenta la disponibilità e la fornitura di stampaggio a iniezione a forma libera grazie alla raccolta di 6,3 milioni di dollari

AddiFab ha raccolto 6,3 milioni di dollari in un round di finanziamento con sottoscrizioni in eccesso che è impostato per aiutare l’azienda ad aumentare la disponibilità e la fornitura di Freeform Injection Molding (FIM).

L’investimento precedente nella società è stato effettuato dal braccio di rischio statunitense di Mitsubishi Chemical Holdings Corporation , con Mitsubishi che successivamente ha lanciato servizi di stampaggio a iniezione a forma libera in tre continenti e tramite una sovvenzione dell’UE nel marzo 2019 . Quest’ultimo round è stato condotto dalla società di private equity West Hill Capital, è stato sottoscritto in eccesso di un fattore due ed è stato chiuso entro 48 ore.

AddiFab afferma che l’investimento guiderà l’espansione del mercato internazionale del Freeform Injection Molding, una tecnologia che utilizza la stampa 3D per produrre inserti per stampi a iniezione e consente agli utenti di prototipare parti negli stessi materiali con cui intendono entrare in produzione. L’azienda prevede di sfruttare i fondi per “rafforzare ulteriormente” la presenza della sua tecnologia negli Stati Uniti, in Europa e in Giappone – le tre località in cui Mitsubishi Chemical ha lanciato la sua offerta di servizi – mentre cresce anche in altri mercati. Da quando AddiFab ha introdotto sul mercato lo stampaggio a iniezione a forma libera, la tecnologia è stata impiegata nello sviluppo di dispositivi medici, DPI, componenti automobilistici, applicazioni di imballaggio, elettronica di consumo e infrastrutture di utilità critiche.

“Lo stampaggio a iniezione a forma libera sta rapidamente guadagnando l’accettazione come la tecnologia numero uno per gli utensili stampati in 3D. La libertà di progettazione superiore e la selezione illimitata dei materiali sono fattori chiave che ne guidano l’adozione tra gli stampatori a iniezione “, ha commentato Lasse Staal, CEO di AddiFab. “Con FIM nella loro cassetta degli attrezzi, gli stampatori possono ridurre i tempi di immissione sul mercato dei prodotti stampati a iniezione e i costi di commercializzazione, aumentando allo stesso tempo il livello di innovazione, personalizzazione e consegne su richiesta. Questo round di finanziamento ci consentirà di accelerare l’ulteriore lancio internazionale del Freeform Injection Molding, per stare al passo con la crescente domanda del mercato “.

Randy White, Chief Innovation Officer di Mitsubishi Chemical Advanced Materials, ha aggiunto: Lo stampaggio a iniezione a forma libera di AddiFab è già la tecnologia di punta presente nei servizi di prototipazione rapida globale di MCAM. Questo investimento consente alla migliore tecnologia di prototipazione del settore di migliorare ulteriormente con tempi di elaborazione più rapidi e maggiore capacità di stampare parti più grandi “.

Per saperne di più | One shot story: AddiFab “combina i vantaggi della stampa 3D con lo stampaggio a iniezione”

Il finanziamento sta anche facilitando il trasferimento di AddiFab in una nuova e più grande sede europea che si trova più vicino all’aeroporto di Copenaghen e offre più del doppio dello spazio per la crescita. Questa mossa, secondo la società, aiuterà a soddisfare la crescente domanda per la sua tecnologia di stampaggio a iniezione a forma libera e ha portato AddiFab a fissare un obiettivo per triplicare il numero di sistemi che possono essere prodotti. AddiFab lavorerà anche per “aumentare drasticamente” il numero di progetti di valutazione dei clienti che possono essere eseguiti.

“In AddiFab, ci dedichiamo a supportare i nostri clienti nelle loro implementazioni di stampaggio a iniezione a forma libera”, ha affermato Staal. “La nuova sede ci consente di portare questo supporto a un livello completamente diverso. Che si tratti di ampi studi di fattibilità, progetti di ricerca e sviluppo in loco o consegne di pacchetti di sistemi FIM più grandi, saremo in grado di soddisfare le ambizioni dei clienti “.

Be the first to comment on "AddiFab raccoglie finanziamenti per 6,3 milioni di dollari"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi